Media Mundus: finanziamenti per progetti multimediali


Old Media Center Environment

Image by coreygo via Flickr

Tra il 2011 e il 2013 la Ue concederà finanziamenti per 15 milioni di euro a progetti presentati da professionisti del settore audiovisivoMedia Mundus. provenienti dall’Unione europea e da paesi terzi, grazie al programma

Negli ultimi vent’anni gli sviluppi dell’ICT hanno determinato un nuovo modo di produrre contenuti multimediali come i video on-demand, l’IPTV e la televisione digitale. Queste innovazioni tecnologiche hanno provocato nel mercato dei media una forte crescita della domanda di contenuti audiovisivi, che sarà soddisfatta se si produrranno contenuti nuovi e interessanti, adatti alle nuove piattaforme multimediali. [continua…]

Da Blog.pmi la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Dal CNIPA, Vademecum per l’E-learning (da ITER Newsletter)


lbs0109Dal CNIPA, ecco il vademecum per l’E-learning
Assomma cautelativamente ad almeno 35 milioni l’anno l’onere, in termini di tempo di spostamento e di minor produttività, che la sola Pubblica amministrazione centrale deve sostenere per la partecipazione dei propri dipendenti ai corsi di formazione. Soltanto nel 2006 sono stati circa un milione quelli che hanno preso parte.
[continua…]

Da Iter la notizia qui…

Libri: “E-Learning – In Italia una strategia per l’innovazione”, ANEE


8850324456E-Learning
In Italia una strategia per l’innovazione

di ANEE
Prezzo: Euro 25,00
sconto 15%
Euro 21,25

Osservatorio Anee-Assinform sull’e-learning ha lo scopo di analizzare il grado di adozione e le caratteristiche di utilizzo dell´e-learning nel mercato italiano. Come per le edizioni precedenti l´Osservatorio e-learning è articolato in due sezioni: la prima analizza le caratteristiche del mercato italiano dell´e-learning con particolare riferimento alla dimensione del fenomeno; la seconda approfondisce gli attori del mercato in Italia sia dal lato dell´offerta che dal lato della domanda, in particolare relativamente a quattro aree di fruizione: le aziende; la pubblica amministrazione; l´università; la scuola. [continua…]

Da Apogeonline la notizia qui…

Il digitale terrestre per l’apprendimento e la formazione


u11261857Mentre la Sardegna passa al digitale terrestre, a Modena la tv digitale viene utilizzata per facilitare l’apprendimento dei bambini con difficoltà nella lettura e nella scrittura della lingua italiana. E’ il progetto “T-Islessia”, finanziato dalla Provincia e rivolto alle 96 scuole elementari modenesi. T-Islessia è… [continua…]

Da Sophia magazine la notizia qui…

Corso semigratuito (80% con voucher) in “Gestione della sicurezza in azienda”


72724022Corso semigratuito (80% con voucher) in “Gestione della sicurezza in azienda”

Sede di Svolgimento
Città: MONZA
Provincia: MI
Cap: 20052
Telefono: 02.66.71.12.08
E-mail: info@deamaltea.it

Sezione Attività formativa

Area formativa: Qualità e Sicurezza
Sottoarea: Sicurezza
Denominazione corso: GESTIONE DELLA SICUREZZA IN AZIENDA
Livello corso: Base

Descrizione corso: Modalità di gestione delle misure di prevenzione e protezione da attuare durante le attività lavorative a tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori in applicazione agli artt. 21 e 22 del D.Lgs. 626/94 e succ. mod..

Stato: Approvato
Durata: 32

Costo complessivo (al netto di IVA): 800€
Valore voucher regionale: 640€
Costo effettivo beneficiario: 160€

Numero Allievi massimo per edizione: 16
Modalità fruizione: 3 ore in giorni feriali con cadenza bisettimanale in orario serale
Corso mono-edizione: Si

Prerequisiti: Lavoratori di aziende di vari settori produttivi : meccanico, chimico e tessile con diploma di istituto tecnico superiore

Obiettivi: Informare, Formare e Sensibilizzare i lavoratori all’applicazione delle misure di prevenzione e protezione in applicazione D.Lgs. 626/94 e successive modifiche

Esame finale/verifiche di apprendimento: Si
Attestato di frequenza: Si
Certificazione delle competenze: Si

Moduli

Titolo modulo

Contenuti

Durata (ore)

Tipologia competenze

D.Lgs. 626/94

Definizione delle procedure da attuare in azienda per la gestione delle misure di prevenzione protezione (definizione delle responsabilità e delle modalità di gestione specifiche per l’azienda) Modalità di controllo e di registrazione degli adempimenti gestionali del D.Lgs. 6262/94 e succ. mod. (nomine delle figure del Servizio di Prevenzione e Protezione, formazione e informazione, riunioni del SPP, flusso delle informazioni in materia di sicurezza).

8

Relazionali/Trasversali

Modalità di controllo e di registrazione

Modalità di controllo e di registrazione degli adempimenti definiti nelle procedure, ovvero controllo dei rischi: fisici, chimici e biologici. Modalità di controllo e di registrazione degli adempimenti tecnici definiti nelle procedure, ovvero controllo dei rischi: meccanico, movimentazione dei carichi e ambienti di lavoro critici.

8

Relazionali/Trasversali

Gestione attività e controllo utenti

Modalità di gestione delle attività di manutenzione delle apparecchiature, dei macchinari e degli impianti sia inseriti nel processo produttivo che gli impianti tecnologici di servizio. Modalità di controllo degli appaltatori, fornitori e/o lavoratori autonomi operanti in azienda (art. 7 del D.Lgs. 626/94 e succ. mod.)

8

Relazionali/Trasversali

Azioni correttive e sanzioni

Gestione degli audits per la gestione della sicurezza in azienda e programmazione delle azioni correttive e preventive. Aspetti sanzionatori del D.Lgs. 626/94 e succ. mod. in relazione agli aspetti trattati.

8

Relazionali/Trasversali

Un libro sull’ E-learning per analizzarne l’utilizzo nel mercato italiano


rco0029E-Learning di ANEE
Uscita: Novembre 2005
Pagine: 288
Formato: 17 x 24 cm
Prezzo: 25.00 Euro
ISBN: 88-503-2445-6
Collana: Fuori Collana

Osservatorio Anee-Assinform sull’e-learning ha lo scopo di analizzare il grado di adozione e le caratteristiche di utilizzo dell´e-learning nel mercato italiano [continua…]

Da Apogeonline la notizia qui…

Federico Batini e Gabriel Del Sarto, Narrazioni di narrazioni. Orientamento narrativo e progetto di vita, Erikson, Trento, 2005.


narrazioni_p1L’orientamento costituisce oggi un processo continuo che mira a sostenere l’individuo nella formulazione delle scelte legate ai sempre più numerosi momenti di transizione presenti nel suo ciclo di vita. L’orientamento, ormai, non si caratterizza più solo come strumento finalizzato a ‘guidare’ il giovane nel momento delle scelte fondamentali (scuola, università, lavoro) ma è strumento che accompagna l’individuo durante tutto il suo iter formativo e lavorativo, favorendone il relativo processo di apprendimento e di conoscenza di sé.

Nel testo Narrazioni di narrazioni di Federico Batini e Gabriel Del Sarto, gli autori vedono nell’orientamento narrativo l’avvio in questa direzione. L’orientamento narrativo è una metodologia specifica che trova applicazione lungo il corso dell’intera esistenza: nella vita scolastica, nell’inserimento nel mondo del lavoro, nel momento di tracciare bilanci, nei lavori di cura e di assistenza, nell’integrazione di coloro che appartengono a culture diverse.

Vuole essere uno strumento di grande importanza, in grado di facilitare l’empowerment di una persona, consentendole di ampliare le capacità espressive, di riflettere su di sé, sul proprio passato e futuro, agevolando le dinamiche relazionali e sviluppando la progettualità. Ogni volta che comunichiamo qualcosa mettiamo in atto un processo di scambio di informazioni e di influenzamento reciproco basato sulla narrazione di storie. Con le storie si agisce, perché le storie costruiscono mondi in cui riconoscersi e vivere. Sono potenti strumenti di orientamento all’azione.

La narrazione è uno strumento conoscitivo e trasformativo; un luogo, un’occasione intorno a cui orientare motivazioni, finalità, percorsi formativi. Le parole, per destino umano, ci aiutano a vivere e a sopravvivere tanto chiarificando il nostro senso, quanto non dimettendo di oscurarlo in un continuum infinito.

Da Super eva