A novembre partono i cantieri della Linea Lilla, la quinta linea della metropolitana da San Siro a Garibaldi


Metro Manila Transit Corp (MMTC) Leyland Atlan...
Image by express000 via Flickr

A vedere il video promozionale della Linea Lilla si rimane un po’ interdetti (lo trovate sul sito ufficiale www.metro-5.com), in pratica pubblicizzano una linea di trasporto sotterranea come equivalente a un parco pubblico in termini di vantaggi ambientali.

Magari un cittadino vorrebbe davvero un parco di trenta ettari al posto di un tunnel… Ad ogni modo il dato interessante è che se sradicheranno un albero durante i lavori si impegneranno a piantarne tre, il che non è un male, avete mai letto L’uomo che piantava gli alberi di Jean Giono?

Il sindaco è contento e ribadisce che senza Expo 2015 “non ce l’avremmo fatta” per via della congiuntura economica sfavorevole (fonte “Corriere della Sera”) a finire i prolungamenti delle metropolitane che si trascinavano da anni (Linea 3 fino a Comasina e Linea 2 fino al Forum) e ad averne una nuova di zecca, la famosa Linea 4 da San Cristoforo a Linate. Inoltre quella che i più consideravano una metropolitana strana, quella da Garibaldi a Bignami, “ma come una metro tutta dritta? che senso ha?”, assume un aspetto del tutto diverso ora che sarà prolungata fino al Meazza.

Il cantiere aprirà il 21 novembre in zona San Siro e se date un’occhiata al tracciato capirete come mai i nostri amministratori siano preoccupati per le conseguenze, inevitabili, che si ripercuoteranno sul traffico automobilistico

Da 02 blog la notizia qui…

Enhanced by Zemanta

Expo/ Un deroga al Patto di stabilità per fare le metro


People against...

Image by kinitta via Flickr

Milano – L’incertezza sui fondi per l’Expo potrebbe finalmente finire. Come? Attraverso una deroga al patto di stabilità per Milano. Deroga di cui in passato hanno beneficiato Catania, Roma e Torino.

Il governo, infatti, sta pensando ad una norma ad hoc da inserire nella Finanziaria del 2010. Una sorta di lascia passare per realizzare almeno le opere essenziali necessarie per presentarsi con le carte in regola all’appuntamento del 2015. La situazione potrebbe sboccarsi rapidamente, si dice entro la fine dell’anno, mentre una legge speciale per l’Expo potrebbe incontrare più ostacoli ed essere bloccata in parlamento dagli emendamenti. Intanto a Palazzo Marino si aspetta con fiducia visto che anche per l’assessore al Bilancio Giacomo Beretta considera la deroga al Patto di stabilità la soluzione migliore per valorizzare l’Esposizione universale.

Con la deroga al patto infatti il Comune potrebbe reperire tra i 500 e i 600 milioni di euro necessari per realizzare le linee 4 e 5 della metro. Per quanto riguarda l’intera copertura finanziaria della manifestazione permangono dubbi e incertezze: dal governo sono in arrivo 1,4 miliardi di euro spalmati in sei anni.

Da Affaritaliani la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Lombardia – IN PRIMO PIANO: CON L’EXPO AVREMO STRADE E FERROVIE


* Beschreibung: Luftbild vom Flughafen Mailand...

Image via Wikipedia

Se tra qualche anno in Lombardia ci si potrà muovere in auto o in treno con minori problemi, un grazie di cuore bisognerà dirlo anche all’Expo 2015.

Sì, perchè uno dei principali problemi della Lombardia è la carenza di infrastrutture, strade, ferrovie e metropolitane; e forse l’Expo 2015 ci permetterà di risolvere almeno i più gravi. Per quella data, infatti, dovrebbero essere realizzate opere che attendono da anni di vedere la luce, dalla Pedemontana alla Brebemi, dal collegamento ferroviario tra la Stazione Centrale di Milano e Malpensa fino alle nuove linee della metropolitana milanese.

[…] Dal 2011, i tagli dei nastri non mancheranno. Se tutto andrà come calendarizzato – e così ha garantito il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni,  lo scorso 24 aprile dopo un incontro con il Bie a Parigi – quell’anno si inaugurerà la Cremona-Mantova, la Monza-Cinisello Balsamo e si concluderà il potenziamento della A9. L’anno successivo toccherà alla Brebemi, la direttissima Brescia-Bergamo-Milano (che parte il prossimo fine luglio), al potenziamento della Paullese e a quello dell’A4 tra Milano e Torino. Nel 2013 vedrà la luce la Tibre (Tirreno-Brennero) e sarà portata a compimento la variante alla SS 341 per migliorare l’accessibilità a Malpensa, consentendo lo smistamento del traffico proveniente da Milano, Varese e dalla Svizzera verso l’aeroporto. Nel 2014 si concluderà la Broni-Mortara, la Tangenziale Est Esterna di Milano e la prosecuzione della Boffalora-Malpensa sino alla Tangenziale Ovest. Finalmente, alla vigilia dell’Expo, ci sarà l’inaugurazione del Sistema viabilistico pedemontano.

Il sistema ferroviario

Anche il sistema ferroviario subirà una vera e propria rivoluzione. Quest’anno è prevista la fine dei lavori per la nuova fermata Milano-Forlanini sul Passante ferroviario, per la nuova stazione di Milano Affori sulla Milano-Seveso e, soprattutto, il raddoppio e l’interramento di Castellanza. Nel 2010 vedranno la luce due opere fondamentali: il collegamento tra Milano Centrale e Malpensa e la riqualificazione della tratta Saronno-Seregno. Prima del 2015 si prevede, inoltre, la conclusione dei lavori della riqualificazione della Monza-Molteno-Oggiono nella tratta tra Monza e Besana Brianza (2012), della tratta Arcisate-Stabio (2013), dell’Alta velocità Milano-Brescia e del quadruplicamento della Tortona-Voghera, entrambi entro la fine del 2014.

Le metropolitane

Questo il cronoprogramma che porterà praticamente al raddoppio delle tratte. Il prolungamento della linea 2 fino ad Assago dovrebbe essere pronto entro fine 2009, quello della linea 3 a Comasina l’anno successivo. Nel 2011 verrà pronta la tratta Zara-Bignami della linea 5 e l’anno dopo sarà inaugurata la variante Garibaldi della stessa linea. Sempre nel 2012 si concluderà la metropolitana leggera di Brescia. L’anno dopo, taglio del nastro per la riqualificazione della metrotranvia Milano-Seregno e del prolungamento della linea 1 fino a Monza Bettola. Nel 2014 completamento della linea 4 fino a Linate e della linea 5 da Garibaldi a San Siro, mentre alla vigilia dell’Expo sarà possibile arrivare a Milano anche da Vimercate (prolungamento linea 2) e da Paullo (prolungamento linea 3).

Da Europa-in.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]