Approvato il piano regolatore per la mobilità sostenibile a Roma


Soluzioni per la mobilità sostenibile, 4

Image by tulenheimo via Flickr

In vista del rilancio del polo fieristico e congressuale, del Gp di Formula 1 fino alla candidatura per le Olimpiadi 2020, il consiglio comunale di Roma ha -finalmente- approvato il piano regolatore della mobilità sostenibile per la Capitale. A dieci anni dall’ultimo tentativo, viene presentato un progetto che punta principalmente all’eliminazione del traffico.

Le strategie fondamentali sono l’incremento del trasporto su ferro e dei parcheggi di scambio, per favorire di conseguenza, l’utilizzo dei mezzi pubblici. Si va dalla cosiddetta ‘cura del ferro’, con la chiusura dell’anello ferroviario e le nuove linee della metropolitana, a un piano parcheggi da 60mila posti a rotazione. Ampio spazio inoltre, alle grandi opere di rinnovamento.

Fanno parte del piano, la costruzione del nuovo Ponte della Scafa, il potenziamento del collegamento su ferro tra Roma e l’aeroporto di Fiumicino, la realizzazione delle complanari sulla A-24 e del corridoio della Palmiro Togliatti. Un occhio anche all’ambiente con una serie di provvedimenti votati all’ecologia attraverso l’incremento del car sharing (anche elettrico), del bike sharing e gli incentivi per le flotte ecologiche del trasporto merci.

Uno dei pochi risultati ‘bipartisan’ ottenuti recentemente a Roma dal consiglio comunale. L’assessore ai Trasporti Sergio Marchi afferma ottimista che il piano regolatore integrato consentirà una mobilità a impatto ambientale zero, liberando progressivamente la città dalla morsa del traffico. Staremo a vedere.

Da 06Blog.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Graduatoria eco-mobilità: la Capitale perde 13 posti


POLIZIA LOCALE - ITALIA, Roma 07

Image by Ambrosiana Pictures (G) via Flickr

Nella classifica sull’eco-mobilità Roma passa dalla quinta alla diciottesima posizione. Seconda la posizione nella graduatoria delle città con il maggior numero di persone che sfruttano il bike sharing e con il maggiore tasso di motorizzazione (70 auto per 100 abitanti).

Sono tredici le posizioni che la Capitale ha perso nella speciale classifica relativa alla mobilità sostenibile redatta da Euromobility in occasione del III Rapporto “Mobilità sostenibile in Italia: indagine sulle principali 50 città”.

Roma nel 2008 occupava la 5° posizione relativamente all’eco-mobilità. In un anno è scesa al 18° posto in una classifica che vede Bologna riconfermarsi al primo posto, Firenze e Parma con Milano al 5° posto. Proprio il capoluogo lombardo è la città più attiva nell’adottare misure di mobilità alternativa come il bike sharing con 12.346 utenti (quadruplicati rispetto all’anno precedente).

Riguardo il bike sharing è buono anche il dato di Roma che occupa la seconda posizione con 8.700 utenti. Il numero maggiore di biciclette in dotazione appartiene a Milano (1.400) che distanzia Roma con 150 e Siracusa con 130. La classifica tiene conto anche della migliore offerta del Tpl con Milano, Venezia e Roma che occupano le prime tre posizioni.

Roma occupa, invece, la seconda posizione nazionale relativamente al tasso di motorizzazione preceduta solo da Latina. Nella capitale, infatti, circolano 70 auto per 100 abitanti.

Da Repubblica.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Roma – Richiesta d’incontro Urgente con il Sindaco sulla mobilità ciclistica


Pista Ciclabile - Cycling Route

Image by _MaO_ via Flickr

Roma – Alla C.A. del Sindaco di Roma Gianni Alemanno

IL COORDINAMENTO ROMA CICLABILE

Chiede un incontro urgente

PER L’ATTUAZIONE DEL PIANO QUADRO DELLA CICLABILITA’

Il coordinamento Roma Ciclabile chiede all’Amministrazione Comunale un maggiore impegno nella promuovere l’uso della bicicletta per favorire una mobilità urbana sostenibile.

Ricorda che è necessario promuovere molte azioni contemporaneamente per questo obiettivo (dalle infrastrutture, all’intermodalità, alle zone 30, al bike sharing, ecc.). Ricorda a questo fine l’importanza del Piano Quadro della Ciclabilità, che è stato redatto e approvato da molti Municipi, e la necessità rendere subito operativo questo strumento fondamentale. Anche tenendo conto dell’elaborazione in corso del Piano Strategico della Mobilità Sostenibile, nel quale la ciclabilità deve avere un posto di assoluto rilievo.

Il percorso per la formulazione del Piano Quadro è stato lungo e difficile, ma il risultato raggiunto è molto importante, soprattutto perché è stato il risultato di un lavoro partecipato e condiviso con le Associazioni. Per la prima volta Roma: v ha un disegno complessivo e organico della rete dei percorsi che andranno realizzati (protetti in varie forme, segnalati) per garantire la sicurezza a chi sceglie di muoversi in bicicletta; v condivide questo disegno con un ampio numero di associazioni che rappresentano i cittadini e futuri utenti della rete e promuovono attivamente l’uso della bicicletta nella città.

Ora tocca all’Amministrazione comunale fare proprio questo disegno e impegnarsi a realizzarlo. Chiediamo, come primo passo concreto, con urgenza di approvare il Piano Quadro della ciclabilità in Consiglio Comunale

Da Romaciclabile.org la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Roma – il Piano Strategico della Mobilità Sostenibile. Documenti della Commisione.


Forum PA - 13 maggio 2009

Image by Forum PA via Flickr

Prima analisi:

  1. la mobilità ciclistica è marginale, quando in europa è prevista come obiettivo al 14%;
  2. non si inserisce un dato importantissimo che la bicicletta entro i 5 km è il mezzo più veloce e il 50% degli spostamenti è inferiore;
  3. a Roma gli spostamenti avvengono 2 volte al giorno, in Europa 4 volte, siamo meno Liberi;

le nostre proposte se realizzate risolvono tutti i problemi, semplicemente con il Biciplan, Intermodalità, Bike Sharing, parcheggi nei cortili condominiali, applicazione delle leggi regionale 13/90 e nazionale 366/98 che prevedono in nuove strade o manutenzione straordinaria di vecchia sia prevista la ciclabile, 10% dei parcheggi alle bici, art. 208 10% delle multe agli Utenti Deboli; mobility manager su esperienza della Fao, oltre 100 lavoratori vanno a lavorare in bici, perchè hanno parcheggio nel cortile, spogliatoio e docce; bici al seguito nei treni e metro in orari compatibili, prima delle 7, dalle 10 alle 12, dalle 14 alle 16 dalle 19 in poi; percorsi di adduzione alle fermate metro e parcheggi bici: Cicloturismo, ciclodromo, collegamento con il mare lungo il Tevere, litoranea, corridoi mobilità,etc.

Roma, 12 ottobre 2009
Maurizio Santoni

Portavoce del coordinamento Roma Ciclabile
c/o Legambiente Lazio
http://www.roma-ciclabile.org

Intervento del Sindaco di Roma Gianni Alemanno:

Se riusciremo in questo intento avremo una città più vivibile sia per i residenti che per i pendolari, per i turisti come per gli operatori economici. E, poiché non crediamo di detenere in questo ambito alcuna verità, acquisiremo fin da subito i contributi propositivi di tutte le strutture, degli enti pubblici e privati, della società civile ed imprenditoriale, dell’associazionismo tutto, nonché degli operatori economici presenti a vari livelli nella città, aprendo un vero e proprio dibattito cittadino che li coinvolga attivamente.

Auspichiamo che la partecipazione dell’Urbe in tutte le sue articolazioni civili e istituzionali apporti contributi utili a migliorare queste nostre idee e a dotare la Capitale, finalmente, di una visione strategica di insieme su come vogliamo che, nel prossimo futuro, sia la nostra città.

Roma libera dal traffico!
Gianni Alemanno
Sindaco del Comune di Roma

Intervento dell’assessore alle Politiche della Mobilità del Comune di Roma

Un traffico più fluido e ordinato significa anche riduzione dell’inquinamento. Per questo il Piano prevede un forte potenziamento delle piste ciclabili, da inserire nei nuovi corridoi della mobilità, e il rilancio dei servizi di car sharing, bike sharing e car pooling. Valide alternative di trasporto atte a ridurre il traffico veicolare privato in una città che deve essere, prima di tutto, a misura d’uomo. Esigenza cui rispondono la progressiva pedonalizzazione del centro storico, l’ampliamento del parcheggio di Villa Borghese e il completamento del sottopasso di Castel Sant’Angelo, progetti che consentiranno di recuperare vivibilità, funzionalità e bellezza nel cuore di Roma.

Sergio Marchi
Assessore alle Politiche della Mobilità del Comune di Roma

Reblog this post [with Zemanta]

Roma – Pedala nella storia di Roma con BiciRoma


bici al colosseo

Image by micheleska via Flickr

Roma – Il 27 Settembre parte il primo appuntamento cicloturistico di “pedala nella storia di Roma con BiciRoma” al quale ne seguiranno altri 4 nelle prossime Domeniche di Ottobre.

Il percorso del 27 Settembre è sotto raffigurato e lo percorreremo insieme alla nostra guida che ce ne narrerà i vari aspetti storici.

L’iniziativa è riservata ai tesserati BiciRoma e prevede un contributo di 7€ ad uscita con l’oppurtinità – nelle prime due uscite – di prenotarne 3 insieme a 15€ ( 5 € ad uscita) oltre alla guida turistica sono incluse le audio guide, una bottiglietta d’acqua ed un piccolo ristoro si consiglia l’uso del caschetto percorrendo tratti aperti al traffico e non essendo previsti al seguito ne scorta ne presidio medico.

Prenotatevi nella vostra area personale e vi aspettiamo all’appuntamento per un bellissimo ed interssantissimo giro di circa 8 KM. Appuntamento a Piazza di Porta Capena (vicino metro Circo Massimo) ore 10,00 partenza ore 10.30 rientro previsto 13.

Da Biciroma.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Roma bike sharing: “Nolo bici nel III Municipio”


Villa Torlonia, Casina delle Civette, Rome

Image by Truus, Bob & Jan too! via Flickr

Roma – A proposito del servizio di noleggio bici dell’Atac (ex bike sharing Cemusa), da Ominiroma di mercoledì 16 Settembre 2009, riprendiamo una dichiarazione dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Roma Fabio De Lillo..

“Le 4 nuove postazione di bike sharing in III Municipio (Via Nomentana, Piazza Bologna, Piazzale del Verano e Piazzale Aldo Moro) sono un ulteriore segnale di quanto l’amministrazione comunale intenda puntare su questo servizio che rappresenta senza dubbio uno degli interventi di maggior rilevanza nel sistema della ciclabilità. Nei prossimi mesi, insieme all’Atac, incrementeremo progressivamente il bike sharing passando da 22 a 70 postazioni“.

Ebbene ci siamo: da “Metro Roma” apprendiamo che domenica 20 Settembre 2009 saranno finalmente inaugurate (ora che arriva l’autunno e l’inverno, una tempistica perfetta!) le postazioni di Via Nomentana, Piazza Bologna, Piazzale del Verano e Piazzale Aldo Moro, con la cerimonia di inaugurazione alle ore 11.00 a Villa Torlonia.

Da Roma pedala la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]