Per il 55 per cento un successo solare


MILAN, ITALY - JULY 02:  Italian Minister of E...
Image by Getty Images via Daylife

Il signor Rossi non esiste. Se esistesse, però, sarebbe proprietario di una villetta in Brianza, costruita tra gli anni 60 e i primi anni 80. Una casa di circa 160 metri quadrati, con il riscaldamento a metano e le finestre nuove di zecca: vetri ad alta efficienza installati grazie alla detrazione fiscale del 55% sul risparmio energetico.

Il signor Rossi non esiste. Non “questo” signor Rossi, perlomeno. Ma il suo ritratto riassume bene le caratteristiche medie dei 590mila italiani che finora hanno sfruttato lo sconto fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio.

Il ritratto lo si ricava dalla Relazione 2008 elaborata dall’Enea, che sarà presentata domani a Roma nel convegno «Detrazioni fiscali per l’efficienza energetica» e poi pubblicata sul sito dell’ente. Raccontare le cifre consente di sfatare molti falsi miti sul 55 per cento.

E, forse, di capire che ne sarà della detrazione. Perché il punto è proprio questo: ad oggi, è valida solo per le spese sostenute entro il 31 dicembre di quest’anno. Poi finirà, e i contribuenti potranno appellarsi solo al più magro 36%, che premia i lavori di ristrutturazione, compresi quelli per il risparmio energetico.
Tutto questo a meno di una proroga, che non va data per scontata, ma non è impossibile. Il ministero dello Sviluppo economico dà un giudizio del 55% «assolutamente positivo dal punto di vista tecnico». Si tratterà, se mai, di avere una visione d’insieme, considerando «il numero di pratiche ricevute, la caratterizzazione degli interventi, gli investimenti sostenuti», oltre al risparmio energetico conseguito e agli effetti indiretti come l’emersione del lavoro nero. Del monitoraggio 2007-2009 è stato incaricato appunto l’Enea. Dopodiché, spiegano dal dicastero guidato da Claudio Scajola, «si valuterà l’opportunità per un’eventuale proroga». Tanti signor Rossi ci sperano, così come le aziende produttrici, i progettisti e gli installatori.

Da Sole24ore.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Cattive notizie verso Copenhagen Emissioni a «livelli mai raggiunti»


[General view, Copenhagen, Denmark] (LOC)

Image by The Library of Congress via Flickr

A tre settimane dall’inizio della quindicesima Conferenza Onu sul Clima di Copenhagen, gli esperti non forniscono buone notizie.

Le emissioni di gas a effetto serra, infatti, avrebbero toccato livelli mai raggiunti dall’epoca preindustriale e si starebbero avvicinando «agli scenari pessimistici» ipotizzati finora. «Le notizie non sono buone», ha affermato l’Organizzazione meteorologica mondiale. «La concentrazione di gas a effetto serra continua a aumentare con un ritmo molto rapido, bisogna agire rapidamente», afferma il segretario generale dell’Omm, Michel Jarraud, presentando alla stampa gli ultimi dati raccolti dall’agenzia delle Nazioni Unite. Ciò conferma «la tendenza di un aumento esponenziale» di questi gas, dice Jarraud. Ci troviamo davanti «allo scenario pessimistico» descritto dal Gruppo internazionale di esperti sul cambiamento climatico (Giec).

Intanto l’Unione europea e le grandi potenze mondiali si preparano alla conferenza internazionale. Per il segretario esecutivo della Convenzione Onu sul clima, Yvo de Boer, è di cruciale importanza che gli europei continuino a esercitare la loro leadership internazionale alla Conferenza internazionale di Copenhagen, in dicembre, mantenendo la loro offerta di tagliare le emissioni del 30%, in modo da spingere gli altri paesi sviluppati a offrire riduzioni simili.

Da l’Unità la notizia qui..

Reblog this post [with Zemanta]

Nel Lazio una centrale solare competitiva


Cooking with mirrors

Image by hugovk via Flickr

Gli specchi curvi convogliano la radiazione solare su un tubo metallico all’interno del quale scorre un fluido composto da sali minerali, fluido che può raggiungere una temperatura di oltre 500 gradi centigradi; uno scambiatore di calore produce vapore che viene utilizzato nelle turbine: queste, girando, muovono una specie di grossa dinamo che produce elettricità.

Stiamo parlando di una nuova centrale per la produzione di energia elettrica, che sorgerà nel Lazio, in provincia di Latina, in un’area di circa 100 ettari, con una capacità di produrre 30 Megawatt elettrici, ovvero il fabbisogno giornaliero di ben 10.000 abitazioni, grazie ad un complesso sistema di specchi paraboidali che catturano e concentrano l’energia solare, per poi trasformarla in energia elettrica.

Il costo previsto per realizzare questa opera è di circa 170 milioni di euro: una cifra che può sembrare alta, mentre invece va rapportata alla durata media di questo moderno tipo di impianti (da 30 a 40 anni), oltre che ai giorni ed alle ore medie di insolazione, arrivando quindi ad una cifra (comprendente anche i costi di installazione ed i costi di gestione) che si aggira tra 0,12 e 0,15 euro a chilowattora! Prezzo decisamente competitivo con l’energia nucleare che in Europa viene venduta al costo di 0,10 euro a kw, senza contare gli altri costi aggiuntivi riguardanti il riprocessamento del combustibile, lo smantellamento delle centrali, l’immagazzinamento e la messa in sicurezza delle scorie.

Si tratta quindi di una centrale solare termodinamica, la prima in Italia nel suo genere, dopo quella di Priolo, in Sicilia. L’impianto risulterà sicuramente conveniente ed adeguato all’ambiente ed all’economia, in quanto nel Lazio si prevedono circa 18.000 posti di lavoro in questo settore.

Da Quotidiano.net la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

La Ue a Berlusconi: «Non sono rinegoziabili i tetti di quote di Co2»


Silvio Berlusconi
Image via Wikipedia

Il premier italiano aveva scritto una lettera a Barroso per chiedere di rivedere liimiti. Il piano nazionale italiano sulle emissioni è stato approvato nel 2007.

BRUXELLES – Un nuovo stop a Berlusconi dall’Europa: i tetti sull’assegnazione di quote di Co2 all’Italia «non sono rinegoziabili» ha detto la portavoce della commisione Ue, Barbara Hellfrich, interpellata sulle notizie stampa a proposito di una lettera del premier Silvio Berlusconi al presidente dell’esecutivo europeo Barroso, per chiedere di rivedere i tetti di Co2.

SCADUTI I TERMINI – «I tetti sono stati definiti e adottati dalla commissione attraverso un processo basato sulla legislazione europea», ha detto la portavoce «e non sono rinegoziabili». Il piano nazionale italiano sulle emissioni di Co2 è stato approvato nel 2007. La legislazione europea fissa in un periodo di due mesi i tempi per un eventuale ricorso.

Da Corriere.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Milano – La coperta Scucita ricognizione delle piste ciclabili Milanesi


Pista Ciclabile

Image by _Pek_ via Flickr

Milano – Sabato 19 settembre 2009 ore 14,15
Da Piazzale Dateo al Ticinese

Il 19 settembre, a metà della settimana di Lombardia in bici, scatta il terzo appuntamento con La coperta scucita.

L’iniziativa, partita nel marzo di quest’anno, ci sta conducendo attraverso le piste ciclabili di Milano per valutarne positività e difetti, qualità e mancanze. Riteniamo infatti che quel (poco) che è stato fatto vada osservato e studiato in modo da valutare come fare quel (tanto) che ancora è da realizzare. Pur credendo, come spesso abbiamo già detto, che la ciclabilità a Milano non vuol dire solo piste ciclabili, pensiamo che il patrimonio esistente sia comunque da valorizzare.

In molte situazioni i tratti mal costruiti e poco utilizzati rappresentano un motivo per affossare qualsiasi politica seria sull’uso della bicicletta: da più parti si sente dire che sui pochi tratti realizzati i ciclisti non ci vanno e quindi tutto è inutile, sono solo soldi buttati. La realtà è che percorrere alcuni dei tratti esistenti è spesso complicato se non pericoloso.

Da Fiab Ciclobby la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Con Bikemi cresce la mobilità su due ruote


Caught on the TV

Image by fabiux via Flickr

Milano – In sella il 5% dei milanesi. L’assessore Croci ha presentato la rassegna di video realizzati dagli studenti del Politecnico per promuovere la diffusione della bici in città. Tra i dati forniti sugli investimenti in corso e pianificati: 15.6 mln di euro per itinerari del centro storico, 6.5 mln per la ciclabilità diffusa e 5 mln per il primo raggio verde.

Milano, 17 settembre 2009 – Nell’ambito degli eventi organizzati per la Settimana Europea della Mobilità sostenibile, il Comune di Milano ha presentato “Milano a ruota libera – Promuovere la cultura della bicicletta”, rassegna di video sul tema della bici a Milano, realizzati dagli studenti della Facoltà del Design del Politecnico.[…]

Video dell’iniziativa
Di seguito tutti i video del concorso “Milano a ruota libera – Promuovere la cultura della bicicletta

Video realizzati dagli studenti della Facoltà del Design del Politecnico di Milano sul tema “la bici a Milano”:
* in collaborazione con Politecnico di Milano

Autocrazia Emozioni BiciMi PacBike 1 PacBike 2 Miracolo 100Bici Biker ViviMilano LaScelta ABC DrinDrin 1 DrinDrin 2 DrinDrin 3 DrinDrin 4

Da Comune di Milano la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

16-22 settembre 2009 – Appuntamenti di Lombardiainbici 2009 in provincia di Milano


Critical Mass: Celebratory Bike Lift

Image by Grant Neufeld via Flickr

Nel settembre 2009 si svolge in tutta la regione Lombardia la sesta edizione di Lombardiainbici.

Molte decine di eventi organizzati in tutta la Lombardia, con il coordinamento di FIAB, la Federazione Italiana Amici della Bicicletta, coinvolgono associazioni ed enti che si riconoscono nell’esigenza di sostenere l’uso della bicicletta per migliorare traffico e ambiente.

Unico, anche in questo caso, il fil rouge della manifestazione:
promuovere ad ogni livello la diffusione della mobilità ciclistica, sia nella valenza turistica sia come mezzo di trasporto, come alternativa sostenibile alla motorizzazione privata.

Lombardiainbici ’09
Appuntamenti di MILANO aggiornati al 22-7:

Milano – 13/9 Green bike per la festa degli alberi
Ore 10.15 ritrovo alla fermata M2 Gioia, per una
biciclettata lungo la ciclabile del Martesana fino al
parco Adriano
(arrivo verso le 11.30), accompagnati
dalle Guardie Ecologiche Volontarie che illustreranno
le particolarità botaniche lungo il percorso.
Partecipazione gratuita. Iscrizione alla partenza
o presso 50piu@paysage.it. A cura di: Comune
di Milano Arredo Urbano e Verde, in collaborazione
con Parchi Giardini 50+,GEV Guardie Ecologiche
Volontarie,Assessorato Mobilità,Trasporti e Ambiente
e Fiab Ciclobby.

Milano – 16/9 8° censimento della mobilità ciclistica della città di Milano
Per tutta la giornata
lungo la cerchia dei Navigli,
tradizionale appuntamento annuale di “conta” dei
ciclisti milanesi con il coinvolgimento di quasi cento
volontari. Dopo qualche anno di collaborazione
con il Comune di Milano, Fiab Ciclobby torna a organizzare
l’evento con le sole proprie forze. Ma c’è
un’altra novità: valuteremo anche la presenza delle
bici del bike sharing.In caso di pioggia il censimento
si tiene il successivo mercoledì, 23/9. A cura di: Fiab
Ciclobby.

Milano – 16/9 Un piccolo museo molto particolare
Ore 15.45 ritrovo in piazza Borromeo.Visita al settecentesco
palazzo Mangini Bonomi e alla sua collezione
di oggetti d’uso quotidiano. Segue la visita ad
altre due dimore storiche. Partecipazione gratuita.
Solo 12 posti, prenotare entro il 15/9 (Segreteria
Fiab Ciclobby, 02 69311624). A cura di: Fiab Ciclobby.

Milano – 16-22/9 Bici a scuola: impariamo a usarla
Presso la Scuola Primaria di Venini 80, durante tutta
la settimana di Lombardiainbici si propongono incontri
con volontari di Fiab Ciclobby per conoscere
la funzione della bicicletta nella storia dell’uomo
e per riflettere sulla sua valenza come mezzo per
una mobilità sostenibile. In collaborazione con la
Polizia Locale si propongono percorsi strutturati
all’interno dal cortile della scuola da percorrere
con la bicicletta utilizzata in mattinata per venire a
scuola. A cura di : Istituto Comprensivo “Ciresola”, Fiab
Ciclobby, Polizia Locale Milano.

Milano – 16-22/9 Aperitivo in bici
Tutti i giorni tra le 19.00 e le 21.30 presso Freak,
Via Bertani 6 (zona Arco della Pace)
, aperitivo a €
4,00 a tutti coloro che si presenteranno al locale in bicicletta
e ai soci di Fiab Ciclobby. A cura di: Freak.

Milano – 17/9 Presentazione di “Evviva Milano in bici”
Ore 18.00 presso la Libreria Hoepli di via Hoepli 5,
presentazione del libro Evviva Milano in bici diAnna
Pavan
, 22 nuovi itinerari in Milano dopo il fortunatissimo
Milano è bella in bici, ed.Meravigli.Conduce
Gino Cervi, con Anna Pavan, Guia Biscàro autrice
delle fotografie,Aldo Monzeglio presidente onorario
di Fiab Ciclobby. Ingresso libero.A cura di: Fiab Ciclobby,
Edizioni MilanoExpo – Meravigli, Libreria Hoepli.

Milano – 17/9 Al lavoro in bicicletta
Nella Settimana europea della Mobilità sostenibile, i
cittadini che scelgono la bici per andare al lavoro si
possono unire in corteo diretti verso il centro città.
Ore 8.00 ritrovo in piazzale Loreto angolo corso
Buenos Aires
, ore 8.15 partenza in gruppo. In
corso Vittorio Emanuele viene offerta ai partecipanti
la colazione (cappuccio e brioche). Poi, tutti
liberi, ognuno per la propria destinazione. A cura
di: Comune di Milano Assessorato Mobilità,Trasporti
e Ambiente e Fiab Ciclobby.

Milano – 18/9 Chi sceglie la bici merita un premio
Ore 8.00 e ore 16.00,
davanti ad alcune scuole milanesi
i volontari di Fiab Ciclobby danno un piccolo
premio a bambini e genitori che vanno a scuola in
bicicletta e informazioni sulla ciclabilità milanese e
sull’associazione. Iniziativa nazionale FIAB a sostegno
dell’uso quotidiano della bicicletta. A cura di:
Fiab Ciclobby.

Milano – 19/9 La coperta scucita: da piazzale Dateo ai Navigli
Ore 14.15
ritrovo in piazzale Dateo per il terzo
appuntamento di verifica della ciclabilità urbana
nella zona Sud-Est. Passeggiata in bici lungo vecchie
e nuove piste ciclabili della zona
. Incontro con i comitati
di zona.Arrivo in Zona Navigli alle 17.30 circa.
Partecipazione gratuita. A cura di: Fiab Ciclobby.

Milano – 20/9 Milano liberty
Ore 10.00
ritrovo in piazzetta Reale, Milano. In occasione
dell’ abituale incontro di Fiab Ciclobby (Milano
Arte, ogni terza domenica del mese), si possono
ammirare alcuni dei più begli esempi di liberty a
Milano. Partecipazione gratuita. A cura di: Fiab Ciclobby

Milano – Rho – 20/9 La Pedalatazzurra, 12a edizione
Ore 8.00
ritrovo alla Fiera Milano Rho, Porta Sud;
partenza ore 9.15 per la cicloturistica classica milanese
di 65 km nel Parco Agricolo Sud e Parco del
Ticino, a carattere nazionale, con patrocinio della
FCI e del CONI; arrivo previsto per le 12.30 al
punto di partenza. La manifestazione, accompagnata
dalla scorta tecnica e dai mezzi di assistenza, è
aperta a tutti gli enti di promozione sportiva e prevede
la classifica per società valida come Trofeo
Eicma Milano. Il costo è di € 15,00 e comprende due
ristori, a metà percorso a Pontevecchio di Magenta
e all’arrivo, e ingresso gratuito al Salone del Ciclo.
Iscrizione al ritrovo o a Milano presso Turbolento
Velostore, via Goito 5 (tel. 0289059440), a Magenta
presso Battistella Cicli (tel. 029793776). A cura di:
Eicma salone del Ciclo e Turbolento Milano.

Milano – 21/9 Sicuramente in bici
Ore 18.30
presso la sede di Ciclobby Fiab, via
Borsieri 4/E (zona Isola)
, incontro sul tema “Sicurezza
in bicicletta”. La sicurezza del ciclista non dipende
solo dalla strada e dagli altri utenti. Regole
e prudenza aiutano il ciclista ad affrontare con
maggiore serenità il quotidiano confronto con le
insidie del traffico. Per una sicurezza stradale partecipata
occorre consapevolezza: consigli utili e
comportamenti a rischio; le nostre proposte. Ingresso
libero. A cura di: Fiab Ciclobby.

Milano – 21/9 Alla scoperta dei finti castelli di Milano
Ore 20.30
ritrovo in piazza Sant’Eustorgio per percorrere
il primo dei 22 curiosi itinerari di Evviva
Milano in bici, il nuovo libro di Anna Pavan
per Fiab
Ciclobby.Accompagnati dall’autrice, un paio d’ore
di tranquilla passeggiata serale. Partecipazione gratuita.
Necessario impianto luci funzionante. A cura
di: Comune di Milano Assessorato Mobilità,Trasporti
e Ambiente e Fiab Ciclobby.

Milano – 27/9 Green Bike tra boschi e laghi
Ore 9.20
ritrovo alla fontana davanti al Castello
Sforzesco
, per una biciclettata lungo le ciclabili fino
a piazzale Lotto e poi Parco di Trenno, Boscoincittà
e Parco delle Cave. Partecipazione gratuita. Iscrizione
alla partenza (oppure 50piu@paysage.it). A
cura di:Comune di Milano Arredo Urbano e Verde, in
collaborazione con Parchi Giardini 50+, GEV Guardie
Ecologiche Volontarie, Assessorato Mobilità,Trasporti
e Ambiente e Fiab Ciclobby.

Per l’elenco aggiornato delle iniziative  che si svolgeranno nelle diverse località  della Lombardia: rivolgersi agli organizzatori degli eventi, consultare il sito http://www.fiab-onlus.it, scrivere a lombardiainbici@fiab-onlus.it, contattare la segreteria FIAB, via Borsieri 4/E, 20159 Milano, tel. e fax 02-69.31.16.24 Federazione Italiana Amici della Bicicletta

Da Ciclobby.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]