«Troppo smog e cemento». Milano fa morire sei alberi al giorno


MILANO - Naviglio della Martesana (01)

Image by Ambrosiana Pictures via Flickr

Milano – Chiuso il Festival dell’Ambiente. L’assessore Cadeo: serve un riequilibrio. Da abbattere 2.400 piante «Ambiente troppo ostile». L’appello degli agronomi: gli alberi, un bene sociale

Per fine anno, con l’aria av­velenata che tira, le piante ab­battute in tutto il 2009 saranno 2.400. Un intero bosco infetto e sfibrato, asfissiato dallo smog e martoriato dalla sosta selvaggia.

Milano fa morire sei alberi al giorno. Segati. Dicono agronomi e botanici che l’am­biente urbano è «particolar­mente ostile al verde», traffica­to, cementificato e densamen­te popolato. La risposta del Co­mune è un mix di tradizione e innovazione, piantumazioni e ricerca. Primo progetto: rifore­stazione e biodiversità su 14 et­tari verdi (parco Argelati, via dei Missaglia e quartiere Ter­razze).

Da Corriere.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]
Annunci

Milano – convegno: “Inquinamento e Traffico Commerciale a Milano”


Legambiente

Fondazione Legambiente per l’Innovazione in collaborazione con il Comune di Milano e con il supporto di Pirelli, ha prganizzato il convegno: “Inquinamento e Traffico Commerciale a Milano” che si terrà giovedì 30 aprile alle ore 9,00 presso il Palazzo delle Stelline – Sala Volta, a Milano.

Il traffico veicolare, anche quello commerciale, è tra le fonti maggiormente inquinanti in termini di emissioni di particolato fine nell’aria del capoluogo lombardo. Ma non siamo gli unici in Europa e nel mondo.
Dobbiamo proporci di trarre insegnamento dalle soluzioni d’avanguardia dottate in altri paesi e saper intraprendere percorsi di governo adatti alla realtà tipica della Pianura Padana: l’incontro si propone di essere un laboratorio aperto di valutazioni e proposte tecniche e politiche. Il convegno, vuole essere un’occasione per fare il punto sullo stato attuale delle tecnologie di abbattimento delle polveri emesse dagli autoveicoli

Da Areateritorio la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]