Il 68% dei Comuni Friuli Venezia Giulia sono a rischio idreogeologico, secondo Legambiente


Piazza dell'Unità my love! #4

Image by Chiara Marra via Flickr

Presentata oggi l’indagine ”Ecosistema Rischio 2009” realizzata da Legambiente e dal Dipartimento di Protezione civile.

I comuni del Friuli Venezia Giulia a rischio idrogeologico sono il 68%. Mentre il 77% delle amministrazioni comunali sottoposte ai quesiti hanno evidenziato di avere abitazioni in zone golenali e in aree a pericolo frana.

A commentare questi e altri dati, Paola Tartabini, potavoce Operazione Fiumi (il documento qui..) . “Questi numeri dimostrano come lo sviluppo urbanistico non abbia tenuto conto del rischio e del delicato assetto idrogeologico, come confermano anche i recenti eventi alluvionali nella Carnia. Infatti, sebbene il 91% delle amministrazioni monitorate preveda nei propri piani urbanistici vincoli di edificabilità per le zone a rischio, un abbondante di comuni (il 77%, ndr) presenta abitazioni nelle aree golenali. È evidente, quindi, che questi vincoli devono essere ulteriormente rafforzati”.

Da Bora.La la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Messina: cronaca di una tragedia annunciata. Cementificazione selvaggia all’ origine del disastro


view of Messina straight

Image by Daveness_98 via Flickr

L’alluvione di Messina è un disastro annunciato. La zona sud della provincia siciliana è infatti soggetta da molti anni ormai a inondazioni periodiche, quasi puntuali, ogni volta che le piogge si fanno insistenti per qualche giorno.

Giampilieri, il paesino più colpito del messinese dall’alluvione di ieri e oggi, che ha pagato con almeno sei morti, era già stato colpito da un’alluvione simile il 25 ottobre del 2007, solo due anni fa, quando per puro caso non vi furono vittime.

Tragedie dovute certo alla pioggia, ma più ancora all’inadeguatezza delle politiche di prevenzione e pianificazione territoriali, a livello strettamente locale e regionale. E poi c’è la cementificazione selvaggia: concessioni edilizie rilasciate in maniera “leggera”, quando non colpevole, permettono di costruire in terreni a rischio d’inondazioni. E, ancora più grave, seppur consapevoli di tali rischi, le istituzioni locali non prendono alcun provvedimento, neanche per quanto riguarda la manutenzione ordinaria.

Da Report on line la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Nuova scossa all’alba. I morti sono 250


Protezione Civile

Image by Roby Ferrari via Flickr

Ancora una notte di freddo e angoscia in Abruzzo. Si continua a cercare mentre la terra continua a tremare: scossa di magnitudo 5.3 alle 19:47 di ieri, la più forte dopo quella della notte tra domenica e lunedì.

Nuovi crolli, sisma avvertito in tutto il Centro Italia. Altre scosse intorno alle 23:30, meno forti, e dopo la mezzanotte

Da Panorama.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Ed. Starordinaria:: Rassegna stampa :: Terremoto in Abruzzo: decine di morti, paesi distrutti


Location of Abruzzo in Italy

Image via Wikipedia

Terremoto in Abruzzo: decine di morti, paesi distrutti
molti dispersi tra le macerie. Caos all’ospedale dell’Aquila
“Io, sepolto per tre ore e tirato fuori a mani nude”

Il sisma, di magnitudo 6,3 Richter (8-9 Mercalli), ha colpito poco prima delle 3.30. Castelnuovo descritto come un ammasso di macerie, Onna rasa al suolo. Migliaia di sfollati. All’Aquila ha ceduto un albergo e parte della Casa dello studente: un morto. Si scava sotto un palazzo. Case tremano anche a Roma. Bertolaso: “Peggior tragedia del millennio”. Solidarietà di Napolitano. Il Papa: “Prego per i bimbi morti”
Da La Repubblica.it la notizia qui…

Paesi distrutti, edifici rasi al suolo: 31 i morti accertati ma il bilancio è destinato a salire
Paesi distrutti, edifici rasi al suolo: 31 i morti accertati ma il bilancio è destinato a salire
Da Corriere.it la notizia qui…

E ancora…

Nei giorni scorsi allarme inascoltato – video
Parla il tecnico: “Ora Bertolaso chieda scusa”
Da settimane preoccupazione a L’Aquila per i fenomeni sismici. Gioacchino Giuliani aveva lanciato l’avviso. Ne è nata una violenta polemica ed è stato denunciato per procurato allarme. Ora è lui che accusa

Da settimane preoccupazione a L’Aquila per i fenomeni sismici. Gioacchino Giuliani aveva lanciato l’avviso. Ne è nata una violenta polemica ed è stato denunciato per procurato allarme. Ora è lui che accusa
Da Repubblica.it la notizia qui…

L’ESPERTO CHE AVEVA LANCIATO L’ALLARME
«Si poteva prevedere tutto»
Audio: «Loro lo sapevano»
L’esperto denunciato per l’allarme: «Prevedo un terremoto disastroso»

10:00 CRONACHE Giampaolo Giuliani, ricercatore dei laboratori del Gran Sasso, aveva lanciato l’allerta, scatenando la psicosi: «Ci sarà un sisma disastroso». Ripreso da Bertolaso e denunciato per procurato allarme L’allarme del ricercatore: l’articolo di Corriere.it
Da Corriere.it la notizia qui…

Ancora..

Terremoto in Abruzzo, decine di morti e dispersi sotto le macerie
Un terribile terremoto ha scosso questa notte, attorno alle 3:30, il Centro Italia, con epicentro in Abruzzo, provocando la morte di almeno 31 persone e il crollo di almeno diecimila case ed edifici all’Aquila e provincia. Al terremoto hanno fatto seguito altre scosse di assestamento, di minore ma comunque eccezionale intensità, che non sono ancora cessate. Il bilancio delle vittime provocate dalla scossa di 6,3 gradi sulla scala Richter che ha colpito alle 3:30 stanotte, è destinato a salire. All’Aquila è crollata parte della Casa dello Studente (sette ragazzi ancora sotto le macerie), e il campanile di una chiesa nel centro cittadino, mentre crolli ed edifici lesionati si sono registrati in diverse paesi della provincia. Una delle situazioni più drammatiche sarebbe da segnalare a Onna (6 morti), dove oltre la metà delle case è stata devastata e una parte della montagna è completamente crollata, a Paganica (6 morti, con il centro storico completamente distrutto), a Tempera, a Castelnuovo.
Da Panorama.it la notizia qui…

“Fra rispondimi ti prego”: dopo il sisma, alla ricerca di notizie su internet

Reblog this post [with Zemanta]