Solare: efficienza pannelli al 32%, nuovo studio sui virus per raggiungere l’obiettivo


influenza virus

Image by kat m research via Flickr

I ricercatori in genere studiano anni per capire come fare per sbarazzarsi dei virus. Ma in un interessante colpo di scena hanno capito che alcuni tipi di virus possono tornare utili, ed in particolare per aumentare l’efficienza delle celle solari.

Gli scienziati del MIT hanno così capito che un virus geneticamente modificato può aiutare
a costruire dei nanotubi di carbonio che danno una “spinta” alla produzione di energia solare.

Spiegano dall’Istituto di tecnologia più famoso al mondo che c’è la conferma che i nanotubi di carbonio possono migliorare l’efficienza degli elettroni raccolti sulla superficie di una cella solare. Tuttavia, ci sono problemi nel farli funzionare correttamente in quanto i nanotubi raggruppati riducono la propria efficacia.

Tuttavia, una versione geneticamente modificata del virus M13 può controllare come i nanotubi sono disposti su una superficie e quindi garantire che non vengano in contatto tra di loro, aumentandone così l’efficienza. Ogni virus è in grado di legarsi a 5-10 nanotubi, in modo da costruire una sorta di “strada” più facile da percorrere per gli elettroni.

Utilizzando il virus, il team è stato in grado di aumentare l’efficienza delle celle dall’8 al 10,6%, con un efficienza totale del 32%. Oggi i pannelli più comuni hanno un’efficienza che non supera il 20% nella maggior parte dei casi.

Da Ecologiae   la notizia qui…

Enhanced by Zemanta

Energia rinnovabile giorno e notte, tutto l’anno e costa meno del nucleare!


Off-shore Wind Farm Turbine

Image by phault via Flickr

Quando i sostenitori del nucleare dicono che le energie alternative non potranno mai coprire il fabbisogno energetico del pianeta perchè non ci sono sempre. Il sole solo di giorno, il vento quando vuole lui, l’acqua dei fiumi che finisce d’estate.

Si dimenticano sempre che il mare c’è 24 ore su 24. E non sta mai fermo. E quindi potrebbe fornire un flusso “di garanzia” dell’energia.E non è il solo sistema per avere energia senza interruzioni.

Ci danno energia costante il geotermico (il calore sotterraneo) e le biomasse (ad esempio il gas prodotto dai batteri che si mangiano immondizia e letame.  Nel frattempo in Usa sono riusciti a digerire con l’aiuto di enzimi le canne del mais che oggi vengono lasciate sui campi. Ne tirano fuori alcool, 10 kw di energia per ogni kw investito nel processo.

Ma è nel settore marino che stiamo assistendo a progressi strabilianti.
Al largo del Portogallo e della Scozia sono stati costruiti impianti formati da enormi tubi galleggianti.

Da Jacopofo la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Politiche energetiche Certificati Bianchi: crescono le aspettative


u14496477Il sistema dei TEE conferma la sua importanza per il raggiungimento degli obiettivi nazionali di efficienza energetica. Grazie soprattutto al ruolo che stanno svolgendo le singole famiglie
Accrescere l’efficienza energetica è senz’altro il modo migliore per affrontare le sfide dei cambiamenti climatici e della sostenibilità ambientale.
Va quindi salutato con soddisfazione il successo crescente che sta incontrando in Italia il meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE), meglio conosciuti come Certificati Bianchi. Tali certificati, emessi dal Gestore del Mercato Elettrico (ogni certificato equivale al risparmio di una tonnellata di petrolio equivalente) sulla base di certificazioni effettuate dall’Autorità, attestano il conseguimento dei risparmi energetici ottenuti attraverso l’applicazione di tecnologie e sistemi efficienti.

Il terzo rapporto annuale sull’attuazione del sistema dei TEE, diffuso dall’Autorità per l’Energia [continua…]

Da Enel.it la notizia qui…
ico-pdf3Documenti:

Da Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas: Terzo rapporto annuale sul meccanismo dei titoli di efficienza energetica.pdf