Progetto Tandem. Anche il ciclismo sportivo per la mobilita’ ciclabile in sicurezza


Rick Flens, Giro d` Italia 2010 - The Netherlands.

Image by dirkjankraan.com via Flickr

Il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana, Renato di Rocco, ed il Coordinatore della Consulta Nazionale della sicurezza stradale, Silvano Miniati, alla presenza del Presidente del CNEL, Antonio Marzano, hanno formalizzato un accordo di collaborazione per lo sviluppo di un programma di azioni a favore della sicurezza stradale e della promozione della mobilità in bicicletta denominato TANDEM.

Obiettivo del progetto Tandem è strutturare un concreto piano di interventi volti allo sviluppo della mobilità in bicicletta e a una significativa diminuzione dei costi sociali causati dall’attuale situazione di scarsa sicurezza per gli utenti della bicicletta.

Il progetto parte da uno studio diffuso dalla Commissione europea, DG Ambiente: se anche in Italia, andare in bici risulta il più sicuro mezzo di trasporto cittadino (il fattore di rischio è 50 volte inferiore a quello automobilistico) nelle maggiori città italiane gli incidenti mortali di ciclisti sono da 2 a 5 volte più numerosi di quelli delle corrispettive aree urbane del resto d’Europa.

I costi economici e sociali di questo ritardo infrastrutturale (oltreché culturale) sono quantificati dallo stesso studio in 5,7 miliardi di euro l’anno (circa lo 0,4% del PIL). Un onere aggiuntivo per gli enti locali e per lo Stato cinque volte superiore ai tagli operati al settore sociale nell’ultima finanziaria.

Da Cittainbici la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Copenhagen, mobilità ciclistica al centro delle politiche per il Clima


fiab ulisse filosofia

Image by davidaola via Flickr

Dalla Venezia a Berlusconi: “L’Italia sostenga la Carta di Bruxelles a favore dei ciclisti urbani

Gli spostamenti in bici possono salvare il pianeta. In Italia si spostano oltre 35 milioni di auto. Ciascuna di essa, secondo dati ormai noti a tutti, circola mediamente per sole due ore al giorno. Nelle altre 22 ore rimane ferma, parcheggiata da qualche parte, occupando spazio pubblico.

Gli spostamenti quotidiani per il 40 % sono inferiori ai 2 Km e per il 15% al solo chilometro. Questi spostamenti, specie nelle città pianeggianti, non devono essere più effettuati in auto ma, assolutamente, a piedi e in bicicletta. Vanno promosse campagne di accompagnamenti dei bambini a scuola in bicicletta con il sistema del “bicibus”, mettendo in sicurezza i percorsi casa-scuola e incentivati gli spostamenti in bici “casa-lavoro”, con sistemi delle premialità. Il tutto all’interno di piani aziendali e comunali di Mobility Management.

“Alla vigilia del Summit mondiale sui cambiamenti climatici che si apre il 7 dicembre a Copenhagen – dichiara Antonio Dalla Venezia, Presidente nazionale della FIAB – chiediamo al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che il Governo italiano, all’interno degli accordi globali per fermare i cambiamenti climatici, sostenga pienamente le politiche della mobilità ciclistica, a partire dall’adesione alla Carta di Bruxelles, il documento volontario promosso dall’European Cyclists’ Federation per chiedere alle istituzioni locali e internazionali, l’adozione di adeguate misure per elevare entro il 2020 la media europea di spostamenti in bici al 15% e per dimezzare gli incidenti mortali ai danni degli utenti della strada in bicicletta”.

Intanto sono diventate 115 le città italiane aderenti al programma di “100 piazze per il clima”, dove il prossimo 12 dicembre, in coincidenza con il summit di Copenhagen, le associazioni aderenti alla coalizione nazionale “In marcia per il clima” , tra cui la FIAB, organizzano eventi di sensibilizzazione e a sostegno della raccolta di firme per “Fermare la febbre del pianeta” accessibile tramite l’home age del sito http://www.fiab-onlus.it

Ufficio Stampa FIAB onlus
(Federazione Italiana Amici della Bicicletta)
Tel. +39 3200313836
Fax +39 0805236674
stampa@fiab-onlus.it
Related articles by Zemanta

Reblog this post [with Zemanta]

Sabato 12 dicembre ore 10.30: “Tutti al tunnel di Porta Nuova. Strada alla bici per fermare la febbre del pianeta”.


il cantiere di porta garibaldi

Image by sarabrag via Flickr

Notizie 2009 – SABATO 12 DICEMBRE: TUTTI AL TUNNEL DI PORTA NUOVA. Primo annuncio, con invito ad annotarsi l’appuntamento in agenda.

Milano –  Chi gira in bicicletta dà anche un significativo contributo a migliorare l’aria che tutti respiriamo. E il Comune di Milano cosa fa per favorire i ciclisti? Proibisce ai “velocipedi” l’accesso al nuovo tunnel di Porta Nuova, costringendo a lunghe deviazioni chi dovrebbe passare da lì in bicicletta.

Proprio nei giorni in cui a Copenhagen si svolge il vertice ONU sul clima vogliamo protestare contro la scarsa attenzione alla mobilità ciclistica di chi amministra la città, e il tunnel di Porta Nuova ne è l’esempio lampante.

Non bastano le conferenze stampa, gli annunci e le promesse, non servono le buone intenzioni e nemmeno la sottoscrizione di documenti internazionali (come la Carta di Bruxelles) se poi tutte le realizzazioni sono segnate, come in questo caso, da occasioni mancate. La politica degli annunci permanenti deve avere termine.

Fiab CICLOBBY dà appuntamento alle ore 10,30 di sabato 12 dicembre sulla pista ciclabile di via Melchiorre Gioia angolo viale della Liberazione per un presidio e distribuzione di materiale informativo.
Alle ore 11 partenza per percorrere tutti insieme in bicicletta il tunnel proibito.
L’iniziativa fa parte di http://www.100piazze.it/

Da Fiab ciclobby la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Roma in bici per il clima – video


Video della manifestazione del 20 Settembre 2009 “Roma, In Bici per il Clima”

Pedalata a Roma organizzata da Ruotalibera FIAB appartenente alla ECF in occasione delle manifestazioni europee per la conferenza mondiale sul clima di Copenaghen (World Climate change action)

Video 8-12 Settembre 2009, lungo la via Salaria da mare a mare, Bicistaffetta Fiab Puliamo il Mondo … pedalando (video girato dai RAI3)

Reblog this post [with Zemanta]

Milano – La coperta Scucita ricognizione delle piste ciclabili Milanesi


Pista Ciclabile

Image by _Pek_ via Flickr

Milano – Sabato 19 settembre 2009 ore 14,15
Da Piazzale Dateo al Ticinese

Il 19 settembre, a metà della settimana di Lombardia in bici, scatta il terzo appuntamento con La coperta scucita.

L’iniziativa, partita nel marzo di quest’anno, ci sta conducendo attraverso le piste ciclabili di Milano per valutarne positività e difetti, qualità e mancanze. Riteniamo infatti che quel (poco) che è stato fatto vada osservato e studiato in modo da valutare come fare quel (tanto) che ancora è da realizzare. Pur credendo, come spesso abbiamo già detto, che la ciclabilità a Milano non vuol dire solo piste ciclabili, pensiamo che il patrimonio esistente sia comunque da valorizzare.

In molte situazioni i tratti mal costruiti e poco utilizzati rappresentano un motivo per affossare qualsiasi politica seria sull’uso della bicicletta: da più parti si sente dire che sui pochi tratti realizzati i ciclisti non ci vanno e quindi tutto è inutile, sono solo soldi buttati. La realtà è che percorrere alcuni dei tratti esistenti è spesso complicato se non pericoloso.

Da Fiab Ciclobby la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

FIAB Notizie 2009 – Incentivi ministeriali per l’acquisto di biciclette


partenza

Image by palermociclabile via Flickr

Pubblichiamo il comunicato stampa FIAB relativo agli incentivi statali recentemente avviati con intesa tra ANCMA e Ministero dell’Ambiente.

Fiab CICLOBBYINCENTIVI STATALI ORA ANCHE PER LE BICI E’ LA PRIMA VOLTA DOPO ANNI DI RICHIESTE PLAUSO DELLA FIAB AL MINISTERO AMBIENTE E ALL’ANCMA
30% di sconto fino ad un massimo di 700 euro è l’incentivo concesso dal Ministero dell’Ambiente a chi acquisterà una bicicletta nel corso dell’anno. La misura, compresa nel pacchetto di interventi statali a sostegno del mercato delle due ruote, prevede un fondo di 8.750.000 euro da erogare nel corso del 2009. Per la prima volta, oltre alle bici a pedalata assistita, nell’elenco dei mezzi a due ruote beneficiari degli eco-incentivi statali, anche le biciclette a propulsione muscolare. L’acquisto sarà possibile senza obbligo di rottamazione.

Sul sito del Ministero Ambiente (http://www.minambiente.it/ cliccare su “Incentivi alla diffusione di veicoli a basso impatto ambientale” tra le news), il listino dei mezzi beneficiari degli aiuti statali. Poiché il sito del Ministero risulta spesso rallentato, l’elenco (riferito alle sole bici) è stato pubblicato anche su www.fiab.info/download/ancma_listini_solobici_16_04_2009.xls

Il Presidente della FIAB, Antonio Dalla Venezia, dichiara: “Rivolgiamo pubblicamente un plauso al Ministero dell’Ambiente e al Presidente dell’ANCMA perché, a partire dal 22 aprile scorso, sono stati attivati i finanziamenti previsti dall’accordo sottoscritto a dicembre 2008 per la diffusione dei mezzi a due ruote

Da Fiab Ciclobby Onlus la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Roma – MAGNALONGA2009: In Bici degustando Roma!


Roma / Italy

Image by William Forrester via Flickr

1a MagnaLonga in bicletta – Edizione 2009.
9 MAGGIO 2009 – MAGNALONGA2009: In Bici degustando Roma!
APPUNTAMENTO ALLA CASA DEL FIUME (Via Vicovaro)   ALLE ORE 17.30.

Cosa e’

MAGNALONGA 2009 – In bici degustando Roma
Nell’ambito della campagna nazionale 100 Strade per giocare di Legambiente, Il circolo Legambiente Mondi Possili e L’Associazione Culturale Tavola Rotonda organizzano in collaborazione con LEGAMBIENTE LAZIO la prima Magnalonga a Roma in bicicletta che sarà un momento utile a sensibilizzare i cittadini di una città come Roma sul traffico, sull’esistenza di altre forme di mobilità più sostenibili come la bicicletta, sulla ri-scoperta del nostro territorio e dei suoi prodotti tipici.

COME SI SVOLGE?

Partecipando alla Magnalonga si effettuerà un percorso in bicicletta nei quartieri di: Colli Aniene, Pigneto, San Lorenzo, Nomentano in ogni quartiere verrà effettuata una sosta di 20/30 minuti per degustare prodotti tipici, tradizionali e biologici offerti da produttori della provincia di Roma e non solo presso associazioni culturali, enoteche. Il contributo per la partecipazione è di 7 Euro a persona. Verranno consegnati alla partenza mappa, gadgets e si comincerà subito con la prima degustazione.

QUANDO SI PARTE?

L’appuntamento è alle ore 17.30 alla CASA DEL FIUME sull’Aniene il 9 MAGGIO. (visiona tutte le tappe) il giro si concluderà alle ore 23.00. Il percorso è di livello difficoltà FACILE alla portata di tutti, grandi e piccoli!

CHI SONO GLI INVITATI?

L’evento è diretto a tutti gli amanti della bicicletta, a chi la usa abitualmente così come ai neofiti, a tutti coloro interessati a trasporti eco-compatibili, a coloro che amano vedere la città attraverso percorsi insoliti, e anche semplicemente a tutti coloro che vogliono passare una serata in allegria pedalando per la città gustando prodotti del Lazio e non solo.

COME SI FA A PARTECIPARE?

Occorre pre-iscriversi compilando il modulo Iscriviti presente sul sito e presentarsi alla partenza alle 17.30. Per ulteriori informazioni puoi contattarci a info [chiocciolone] magnalonga.net – Lorenzo 328/0651517

Da Magnalonga.net la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]