Milano. Grandi firme per i cinque quesiti referendari di Croci e Fedrighini


1026047
Image by El Bibliomata via Flickr

Ambientalisti, come Andrea Poggio di Legambiente, politici da Pietro Ichino, all’ex presidente della provincia Michele d’Elia, ma anche rappresentanti del mondo della cultura e dello spettacolo, l’architetto di Expo Stefano Boeri, ad esempio e i comici Antonio Cornacchione e Diego Parassole.

Sono alcuni dei primi cento firmatari per i 5 quesiti referendari
sulla “qualita’ dell’ambiente e della vita a Milano“, promossi dal radicale Marco Cappato, dall’ex assessore all’ambiente Edoardo Croci e dal consigliere comunale Enrico Fedrighini (Verdi). “Riduzione del traffico e Ecopass”, “salvaguardia del suolo”, “conservazione del futuro parco dell’area Expo”, “riduzione di emissioni” e “riapertura dei navigli” i temi dei referendum che, corredati appunto dalle prime firme necessarie, sono stati consegnati questa mattina al presidente del Consiglio Comunale Manfredi Palmeri. “Un momento importante per Milano e per i milanesi – ha spiegato Croci – una mobilitazione dei milanesi per una citta’ più’ vivibile”.

Cappato ha invece parlato di “tentativo per coinvolgere l’opinione pubblica per risolvere problemi sui quali la classe politica ha dimostrato di essere per vari motivi paralizzata”. “Abbiamo pensato e deciso – ha detto – che l’unico modo per far fare in pochissimi anni ‘la rivoluzione ambientalista’ a una citta’ che rischierebbe di metterci decenni e’ quello di coinvolgere l’opinione pubblica. Inizia oggi una grande impresa di mobilitazione”.

Dopo il “via libera” da parte del Comune partiranno i 120 giorni di tempo per la raccolta delle 15.000 firme necessarie per la consultazione, per la validita’ della quale sarebbe poi necessario un quorum del 30 per cento.

Da Affaritaliani la notizia qui…

Enhanced by Zemanta
Annunci

Più sani in bicicletta


bike lovers.

Image by kharied via Flickr

E’ un luogo comune ampiamente sfruttato. Ma in Olanda, patria del ciclismo urbano, qualcuno ha pensato di indagare scientificamente la correlazione tra stato di salute e utilizzo regolare della bicicletta. Cercando di quantificare i benefici di cui la collettività potrebbe godere derivanti da un aumento dell’uso delle due ruote.

Il ciclismo può ridurre le assenze per malattia.

E’ quanto emerge da una ricerca commissionata dal Ministero della Sanità e dal Ministero dei Trasporti olandesi a TNO, un organismo di ricerca indipendente.
Lo studio si proponeva di indagare:

  • Gli effetti dell’utilizzo regolare della bicicletta sulle assenze per malattia;
  • Le abitudini ciclistiche degli olandesi e i fattori che favoriscono l’utilizzo della bicicletta
  • I motivi per i quali i datori di lavoro stimolano l’utilizzo della bici per recarsi al lavoro.

I ciclisti (quelli che utilizzano la bicicletta per andare al lavoro almeno tre volte alla settimana su una distanza di sola andata di tre chilometri, o quattro volte alla settimana su una distanza di due chilometri) si assentano meno per malattia: in media 7.4 giorni all’anno contro gli 8.7 dei non ciclisti.

Da Nuova mobilità la notizia qui…

Enhanced by Zemanta

INIZIATIVE 8 maggio – Velonotte, Roma come Mosca in bici tra luci e monumenti


Appuntamento sotto i più bei monumenti della capitale la notte dell’8 maggio, ma rigorosmanete in bicicletta.

Già settecento persone hanno aderito alla manifestazione “Velonotte Roma 2010” che vedrà appassionati della pedalata arrivare da diversi paesi. L’idea della manifestazione è stata lanciata nel 2007 da Sergey Nikitin, professore dell’Università di Mosca. Un evento annuale, no-profit, che per quattro edizioni si è svolto fra i monumenti di Mosca (nelle immagini). Ora arriva la prima esperienza europea fra le luci della città eterna (per informazioni: http://www.velonotte.blogspot.com/)

Da Repubblica la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Ambiente e speculazioni: Prestigiacomo difende il Lago di Paola «I politici locali collaborino nella tutela»


Parco Nazionale del Circeo - Laghi costieri

Image via Wikipedia

Il ministro rilancia (contro i colleghi del centrodestra) la battaglia per salvaguardare bacino e Parco del Circeo.

ROMA – Nella zona del lago di Paola, all’interno del parco nazionale del Circeo, «si devono sviluppare solo attività compatibili con il territorio». Lo ha detto il ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, a margine della presentazione della festa dell oasi del Wwf, in programma il 9, 16 e 23 maggio. Nove mesi fa, un «protocollo d’intesa» fra Re­gione Lazio e ministero dell’Ambiente (ratificato il 7 agosto 2009) aveva «blindato» acque, sponde, verde e beni archeologici del lago di Paola, gioiel­lo paesistico alle spalle della spiaggia di Sabaudia, con l’obiettivo di di­fenderlo dall’abusivismo. Ma da allora, una delle aree verdi più pregiate del Lazio, è stata oggetto di battaglie legali e politiche. Intanto molti dei lidi e del­le attività commerciali e imprenditoriali operanti sul bacino, sprovvisti di autorizzazioni, continuano ad operare.

BEGHE LOCALI – La situazione di diffusa illegalità sulle sponde del bacino prosegue anche grazie a causa di contrasti tra le forze politiche che amministrano il territorio. Beghe locali che ruotano intorno agli interessi di chi vorrebbe poter costruire e gestire attività commerciali nell’area antropizzata del parco.

Da Corriere.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Biomasse, a Lione via alla conferenza europea


Agrocarburants et Union Européenne

Image by David_Reverchon via Flickr

Fino al 7 maggio in programma l’incontro internazionale in cui si discuterà dei piani d’azione dell’Ue e non solo legati a questa energia rinnovabile.

Si apre oggi a Lione in Francica, la 18ª Conferenza (3-7 maggio 2010) ed esposizione (3-6 maggio 2010) europea sulla biomassa. Il programma della conferenza prevede 264 presentazioni plenarie e orali, nonché 542 presentazioni visive, con rappresentanti di oltre 70 Paesi.

«Con l’avvicinarsi della data in cui gli Stati membri dell’Ue metteranno a punto i loro piani d’azione per l’energia rinnovabile, – spiegano gli organizzatori – l’edizione 2010 della conferenza diventa importante per valutare i progressi fatti nel campo della bioenergia e il ruolo centrale che essa rivestirà nello sforzo dell’Europa di raggiungere l’obiettivo del 20% di energia fornita da fonti rinnovabili».

Per raggiungere questo obiettivo, la biomassa dovrà riuscire a fornire una quota di oltre il 5% di energia elettrica, il 10% di carburanti per i trasporti e almeno il 20% per il riscaldamento. La conferenza dedicherà particolare attenzione al dibattito sui biocarburanti sostenibili, vista la loro importanza nel quadro della legislazione europea.

Da I&a la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Presentazione Libro:”L’energia del sole e dell’aria come generatrice di forme architettoniche” di Luca Siragusa


Luca_Siragusa_Libro_copertinaL’energia del sole e dell’aria come generatrice di forme architettoniche – Integrazione efficiente delle tecnologie energetiche sostenibili tramite il “concept” energetico nel progetto di Luca Siragusa

Quando: Venerdì 13 novembre 2009 alle ore 18.00.
Dove:
Melbookstore – via Martiri della Libertà 1/A, Padova.
Interviene Daniela Borgato, giornalista – Sarà presente l’autore.

Editore: CLEUP, Cooperativa Libraria Editrice Università di Padova.

Vedi Facebook: la pagina qui…

Recensione

Un libro per gli appassionati di architettura e natura. Scritto dall’architetto Luca Siragusa, il manuale si pone l’obiettivo di individuare ed illustrare soluzioni pratiche per integrare nell’architettura sistemi per lo sfruttamento di energie pulite.

Partendo dall’analisi degli antichi stratagemmi che gli uomini hanno adottato nel tempo per proteggersi dal freddo e dal caldo, l’autore arriva a trattare le tecnologie più innovative per garantire l’isolamento termico delle abitazioni e produrre altresì energia sfruttando il potere delle fonti energetiche rinnovabili. E’ spiegato nel dettaglio come progettare sfruttando al meglio gli elementi naturali che tanto possono migliorare il comfort abitativo e le prestazioni energetiche degli edifici.

Da Architettura ecosostenibile la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Speciale n° 3 – Certificazione energetica degli edifici


La radio del Mulino Bianco

Quì di seguito gli approfondimenti relativi all’edilizia sostenibile, agli incentivi statali sul risparmio energetico e alle normative nazionali e regionali sulla certificazione energetica degli edifici:

  1. Dal 1 luglio obbligatoria la certificazione energetica degli edifici
  2. Efficienza energetica detrazioni 55% – Enea faq
  3. Certificazione energetica degli edifici, un altro bluff colossale
  4. Arrivano i Certificati energetici decennali
  5. Cert. energ. degli edifici
  6. Efficienza energetica detrazioni 55%- Regione Lombardia faq
Reblog this post [with Zemanta]