Milano – Bici, corsie su strade e marciapiedi tre percorsi da Centrale a Tricolore


Pista Ciclabile

Image by _Pek_ via Flickr

Milano – Strisce gialle per i ciclisti sull’asfalto. E ai giardini di via Palestro un tracciato dedicato. Verso l’addio il progetto che era stato invece annunciato per via Torino.

Non piste ma “percorsi ciclabili”. Che permetteranno ai ciclisti di percorrere lunghi tratti di Milano senza vedere la loro corsia protetta terminare all´improvviso, sfociando in strade trafficate dove le auto non hanno alcuna voglia di dare precedenza alle due ruote. Tre di questi percorsi – una volta raggiunto l´accordo in giunta – potrebbero essere pronti entro sei mesi. Questo è l´obiettivo dell´assessore all´Ambiente di Palazzo Marino, Paolo Massari: realizzare percorsi modellati sulle reali possibilità delle strade.

«Stiamo valutando come realizzare qualcosa che sia meglio di spezzoni di piste, con strisce gialle dove i marciapiedi sono abbastanza larghi da ritagliare uno spazio solo per le due ruote, oppure corsie riservate sull´asfalto, dove sono le strade ad essere sufficientemente spaziose». Ma nel piano dell´assessore c´è un´opzione in più: far passare i percorsi ciclabili all´interno dei parchi, su sentieri riservati. «I parchi chiudono alle dieci di sera d´estate e alle otto d´inverno, orari tutto sommato comodi per chi usa la bici», sottolinea Massari, che incontrerà i suoi colleghi assessore che dovranno condividere il progetto.

Intanto i suoi uffici stanno già studiando come realizzare – con meno disagi per automobilisti e pedoni – i tre percorsi ciclabili, utilizzando alcuni di quegli ottanta marciapiedi che Ciclobby aveva indicato al Comune come adatti alla convivenza pedoni-bici. Il primo ha come partenza la stazione Centrale e come arrivo piazza Cavour: qui dovrebbe essere realizzato il primo pezzo di ciclabile sui marciapiedi, lungo via Vittor Pisani, con una striscia gialla che delimiterà lo spazio riservato alle bici. Poi, dopo un attraversamento in piazza della Repubblica, il percorso dovrebbe continuare all´interno dei giardini di Porta Venezia per poi arrivare in piazza Cavour.

Il secondo percorso, invece, è studiato come alternativa alla pista ciclabile su corso Buenos Aires chiesta da Ciclobby e giudicata di difficile realizzazione dagli uffici comunali. Quindi, secondo la proposta, si partirebbe da piazzale Bacone con una pista su strada per continuare su quella esistente di via Morgagni, disegnandone una nuova su via Cadamosto e su via Spallanzani (che è pedonale). Poi in corso Venezia e in via Palestro verrebbero realizzate le piste sull´asfalto. Ultimo percorso già allo studio, quello che da via Corelli – dove una pista, anche se malandata, c´è già – dovrà arrivare in piazza Tricolore, attraversando la pista esistente di viale Argonne, disegnandone una sui marciapiedi dei giardinetti di corso Plebisciti e corso Indipendenza e un´altra, su strada, in corso Concordia.

Da Repubblica.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Milano mobilità – Rimpasto di giunta: la delega al traffico passa da Edoardo Croci a Riccardo De Corato


MILANO - POLIZIA LOCALE 191

Image by Ambrosiana Pictures via Flickr

Edoardo Croci ha perso la delega al Traffico: come già annunciato dai rumors dei giorni scorsi la Moratti ha ridisegnato importanti ruoli all’interno della giunta e ha affidato il compito al vicesindaco, Riccardo De Corato.

Ora toccherà a lui occuparsi di ingorghi, cantieri, traffico e parcheggi. Una bella patata bollente, che già si aggiunge alle incombenze della sicurezza. A Croci resterà il compito di: sviluppare il ticket antismog, la mobilità sostenibile, l’ambiente e le metropolitane.

Ma Croci non stato l’unico penalizzato nelle competenze. Mariolina Moioli ha perso le deleghe sulle scuole civiche che passano a Giovanni Terzi dopo le feroci proteste scatenate dai tagli. Terzi commenta: “Organizzerò una commissione con tutti e con i capigruppo di maggioranza cercherò un percorso che valorizzi una risorsa importante” Ma per Letizia Moratti non si tratta di ‘punizioni’. Si tratta di cambi che “rispondono al concetto di ridistribuire il lavoro e di ottimizzarlo per migliorare la realizzazione dei progetti da qui alla fine del mandato in termini di vivibilità, efficienza e sicurezza”. Pierfrancesco Majorino però lancia un segnale: “È un dimezzamento umiliante per Croci ma anche un grave segno per la città: andremo verso politiche che non combatteranno l’inquinamento”.

Da Milano 2.0 la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Con Bikemi cresce la mobilità su due ruote


Caught on the TV

Image by fabiux via Flickr

Milano – In sella il 5% dei milanesi. L’assessore Croci ha presentato la rassegna di video realizzati dagli studenti del Politecnico per promuovere la diffusione della bici in città. Tra i dati forniti sugli investimenti in corso e pianificati: 15.6 mln di euro per itinerari del centro storico, 6.5 mln per la ciclabilità diffusa e 5 mln per il primo raggio verde.

Milano, 17 settembre 2009 – Nell’ambito degli eventi organizzati per la Settimana Europea della Mobilità sostenibile, il Comune di Milano ha presentato “Milano a ruota libera – Promuovere la cultura della bicicletta”, rassegna di video sul tema della bici a Milano, realizzati dagli studenti della Facoltà del Design del Politecnico.[…]

Video dell’iniziativa
Di seguito tutti i video del concorso “Milano a ruota libera – Promuovere la cultura della bicicletta

Video realizzati dagli studenti della Facoltà del Design del Politecnico di Milano sul tema “la bici a Milano”:
* in collaborazione con Politecnico di Milano

Autocrazia Emozioni BiciMi PacBike 1 PacBike 2 Miracolo 100Bici Biker ViviMilano LaScelta ABC DrinDrin 1 DrinDrin 2 DrinDrin 3 DrinDrin 4

Da Comune di Milano la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Milano Mobilità sostenibile – All’università si va in modo “verde”


MILANO - Bike MI (07)

Image by Ambrosiana Pictures via Flickr

Accordo tra il Comune e i sette atenei milanesi per favorire gli spostamenti degli studenti utilizzando il trasporto pubblco o mezzi alternativi, come il bike sharing, rispettosi dell’ambiente
Una rastrelliera vicino alla fermata della metropolitana

Milano, 20 marzo 2009 – Andare in università con i mezzi pubblici, in bici o a piedi. Con biglietti e abbonamenti ridotti e integrati da utilizzare su tutta la rete dei trasporti e nuovi servizi di mobilità come il bike sharing, il car pooling e il car sharing.

È l’obiettivo del protocollo d’intesa, approvato oggi dalla Giunta, che impegna il Comune e i sette atenei milanesi (Statale, Bicocca, Bocconi, Politecnico, Accademia di Brera, Iulm e Cattolica) a promuovere la mobilità sostenibile tra gli studenti, ma anche tra i docenti e il personale amministrativo, attraverso azioni concrete che offrono alternative all’uso dell’auto privata. [continua…]

Da Comune di Milano la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Milano – Il piano strategico MiBici e la rete ciclabile


mibici_piazza_piccoloIl nuovo Piano della Ciclabilità della Provincia di MilanoMiBici”, avviato nella primavera del 2005 e approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale del 15 dicembre 2008 n.65, cerca di diffondere l’utilizzo della bicicletta quale mezzo di trasporto primario, capace di soddisfare anche gli spostamenti sistematici casa-scuola e casa-lavoro e di accesso ai servizi, e non solo quelli ricreativi o sportivi [continua…]

Da Provincia di Milano la notizia qui..