Sarà presentata il 28 ottobre la nuova offerta del sistema Alta Velocità


High-speed rail

Image via Wikipedia

L’ad del Gruppo FS, Mauro Moretti, illustrerà alla stampa, affiancato dal numero uno di Trenitalia, Vincenzo Soprano, le caratteristiche del nuovo orario e dell’offerta commerciale validi dal prossimo 13 dicembre

Dopodomani, mercoledì 28 ottobre, nello spazio Convoglia della stazione Termini di Roma, l’ad del Gruppo FS, Mauro Moretti, affiancato dall’ad di Trenitalia, Vincenzo Soprano, illustrerà alla stampa le caratteristiche dei nuovi orari e della offerta commerciale dei treni Frecciarossa e Frecciargento.

I nuovi servizi avranno validità dal 13 dicembre, dopo la completa apertura dell’asse AV Torino – Milano – Salerno, e avranno come punto di forza l’aumento del numero e della frequenza dei collegamenti veloci e la diminuizione dei tempi di viaggio.

L’appuntamento è fissato per le 11 in via Giolitti 34.

Da Fsnews.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]
Annunci

Moretti al convegno di Assisi: più treno per uno sviluppo ecocompatibile


MILANO - Treno Alta Velocità FRECCIA ROSSA (15)

Image by Ambrosiana Pictures via Flickr

L’Ad Mauro Moretti, al convegno internazionale di Assisi sul clima, ha ricordato che le FS sono protagoniste del “Patto per l’Ambiente” firmato col Governo e che, attraverso i due miliardi di investimenti nel trasporto regionale e il successo dell’Alta Velocità, si avvia la svolta per uno sviluppo del sistema dei trasporti più compatibile con l’ambiente.

Mauro Moretti, Amministratore delegato del Gruppo FS, è intervenuto oggi al convegno internazionale di Assisi, che ha visto la partecipazione di esperti di tutto il mondo per discutere il tema “Natura vivente: comprendere i cambiamenti e le loro cause”.

Moretti ha ricordato che, nel 2009, le FS sono protagoniste del “Patto per l’Ambiente”, firmato con 10 altre grandi imprese con il Governo per ridurre le emissioni di CO2 (600 tonnellate l’anno entro il 2012) e incentivare il consumo di energia da fonti rinnovabili. Il Patto conferma l’impegno del Gruppo a favore dell’ambiente, una scelta che ha già consentito, negli ultimi anni, di raggiungere risultati che sono andati ben oltre gli obiettivi prefissati.

Ancora più importante – ha sottolineato Moretti – è il contributo delle FS per una significativa inversione di tendenza nel sistema della mobilità in Italia che proviene dal successo dei treni Alta Velocità e dall’ormai imminente completamento dell’intera rete AV/AC. 1.000 chilometri di binari da Torino a Salerno

Da Fsnews la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Energia verde e poco amata: quei 18 mila megawatt sotto scacco


NIMBY 2.0

Image by Laughing Squid via Flickr

Le centrali a biomasse sono tra gli impianti più innocui sulla Terra. Per produrre elettricità bruciano pezzi di alberi a crescita rapida, come i pioppi, e scarti di potature: tutta roba pulita e rinnovabile.

Per i contadini sarebbero un affare, perché trasformano in guadagno il costo dello smaltimento dei residui. Anche per gli abitanti dei comuni interessati potrebbero essere un’opportunità, visto che significano posti di lavoro e spesso sconti sulla bolletta della luce. Eppure, in Italia perfino le piccole e inoffensive centrali a legna sono combattute come il diavolo. Da Atena Lucana, in provincia di Salerno, a Zinasco, nel Pavese, sono 52 gli impianti elettrici di quel tipo contestati. È un fenomeno nuovo e sconcertante perché le centrali a biomasse, così come le altre a energia rinnovabile (idroelettriche, solari, geotermiche ed eoliche), fino a non molto tempo fa erano considerate virtuose e non solo accettabili ma addirittura richieste, quindi fornite di uno speciale lasciapassare ecologistico, una specie di bollino verde.

Da qualche tempo, invece, gruppi di talebani della «difesa del territorio», spesso minuscoli ma bellicosi, hanno cominciato a trattare da nemiche perfino le energie rinnovabili. [continua…]

Da Panorama.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]