Bike to work day Roma – 13 Maggio 2010


Ringstraße, Vienna, Austria, 2005

Image via Wikipedia

Roma – Giovedì 13 maggio 2010, una giornata dedicata a chi va al lavoro in bici, promossa dai Ciclomobilisti e da tutti coloro (cittadini, associazioni, comitati, amministrazione, operatori del settore) che vorranno partecipare a questa iniziativa. Convinci parenti, amici, colleghi, vicini di casa ! Per informazioni si può contattare l’indirizzo e-mail ciclomobilisti email o sul forum dei Ciclomobilisti.

La partecipazione è gratuita ed autogestita, si tratta di convincere più persone possibile a recarsi al lavoro (a scuola, a fare la spesa, al centro anziani ecc.) in bicicletta, possibilmente indossando un gilet giallo (di quelli che si tengono in auto) ed un casco. Il sottoscritto ovviamente parteciperà con il percorso che ho sperimentato da alcune settimane:
Chi vuole quel giorno si potrà unire, ritrovo ore 8:15 Piazza Aruleno Celio Sabino (piazzale chiesa San Policarpo ), preferibilmente con una MTB.
Per poi unirsi al gruppo Poste ore 9:15 Incrocio Via Laurentina con Via Cristoforo Colombo. Arrivo previsto a Viale Europa ore 9:30
Blog bike to work di Postehttp://biketoworkposte.blogspot.com/

Altre informazioni:

Sito ufficiale: Bike to work day – sito ufficiale
Link utili:
CriticalmapProgetto per coinvolgere i ciclisti urbani nella creazione di una mappa interattiva delle nostre città.
FaceBook:
Gruppo FaceBook: Ciclomobilisti

Da Mobilità Tuscolana-EUR la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Tra sogni e realtà avanza il Piano della mobilità ciclabile del Comune di Roma – Tridente pedonalizzato entro il 2013


Bici Roma!

Image by p medved via Flickr

Il tridente pedonalizzato entro il 2013. Ma questa non era una novità. Soprattutto 300 postazioni del bike sharing contro le 27 attuali (ma saranno 71 entro la fine del 2010) e 1000 chilometri di piste ciclabili contro le attuali 200.

Sembra un libro dei sogni per chi ama una città a misura di pedone e ciclista. Per vedere se si tratta di utopia o di un solido progetto bisognerà però aspettare il 9 maggio, giorno durante il quale, si spera, sarà associato un cronoprogramma di lavori a quanto ha annunciato quest’oggi l’assessore all’Ambiente, Fabio De Lillo.

De Lillo, intervenendo oggi alla presentazione della Giornata mondiale della bicicletta al Tempio di Adriano, insieme al ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo, ha di fatto anticipato il nuovo Piano della mobilità ciclabile del Comune di Roma con il quale “stravolgeremo questa città”. Secondo De Lillo “passeremo a 1000 chilometri di piste ciclabili e da 27 ciclopostazioni attuali di bike sharing arriveremo a 300″. Tra le altre misure contenute nel piano, che si intreccia con la pedonalizzazione del Tridente, secondo De Lillo c’è poi “l’introduzione dell’intermodalità, con la possibilità di portare le biciclette nelle metropolitane, nei bus e nei parcheggi condominiali”.

“A Roma solo lo 0,4% di persone si sposta in bicicletta, contro il 5% di città come Milano – ha aggiunto l’assessore – questo piano sarà il motore del cambiamento. Ci stiamo lavorando da più di un anno insieme alle associazione di categoria ed è pronto già da qualche mese ma, rispondendo alla richiesta del ministro Prestigiacomo lo presenteremo in occasione della giornata della bicicletta, il 9 maggio”.

Da 06Blog.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Agevolazione tariffaria Metrebus Lazio per l’anno 2010


ATAC-mode

Image by MattP33 via Flickr

La Provincia di Roma ripropone per il 2010 – in accordo con le Aziende aderenti al sistema di trasporto METREBUS Lazio e nei limiti degli stanziamenti resi disponibili allo scopo – l’attuazione di agevolazioni tariffarie per l’acquisto degli abbonamenti annuali integrati a zone ( cosiddetti “ordinari” ) in misura pari al 30% della tariffa piena degli abbonamenti stessi.

Il termine ultimo per le richieste di accesso al sistema di agevolazione tariffaria è fissato per il 30 luglio 2010 e comunque fino a sussistenza dei fondi stanziati.
Le tessere di autorizzazione ottenute dai richiedenti dovranno tassativamente essere utilizzate, per l’acquisto degli abbonamenti a tariffa agevolata, entro e non oltre il 31 marzo 2011.

L’agevolazione tariffaria su tali tipologie di abbonamenti è riferita esclusivamente alle zone – così come individuate e definite dal sistema METREBUS Lazio – afferenti l’ambito territoriale della Provincia di Roma e distinte dalle lettere A, B, C e D. Pertanto non è possibile richiedere, da parte dei soggetti titolati, abbonamenti agevolati per ambiti territoriali diversi da quelli indicati.

Da Provincia di Roma la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Troppi pericoli sulle strade di Roma ciclisti si fingono morti in Campidoglio


Palazzo dei Senatori in the Piazza del Campidoglio

Image via Wikipedia

In memoria della giovane morta ai fori, Il 25 marzo suo 29simo compleanno. Protesta dei comitati per le due ruote, ricordando Eva
«Sporchi di sangue perchè di traffico si muore».

ROMA – Biciclette, e ciclisti urbani, ricoperti da grossi lenzuola bianche sporcata da grandi macchie rosse. «Teli sporchi di sangue, perché di traffico si muore». All’ombra del Marco Aurelio, in piazza del Campidoglio, è andato in scena il «die-in» – un particolare tipo di flash mob in cui i partecipanti si fingono morti, il primo fu lanciato nel 2003 in Inghilterra, contro la guerra in Iraq – del Coordinamento Di Traffico si Muore.

COMMEMORAZIONE – Giovedì pomeriggio, i ciclisti si sono dati appuntamento in via dei Fori Imperiali, nel punto esatto dove fu travolta e uccisa da un tassista, la giovane ciclista Eva Bohdalova: «Il 25 marzo sarebbe stato il suo 29simo compleanno», ricordano i ciclisti. Poi, insieme gli amici di Eva hanno raggiunto il Campidoglio. Un blitz rapido. Immobili per cinque minuti, i rappresentanti del Coordinamento hanno voluto così lanciare un appello all’amministrazione capitolina. «Abbiamo organizzato questo blitz – spiega Paolo Bellino, membro del Coordinamento e candidato indipendente nelle liste dei Verdi alle elezioni regionali – perché le amministrazioni italiane, in questo caso ci riferiamo al Comune di Roma, sono indifferenti alla violenza del traffico veicolare».

Da Corriere.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Roma: i ciclomobilisti BIKE WORK DAY 2010 il 13 maggio 2010


REI meetup at Leschi Starbucks for Bike to Wor...
Image by jcolman via Flickr

Nome: Ciclomobilisti
Categoria: Organizzazioni – Club e associazioni
Descrizione: La pagina dei ciclisti urbani che usano la bici non solo per svago, ma per andare a lavorare, portare i figli a scuola, andare a fare spese….
Tipo di privacy: Aperto: i contenuti sono visibili a tutti.

BIKE TO WORK DAY 13 MAGGIO 2010:
E’ stato calcolato che utilizzare la bici 3 volte a settimana al posto dell’automobile per andare al lavoro permette un risparmio di 15-20 euro al mese (considerando solo i costi diretti per un percorso medio di 5/6 km, su percorsi più lunghi il risparmio aumenta) e, rispetto alla moto, di 10-15 euro al mese.

Forse non é chiaro a tuttii, ma per mantenere un’auto (considerando le spese necessarie per uso e manutenzione di una utilitaria) si spende dal 15 al 25% del proprio reddito. I lavoratori che usano la bici godono di una migliore salute e vantano meno giorni di malattia rispetto ai colleghi non pedalatori

Vogliamo proporvi di tirar fuori dalle cantine, dai ripostigli e dalle soffitte le vostre bici per usarle insieme a noi per andare al lavoro, a scuola, all’università, a fare la spesa, all’ufficio postale, in banca, il 13 maggio 2010, con un ideale gemellaggio con il B2W DAY della baia di San Francisco.

Vogliamo aiutarvi nel cercare il percorso ottimale, in sicurezza, su strade non troppo trafficate, eventualmente con passaggi sulle poche ma pur sempre presenti ciclabili di Roma.

Informazioni di contatto

Sito Web: http://ciclomobilisti.forumfree.it
Evento: http://www.ilrespiro.eu/eventi/382-bike-to-work-day-vado-a-lavoro-in-bici/
Ufficio:
Roma
Posizione geografica:
Rome, Italy

Notizie:
i ciclomobilisti stanno organizzando il primo BIKE WORK DAY il 13 maggio 2010 in concomitanza con quello americano

Da Facebook la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Roma – Due ruote e sicurezza: pistola-laser contro gli eccessi di velocità


via dei Fori Imperiali, on the edge of the rione

Image via Wikipedia

INIZIATIVA DELL’ASSOCIAZIONE «di traffico si muore». Via dei Fori Imperiali: auto e moto a 70-90 km orari. La prova-denuncia dei ciclisti dopo la morte di Eva.

ROMA – C’è il centauro in «scooterone» che sfreccia a 71 chilometri orari. Il Suv che tocca i 70. Il tassista a 81 orari. L’utilitaria con permesso disabili (beatamente esposto) che si lancia, per il centro di Roma, a 90 chilometri orari. Cronache di una mattina qualunque, in via dei Fori Imperiali. Solo che, venerdì, le folli andature di (molti) automobilisti romani hanno trovato il rilevatore di velocità del Coordinamento «Di traffico si muore» ad immortalarne la sistematica violazione dei limiti imposti dal codice della strada.

LIMITE DI 50 KM DISATTESO – «Siamo qui nel punto in cui è stata uccisa la povera Eva – ricorda Paolo Bellino, per il Coordinamento – per dimostrare come, sotto gli occhi del Campidoglio, il limite di 50 chilometri orari, che vige sull’intero territorio capitolino, viene costantemente disatteso. I ciclisti rischiano la vita, le auto non si curano dell’alta velocità. E non si fa nulla per impedire tutto questo». Qualche automobilista disciplinato non manca. Ma la percentuale è veramente irrisoria. Taxi, autoblu, Ncc, semplici cittadini, centauri. Nessuno è escluso. Subito dopo la svolta a destra, alla fine di via Cavour, in direzione piazza Venezia, inizia la corsa. Pronti al semaforo. Via, acceleratore al massimo.

LA PISTOLA-LASER – Alle undici del mattino, solo le auto con permessi Ztl possono entrare in centro. Questo, però, non basta ad allentare la frenesia. Anche i bus si muovono sul filo: 50-55 chilometri orari. Il Coordinamento «Di traffico si muore» ha acquistato un laser per la rilevazione della velocità. E annuncia battaglia su questo fronte.

Da Corriere.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Roma – Bike Sharing : esperienze a confronto, Mercoledì 15 dicembre.


Bike Sharing - FRANCIA, Lione (03)

Image by Ambrosiana Pictures (G) via Flickr

Cari amici l’Associazione Clorofilla è lieta di invitarvi al convegno “BIKE SHARING: ESPERIENZE A CONFRONTO” che si terrà mercoledì 15 dicembre alle ore 9.30 presso la Casa del Municipio – Urban Center Roma XI, in via Niccolò Odero 13.

L’obiettivo della nostra associazione è creare un momento di confronto tra le esperienze del servizio di bike sharing, analizzando i casi di Roma, Milano e Parigi interverranno rappresentanti delle tre amministrazioni municipali a confronto, rappresentanti delle aziende che gestiscono il servizio e rappresentanti delle associazioni ciclistiche e ambientaliste.

Ore 9,30 Esperienze di Bike sharing a confronto.
I casi di Roma, Milano e Parigi

Marco Contadini, Servizio Biciclette e Ciclabilità Comune di Roma
Sergio Verrecchia, Project Manager bike sharing Clear Channel
Mehdi Guadi, Consigliere Municipale Parigi

Ore 10,45 Coffee break

Ore 11,00 Tavola rotonda: La bici, mezzo di trasporto pubblico individuale

Partecipano:
Massimo Tabacchiera, Presidente ATAC Spa *
Athos De Luca, Consigliere Comunale, Comune di Roma
Maurizio Baruffi, Coordinatore intergruppo consiliare “Amici della bicicletta”, Comune di Milano
Lorenzo Parlati, Presidente Legambiente Lazio*
Antonio Dalla Venezia, Presidente Nazionale FIAB
Gianluca Pin, Responsabile Progetto Bicincittà

Segreteria Organizzativa – ASSOCIAZIONE CLOROFILLA
via Oslavia 37 00195 Roma – Tel. 06.37515033 Fax 06.81901188

Da Fiab la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

24 ore di Roma – La pedalata nella Storia


Italia? (Rome, Italy)

Image by Giampaolo Macorig via Flickr

Numerose le iscrizioni dall’Italia e dall’estero per la quarta edizione della 24 ore di Roma, manifestazione di mountain bike Endurance che inserita nel contesto delle manifestazioni sportive volute dal Vice Presidente del X Municipio – Massimo Perifano – è volta a valorizzare il contesto sportivo ambientale e culturale.

La manifestazione si svolgerà come di consueto all’interno del Parco degli Acquedotti – Parco Regionale dell’Appia Antica – nei giorni 25 – 26 e 27 settembre 2009; non mancherà la già storica “Pedalata più bella del mondo” una indimenticabile pedalata libera nel rispetto del codice della strada di 36 km circa nel cuore della Città Eterna alla scoperta delle sue meraviglie.
“Roma Bike Night” è la passeggiata che attraverso le vie e le piazze più belle di Roma, quest’anno si articolerà nel seguente programma ed itinerario:

Venerdì 25 Settembre 2009
_ Ore 13:00 – Partenza dal Parco degli Acquedotti (PRIMO GRUPPO – MAX 50 PERSONE)
Percorso di 60 km circa: Appia Antica, Terme Caracalla, Piramide, Trastevere, Villa Pamphili, Gianicolo, Centro Storico, 7 COLLI DI ROMA, sosta al Circo Massimo e ritrovo con il secondo gruppo

Ore 16:00 – Partenza dal Parco degli Acquedotti. (SECONDO GRUPPO)
Percorso di circa 38 km “PEDALATA NELLA STORIA”: Appia Antica, Terme di Caracalla, Circo Massimo, Bocca della Verità, Isola Tiberina, la Sinagoga, Torre Argentina, Pantheon, Piazza Navona, Castel S.Angelo, San Pietro, Corso Vittorio Emanuele II, Campo dè Fiori, Piazza Venezia, Via dei Fori Imperiali, Colosseo, S. Giovanni, Via Appia e ritorno al Parco degli Acquedotti.

ore 18:00 – Circo Massimo – (TERZO GRUPPO)
i tre gruppi procederanno insieme nella pedalata che attraverso il centro della capitale li riporterà al Parco degli Acquedotti all’appuntamento nello storico circo è previsto ENERGIA AL MAXIMO, grazie all’incontro con la Red Bull che si presenterà con le auto personalizzate per la distribuzione dell’energy drink.

Al rientro della “Pedalata più bella del Mondo” previsto per le ore 20,30 sarà organizzato il classico “Toga bike Party” all’interno del quale verrà organizzato un concerto.

Da Romanotizie la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Edifici pubblici siciliani a rischio


Municipio di Messina - HDR

Image by Al Ianni via Flickr

Aggiornamento ! – Purtroppo il rischio degli edifici a Messina era noto. Note soprattutto le condizioni strutturali degli edifici. Come conferma un articolo postato tempo addietro pubblicato in occasione del terremoto abruzzese. Perchè gli “effetti” degli eventi naturali non sempre sono imprevedibili.

Pubblicato il 17 aprile 2009:

La lista nera degli edifici pubblici siciliani rivela indici di sicurezza al di sotto della norma. In caso di forte sisma pochissime le strutture resisterebbero. Nella lista nera anche l’Ospedale Piemonte. Una lista, apparsa su Repubblica, non rincuora Messina. La Protezione Civile avrebbe avviato una lunga serie di controlli su strutture pubbliche in Sicilia, per verificare la i requisiti antisismici, guarda caso solo adesso vengono pubblicate.

Un elenco che allarma: 276 edifici pubblici siciliani ricadenti in zone ritenute ad alto rischio sismico, solo cinque strutture superano la soglia di stabilità, una sola quella che in caso di terremoto garantisce la stabilità dell’edificio. Ben 45 sembrano costruiti con la sabbia (di mare?). Nella lista nera 17 strutture nella provincia di Messina. L’Ospedale Piemonte ha nove padiglioni al di sotto della soglia di sicurezza. Totalmente a rischio l’ex presidio ospedaliero Mandalari.

Alcune chiese di Messina crollerebbero in caso di scossa tellurica. Dal maggio del 2008 ad oggi questa lista è rimasta nei cassetti della Protezione civile e tirata fuori all’indomani della tragedia che ha colpito l’Aquila.

Da Associazione Salute la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Napolitano sui crolli in Abruzzo: “Tutti si facciano un esame di coscienza”


Giorgio Napolitano

Image via Wikipedia

“Ho voluto rendermi conto della realtà de L’Aquila e dell’Abruzzo all’indomani del terremoto”. Sono le parole con cui il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, al termine della mattinata passata in mezzo alle popolazioni terremotate, ha spiegato perché è andato a trovare gli abbruzzesi duramente colpiti dal sisma di domenica notte.

Anche se il capo dello Stato è voluto andare in Abruzzo in maniera sobria. Senza cerimoniale, con una sicurezza ridotta al minimo e cercando di evitare, per quanto possibile, i cronisti. E nonostante la forma senza pompa magna, la sostanza è quella di chi rappresenta la nazione: “Lo Stato oggi c’è fortemente, ma – ammonisce e promette – deve continuare ad esserci anche domani”. Poi, parlando dei crolli degli edifici di recente costruzione, è durissimo: “Tutti devono farsi un esame di coscienza che non conosce assolutamente coloriture e discriminanti politiche perché ci sono state irresponsabilità diffuse”.

Da Panorama.it   la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Nucleare sì, Nucleare no.


La Repubblica

Image via Wikipedia

Pubblichiamo un articolo di Affari&Finanza de La Repubblica del 23 marzo 2009 nel quale veniamo citati come Blog.

Nell’articolo, a firma di Laura Kiss, si parla di energie rinnovabili, blogosfera e possibile ritorno al nucleare in Italia. Ringraziamo La Repubblica per l’attenzione nel seguire il nostro lavoro di diffusione di notizie “energetiche”.

L’articolo da noi pubblicato circa la fusione nucleare alimentata a laser è questo.

Riportiamo di seguito l’articolo citato:

art-repubblica-af-23-marzo

Reblog this post [with Zemanta]

Trasporto aereo – Alitalia torna a scommettere su Linate. Moratti: “Vittoria di Milano”


MILANO - Aeroporto Internazionale di Linate (14)

Image by Ambrosiana Pictures via Flickr

La compagnia di bandiera ha presentato nuovi servizi e tariffe sulla tratta con Roma. Il Sindaco ha sottolineato i forti investimenti di Sea per lo scalo: 28 milioni di euro, completamento delle infrastrutture e l’arrivo della Linea 4 della metropolitana

Milano, 25 marzo 2009 – Alitalia torna a scommettere sul suo bacino più ricco, quello del Nord Italia e, in particolare, del capoluogo lombardo. Una “vittoria di Milano” , così l’ha definita il Sindaco di Milano, Letizia Moratti, alla presentazione dei nuovi servizi della compagnia di bandiera volti a migliorare la propria offerta nello scalo di Linate. Le novità riguardano il collegamento con Roma Fiumicino, il potenziamento delle strutture di terra in entrambi gli aeroporti e l’introduzione di quattro tariffe base semplificate.

[…] Una logica di rafforzamento della mobilità e delle infrastrutture nella quale si colloca anche la decisione di prolungare la linea metropolitana M4 fino a Linate. Una scelta maturata nello scenario di costante miglioramento delle infrastrutture del territorio in vista del grande appuntamento di Expo 2015.

Per questo – ha concluso il Sindaco – entro il prossimo giugno porteremo al Cipe il progetto esecutivo della M4, ora all’esame del Ministero dei Trasporti, in modo da procedere concretamente nella direzione di un servizio sempre migliore ai cittadini che usano l’aeroporto e il territorio circostante”.

Da Comune di Milano la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Politica – Il governo impugna la legge sulle rinnovabili della Calabria


Different shades of blue. Calabria, Italy

Image by lilith121 via Flickr

10 marzo 2009 – Il governo ha impugnato davanti alla Corte Costituzionale la legge della Calabria n.42 del 29/12/2008 in materia di fonti energetiche rinnovabili “in quanto – si legge in una nota – stabilisce misure più restrittive rispetto alle disposizioni nazionali e comunitarie in materia”. Il provvedimento, annunciato da un comunicato del Dipartimento per i rapporti con le Regioni, risale al 20 febbraio scorso.

All’inizio dello stesso mese Aper (Associazione dei produttori da fonti rinnovabili) aveva attaccato la legge calabrese chiedendo al governo un “tempestivo intervento” contro “l’ennesimo provvedimento regionale in materia di energia”, ritenuto “costituzionalmente illegittimo”. [continua…]

Da Zeroemission.tv la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Roma Euromobility 11/12/13 maggio 2009 Corso di formazione sul Mobility Management


Via del Corso, Roma

Image via Wikipedia

Euromobility, organizza un Corso di formazione sul mobility management rivolto a: Mobility manager di Area e di Azienda, professionisti e tecnici del settore mobilità sostenibile, responsabili di aziende esercenti servizi di trasporto collettivo e liberi professionisti.

I corsi di formazione organizzati da Euromobility contano più di quindici edizioni a partire dal 2002 e offrono un personale docente di alto livello. La partecipazione è a numero chiuso per un massimo di 15 persone. Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza a fronte di un minimo del 75% delle ore frequentate. [continua…]

Da Euromobility.org la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Cultura – Architettura, in mostra i giovani progettisti euopei


A typical narrow alley in Trastevere seen from...

Image via Wikipedia

Aveva 26 anni l’architetto Luigi Moretti quando nel 1933, su commissione dell’Opera Nazionale Balilla, progettò la Casa della Gioventù di Trastevere a Roma.

Recuperata dalla Regione Lazio dal 2007, e aperta di nuovo la sala delle esposizioni al piano terreno, dal 6 marzo la «ex Gil» accoglierà i progetti della giovane architettura europea.

«Urbanità europea, città sostenibile e innovazione degli spazi pubblici» è il titolo del concorso Europan 9, arrivato alla nona edizione, cui si sono dedicati giovani progettisti di tutta Europa per la realizzazione di 73 siti. [continua…]

Da l’Unità.it la notizia qui..

Reblog this post [with Zemanta]