FOTOVOLTAICO Guerra Romani-Prestigiacomo “Quella matta mi fa incazzare”


Gelmini Prestigiacomo

Image via Wikipedia

Davanti a una platea di imprenditori brianzoli il ministro dello Sviluppo attacca la collega dell’Ambiente per i ritardi nel nuovo decreto sugli incentivi. “Vorrebbe l’autocertificazione, ma l’Italia non è tutta come la Lombardia”. Replica risentita del Pdl La Loggia.

ROMA – Le agenzie di stampa, dando conto ieri dell’ennesimo rinvio nell’approvazione del decreto sul quarto conto energia, parlavano eufemisticamente di “contrasti” tra il ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani e quello dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo. La realtà, come testimonia il video in esclusiva su Repubblica.it dell’intervento svolto da Romani a un convegno sulle “prospettive di sviluppo per le aziende brianzole” organizzato a Giussano dal mobilifico Tissettanta, è che tra i due membri del governo è in atto una battaglia feroce.

Illustrando alla platea il motivo del contendere tra i due dicasteri, il titolare dello Sviluppo Economico non usa certo giri di parole per fotografare la situazione. “Se quella matta della Prestigiacomo non mi fa incazzare ancora oggi…Lo dico perché sono un po’ arrabbiato, veramente, non ci ho dormito la notte…“, afferma Romani alzando il tono della voce.

Il varo del quarto conto energia si è reso necessario nel marzo scorso, quando, a sorpresa, ad appena poche settimane dall’entrata in vigore del nuovo regime di incentivazione per il fotovoltaico, Romani ha fatto licenziare da Palazzo Chigi il decreto ” ammazza rinnovabili 2″ che ha rimesso tutto in discussione. Il vecchio sistema di aiuti all’energia solare cessa quindi di avere validità a fine maggio, mentre a stabilire le regole per il futuro dovrebbe essere appunto un nuovo provvedimento. Romani, seguito a ruota dalla Prestigiacomo, dopo una clamorosa ondata di proteste e prese di posizione, aveva promesso quanto meno che i tempi sarebbero stati brevi per evitare di lasciare nell’incertezza un settore produttivo che calcolando anche l’indotto conta oggi su oltre 100 mila addetti. “Sarà pronto entro il 20 marzo”, aveva garantito.

Da Repubblica.it   la notizia qui…

Enhanced by Zemanta

Solare: efficienza pannelli al 32%, nuovo studio sui virus per raggiungere l’obiettivo


influenza virus

Image by kat m research via Flickr

I ricercatori in genere studiano anni per capire come fare per sbarazzarsi dei virus. Ma in un interessante colpo di scena hanno capito che alcuni tipi di virus possono tornare utili, ed in particolare per aumentare l’efficienza delle celle solari.

Gli scienziati del MIT hanno così capito che un virus geneticamente modificato può aiutare
a costruire dei nanotubi di carbonio che danno una “spinta” alla produzione di energia solare.

Spiegano dall’Istituto di tecnologia più famoso al mondo che c’è la conferma che i nanotubi di carbonio possono migliorare l’efficienza degli elettroni raccolti sulla superficie di una cella solare. Tuttavia, ci sono problemi nel farli funzionare correttamente in quanto i nanotubi raggruppati riducono la propria efficacia.

Tuttavia, una versione geneticamente modificata del virus M13 può controllare come i nanotubi sono disposti su una superficie e quindi garantire che non vengano in contatto tra di loro, aumentandone così l’efficienza. Ogni virus è in grado di legarsi a 5-10 nanotubi, in modo da costruire una sorta di “strada” più facile da percorrere per gli elettroni.

Utilizzando il virus, il team è stato in grado di aumentare l’efficienza delle celle dall’8 al 10,6%, con un efficienza totale del 32%. Oggi i pannelli più comuni hanno un’efficienza che non supera il 20% nella maggior parte dei casi.

Da Ecologiae   la notizia qui…

Enhanced by Zemanta

Regione Lombardia: stanziati 7,5 milioni di euro per l’efficienza energetica


{{it|Valvola termostatica per riscaldamento do...

Image via Wikipedia

Due bandi, che saranno pubblicati a breve, prevedono contributi per pannelli solari e miglioramenti dell’efficienza energetica per gli impianti di riscaldamento

La Regione Lombardia punta sull’efficienza energetica e le fonti rinnovabili. E lo fa con uno stanziamento di 7 milioni e mezzo di euro che saranno assegnati con due bandi di prossima pubblicazione sul Burl (lunedì 26 gennaio). I contributi riguardano l’installazione di pannelli solari e il miglioramento dell’efficienza energetica per gli impianti di riscaldamento. [continua…]

Da Eco dalle città la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Fotovoltaico – Primo conto energia, GSE: ecco le tariffe aggiornate per il 2009


Solar Cells Starting to Go Up 2

Image by ATIS547 via Flickr

27 gennaio 2009 – Per il 2009, la tariffa base aggiornata (al netto della eventuale riduzione del 30 per cento per il riconoscimento di detrazioni fiscali e/o dell’eventuale incremento del 10 per cento per l’integrazione architettonica) per gli impianti fv, le cui domande di ammissione agli incentivi siano state inoltrate al GSE entro il 15 febbraio 2006, sarà pari a 0,4845 euro/kWh per lo scambio sul posto e a 0,5008 euro/kWh per la cessione in rete.

Lo rende noto il Gestore Servizi Elettrici (Gse) che precisa di aver deciso di estendere a tutti la nuova tariffa in attesa del pronunciamento del Consiglio di Stato sulla sentenza n. 2125/2006 del 18 ottobre 2006 con la quale il Tar Lombardia ha parzialmente annullato l’art. 8.1 del DM 6.2.2006 (primo conto energia) stabilendo l’applicabilità dell’aggiornamento Istat delle tariffe per l’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici, le cui domande di ammissione agli incentivi siano state, come detto, inoltrate al GSE entro il 15 febbraio 2006. [continua…]

Da Zeroemission.tv la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Ricerca – L’efficienza delle multi giunzione schizza al 41,4%


Planta Fotovoltàica - Escenari en construcció

Image by Eduard Maluquer via Flickr

19 gennaio 2009 – Nuovo record per la cella multigiunzione del Fraunhofer Institute. I laboratori dell’Istituto solare del prestigioso centro di ricerca tedesco hanno spinto questa volta l’efficienza di conversione della luce solare in elettricità delle proprie innovative celle multigiunzione, con semiconduttori cioè disposti su più strati, al 41,4 per cento. È il nuovo record mondiale.

Tale risultato è stato raggiunto utilizzando particolari specchi che hanno concentrato un fascio di luce per 454 volte i raggi solari su una piccola cella da 5 mm2 GaInP/GaInAs/ Ge (ovvero fosfuro di indio-gallio e arseniuro di indio-gallio disposti l’uno sull’altro su una base di germanio). [continua…]

Da Zeroemission.tv la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]