Via libera alle bici nella metropolitana: Alemanno inaugura la mini-rivoluzione


Though in ruins, the Flavian Amphitheatre, now...

Image via Wikipedia

Sotto la pioggia, il sindaco su una due ruote bianca alla fermata Colosseo: «Più severi contro le auto veloci, una pista intorno al Palatino in ricordo di Eva».

ROMA – Nonostante la pioggia, il sindaco Gianni Alemanno (arrivato su una bicicletta bianca) e l’assessore alla Mobilità, Antonello Aurigemma, hanno tenuto fede all’impegno. E, martedì sera, hanno inaugurato il primo giorno – anticipato – di trasporto delle biciclette in metropolitana. Il sindaco ha brindato con i ciclisti. «Venire in bici e nonostante la pioggia – ha affermato Alemanno – è stato più facile del previsto».
Fermata Colosseo della metropolitana B: con le nuove regole per le bici in metro, arriva anche un annuncio. «Sarà presto realizzata una ciclabile intorno al Palatino in ricordo della giovane ciclista Eva Bohdalova, travolta da un taxi su via dei Fori Imperiali mentre tornava a casa in bicicletta».

DECALOGO E AUTOVELOX – Dal sindaco Gianni Alemanno un’altra risposta alle richieste dei ciclisti: «Cercheremo di garantire tutte le possibilità di scambio intermodale», afferma. E alla richiesta dei ciclisti di maggiori controlli sulla velocità, il sindaco risponde che «adotteremo il decalogo del ciclista: questo mezzo può diventare una vera alternativa. Avremo un incontro con il comandante dei vigili per verificare la possibilità di installare un autovelox in via dei Fori Imperiali, simbolo di Roma». «Intensificheremo i controlli sull’eccesso di velocità», ribadisce Aurigemma. Annunci che le associazioni dei ciclisti accolgono con soddisfazione, registrando anche un piccolo passo avanti nello sviluppo della intermodalità bici-bus-metropolitana.

Da Corriere.it la notizia qui…

Vedi anche: Ditrafficosimuore.org

Annunci

Roma – Bilancio 2009: niente fondi per i prolungamenti della linea B1


Replica of the equestrian statue of Marcus Aur...

Image via Wikipedia

La giunta approva il bilancio di previsione per il 2009. La spesa corrente sarà di 3,51 miliardi di euro. Priorità per le opere già in cantiere. Niente da fare per i tratti Conca d’Oro-Jonio e Rebibbia-Casal Monastero

E’ stato approvato ieri in serata il bilancio di previsione del 2009 del Comune di Roma. Un bilancio “da anno zero” l’ha definito il Sindaco Alemanno, “un punto di partenza di partenza di un nuovo ciclo amministrativo”, ha commentato l’assessore Ezio Castiglione.

La spesa prevista del Comune per il 2009 sarà di 3, 51 miliardi euro. Gli investimenti previsti per il triennio 2009-11 ammontano invece a 3 miliardi e 230 milioni di euro. Tra le voci di spesa corrente le principali sono: politiche sociali (605 milioni), educative e scolastiche (477 milioni), trasporto pubblico (789 milioni) e polizia locale (347 milioni). Per quanto riguarda gli investimenti il Campidoglio ha deciso di dare priorità alle opere già messe in cantiere in precedenza e finanziate con l’indebitamento. Al 2009 saranno destinati 1 miliardo e 900 milioni, al 2010 circa 817 milioni e infine al 2011 poco meno di 513 milioni. A questi, si aggiunge l’anticipo delle linee di credito previste dal bilancio di assestamento 2008 pari a circa 1,2 miliardi di euro.

La scelta di dare priorità al già “cantierizzato” implica dei cambiamenti per quel che riguarda la politica del trasporto pubblico locale. I nuovi investimenti finanzieranno la realizzazione della linea C e la linea B1 per la tratta Bologna-Conca d’Oro. Infatti, spiegano dal Campidoglio, per il prolungamento della linea B1 tra Conca D’Oro e Jonio, e della B tra Rebibbia e Casal Monastero “non c’è copertura e quindi non saranno realizzate”.

Si può parlare quindi di progetto messo in cantiere? [continua…]

Da Romatoday.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]