FOTOVOLTAICO Guerra Romani-Prestigiacomo “Quella matta mi fa incazzare”


Gelmini Prestigiacomo

Image via Wikipedia

Davanti a una platea di imprenditori brianzoli il ministro dello Sviluppo attacca la collega dell’Ambiente per i ritardi nel nuovo decreto sugli incentivi. “Vorrebbe l’autocertificazione, ma l’Italia non è tutta come la Lombardia”. Replica risentita del Pdl La Loggia.

ROMA – Le agenzie di stampa, dando conto ieri dell’ennesimo rinvio nell’approvazione del decreto sul quarto conto energia, parlavano eufemisticamente di “contrasti” tra il ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani e quello dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo. La realtà, come testimonia il video in esclusiva su Repubblica.it dell’intervento svolto da Romani a un convegno sulle “prospettive di sviluppo per le aziende brianzole” organizzato a Giussano dal mobilifico Tissettanta, è che tra i due membri del governo è in atto una battaglia feroce.

Illustrando alla platea il motivo del contendere tra i due dicasteri, il titolare dello Sviluppo Economico non usa certo giri di parole per fotografare la situazione. “Se quella matta della Prestigiacomo non mi fa incazzare ancora oggi…Lo dico perché sono un po’ arrabbiato, veramente, non ci ho dormito la notte…“, afferma Romani alzando il tono della voce.

Il varo del quarto conto energia si è reso necessario nel marzo scorso, quando, a sorpresa, ad appena poche settimane dall’entrata in vigore del nuovo regime di incentivazione per il fotovoltaico, Romani ha fatto licenziare da Palazzo Chigi il decreto ” ammazza rinnovabili 2″ che ha rimesso tutto in discussione. Il vecchio sistema di aiuti all’energia solare cessa quindi di avere validità a fine maggio, mentre a stabilire le regole per il futuro dovrebbe essere appunto un nuovo provvedimento. Romani, seguito a ruota dalla Prestigiacomo, dopo una clamorosa ondata di proteste e prese di posizione, aveva promesso quanto meno che i tempi sarebbero stati brevi per evitare di lasciare nell’incertezza un settore produttivo che calcolando anche l’indotto conta oggi su oltre 100 mila addetti. “Sarà pronto entro il 20 marzo”, aveva garantito.

Da Repubblica.it   la notizia qui…

Enhanced by Zemanta

IL 22 APRILE L’«EARTH DAY» Concerto al Circo Massimo per la giornata della Terra


Massimo Silenzio al Circo Massimo

Image by Robie Ventre via Flickr

Roma – Organizzato da Comune e Provincia per sensibilizzare i cittadini all’ambiente e per il corretto utilizzo dell’energia.

ROMA – Pino Daniele sarà l’artista più importante. Ma con lui si esibiranno anche i Morcheeba
e il Dj Claudio Coccoluto che chiuderà la serata. Sono i protagonisti del concerto al Circo Massimo di Nat Geo Music «Earth day» organizzato dal Comune e dalla Provincia di Roma per il 22 aprile. Sul palco si alterneranno altri musicisti, come Rokia Traorè e i DDG con Josh e Cora Dunham, mentre la serata sarà chiusa dal dj Claudio Coccoluto. Anche quest’anno il concerto sarà a «impatto zero», perchè le emissioni di anidride carbonica generate dall’evento saranno compensate con la creazione di 202mila mq di foreste in Madagascar e di un’area verde di 10mila mq nel Parco dell’Aguzzano a Roma.

COMUNE E PROVINCIA INSIEME – Il grande evento musicale, presentato venerdì in Campidoglio alla presenza del sindaco di Roma, Gianni Alemanno e del presidente della Provincia Nicola Zingaretti, è stato pensato al fine di sensibilizzare i cittadini alle tematiche ambientali e per il corretto utilizzo delle risorse energetiche.

Da Corriere.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Piste ciclabili – Ponte chiuso a Roma Nord da oltre 10 mesi


Replica of the equestrian statue of Marcus Aur...

Image via Wikipedia

Ponte (ciclabile ndr.) chiuso a Roma Nord da oltre 10 mesi, interverrà il Sindaco o usa i ciclisti solo per gli spot mediatici?

BiciRoma denuncia ( di mese in mese) la vergognosa situazione del ponte ciclabile ( unica via percorribile per i ciclisti sulla cilabile verso Castel Giubileo altezza fosso dell’Acqua Traversa) chiuso ormai da oltre 10 mesi e per il quale non si conosce ne la data di riapertura ne tanto meno la data di inizio lavori.

Ottimo modo di dare credibilità all’annunciato piano di mobilità che si annuncia sostenibile solo nel nome, per quanto letto e nei fatti, purtroppo la situazione per la mobilità è assai poco sostenibile e il Sindaco Alemanno dovrebbe vergognarsi e scusarsi con i ciclisti romani per questa situazione invece sembra che si ricordi dei ciclisti solo per farsi gli spot mediatici come per l’inaugurazione del bike sharing e/o per accompagnare i due sventurati cicloturisti olandesi dal Papa.

Ci auguiriamo che il Sindaco Alemanno dia prova di serietà per chi senza violenza e con civiltà come dimostrato ai suoi assesori (Marchi e De Lillo di cui si è apprezzata la presenza) nella fiaccolata di venerdì scorso in ricordo di Eva, la ciclista investita sotto al suo balconcino del Campidoglio, chiede e contribuisce ad una Roma migliore dal punto di vista della mobilità realmente sostenibile ed in cambio da dieci mesi ha solo le chiacchiere come dimostra il ponte ancora chiuso.

Grazie e cordiali saluti
Fausto Bonafaccia

Da Biciroma  la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

La rivolta dei ciclisti urbani


La rivolta dei ciclisti urbani

Roma: Eva tornava a casa dal lavoro in bici, uccisa da un taxi. Fiaccolate e proteste, anche nelle prossime settimane.

I ciclisti romani chiedono il diritto di pedalare in sicurezza.

Repubblica: Nel nome di Eva la rivolta dei ciclisti urbani
Blog Ciclistica: Eva, che voleva vivere a Roma
AdnKronos: Rabbia sul web per Eva, investita e uccisa mentre era in bici ai Fori Imperiali
Immagini e voci dalla manifestazione
Fiab-Ruotalibera Roma: Eva aveva 28 anni ..
RomaPedala: Roma, citta della mortalità sostenibile
Blog Ciclistica: Palo 27
Corriere della Sera: Ciclista 28enne investita e uccisa
Comunicato Stampa Fiab

Da Fiab-onlus la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Roma in bici per il clima – video


Video della manifestazione del 20 Settembre 2009 “Roma, In Bici per il Clima”

Pedalata a Roma organizzata da Ruotalibera FIAB appartenente alla ECF in occasione delle manifestazioni europee per la conferenza mondiale sul clima di Copenaghen (World Climate change action)

Video 8-12 Settembre 2009, lungo la via Salaria da mare a mare, Bicistaffetta Fiab Puliamo il Mondo … pedalando (video girato dai RAI3)

Reblog this post [with Zemanta]

Roma – Eventi – Venerdì 25 Settembre 2009 Critical Mass


The 10th anniversary ride of Critical Mass' Me...

Image via Wikipedia

Roma al grido di:  la mobilità è mia e la gestisco io

la Ciclopicnic Entertainment partecipa alla

Critical Mass-486 – interruzione volontaria”

Venerdì 25.9.9 ore 18.30 piazzale delle Masse Critiche
(già piazzale Ostiense)

Da Roma pedala la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Se Roma lascia, Copenhagen raddoppia!


Italy Roma

Image by Hans.Chen via Flickr

Roma – Partire in ritardo non è necessariamente il primo passo verso l’insuccesso. Ci sono quasi sempre i margini per recuperare il tempo perduto. Ma per farlo è necessaria una buon dose di volontà, quella che la città di Roma col suo servizio di bike-sharing sembra non avere affatto.

Il fatto è che quello che si rischia qui è di veder trattare in malo modo il servizio di bike sharing romano per poi dire, a distanza di un certo tempo, che Roma ed i romani non sono pronti per le biciclette ‘in libero servizio’.

Già mi immagino i commenti: Roma non è certo Copenhagen! Certo, Roma non è Copenhagen, ha degli abitanti diversi, una dimensione diversa ed anche una morfologia diversa, ma questo non è un motivo sufficiente per abbandonare il servizio a sé stesso.

La capitale danese è stata una delle prime grandi città ad avere un sistema di condivisione delle biciclette. Ma era un sistema ancora precedente a quello che dovrebbe essere il modello per Roma e che è presente oggi a Parigi, Barcellona, Lione, Francoforte ed atre città.

Da Homo mobilis la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Roma – Ciclabile eliminata, prima di essere inaugurata, comunicato al Sindaco e alla stampa In data odierna inviamo al Sindaco questo comunicato, Domenica pedaliamo numerosi.


Gianni Alemanno

Roma – Lunedì 04 maggio 2009 – Questo comunicato l’abbiamo inviato al Sindaco e alla stampa.

E’ LA PISTA CICLABILE CHE HA UCCISO ANGELICA? HO UN MEZZO MECCANICO?

IL PROGETTO ORIGINARIO PREVEDEVA LA CORSIA DEL TRAM AL CENTRO E AI LATI LA CICLABILE; SUCCESSIVAMENTE I COMMERCIANTI, I RESIDENTI, HANNO RACCOLTO FIRME, PETIZIONI, HANNO STRAVOLTO IL PROGETTO, PER I PARCHEGGI DELLE AUTO.

LA BICICLETTA ANCHE SE INVESTE UNA PERSONA, NON E’ POSSIBILE CHE PROCURI LA MORTE, AL CONTRARIO, SALVA LA VITA, FINIAMOLA CON LE AUTO A VELOCITA’ PAZZESCHE, RESTITUIAMO LA CITTA’ A MISURA D’UOMO CON IL TRAM E LE BICICLETTE.
Roma, 4 maggio 2009

Maurizio Santoni
Portavoce del Coordinamento Roma Ciclabile

info@roma-ciclabile.org
http://www.roma-ciclabile.org
c7o Legambiente Lazio

Il Sindaco rende omaggio alla bimba uccisa dal corridoio dela mobilità
Alemanno e Marchi si sono impegnati ad adottare soluzioni immediate per rendere meno pericolosa la strada, ipotizzando anche l’eliminazione della pista ciclabile e con il passaggio al centro dei mezzi pubblici

Da Cordinamento Roma-Ciclabile la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Roma e lo sviluppo sostenibile: convegno al vertice


A mural of Francesco Totti painted after Roma'...

Image via Wikipedia

Roma, 28 aprile – Roma capitale della sostenibilità, dell’innovazione, dell’energia efficiente, del riciclaggio. E’ l’obiettivo al centro del convegno “Roma, città dell’energia e dell’innovazione? Il futuro di Roma: vocazioni, programmi e risorse per un nuovo sviluppo della città“, in programma mercoledì 29 aprile alla Città dell’altra Economia in largo Dino Frisullo, nell’ex Mattatoio di Testaccio, dalle 9 alle 14.

L’incontro, promosso dall’associazione Eventi 2.0, ha il contributo del Comune (Assessorato all’Ambiente) e il patrocinio di Provincia e Regione. Il dibattito ruota intorno all’equazione ‘tecnologia e questione energetica = opportunità di sviluppo‘. Un’opportunità, affermano gli organizzatori, che per una città come la nostra è una via obbligata: Roma, tra le maggiori capitali europee, non può permettersi di trascurare l’elemento sostenibilità nel proprio sviluppo economico.

Dal Comune di Roma la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]