ENERGIA – Rinnovabili termiche, arriva il decreto ai privati 700 mln di incentivi l’anno


Con oltre 12 mesi di ritardo il governo vara il provvedimento per lo sviluppo di solare e biomasse nel riscaldamento. Fondi anche per la messa in efficienza degli edifici pubblici. Lo Stato si farà carico del 40% dell’investimento. Clini: “Non ci saranno speculazioni” .

English: Bill is a thermographer with a home b...

English: Bill is a thermographer with a home based business in thermography. (Photo credit: Wikipedia)

ROMA – Con un ritardo di oltre 400 giorni rispetto alla scadenza prevista, i ministri dello Sviluppo economico Corrado Passera, dell’Ambiente Corrado Clini e delle Politiche agricole Mario Catania hanno varato oggi lo schema di decreto ministeriale per l’incentivazione dell’utilizzo delle fonti rinnovabili nell’energia termica (riscaldamento a biomassa, pompe di calore, solare termico e solar cooling) e delle misure per la messa in efficienza energetica degli edifici pubblici.

Il provvedimento è un tassello fondamentale delle politiche di riconversione del sistema energetico nazionale in chiave sostenibile al quale l’Italia deve puntare anche in virtù dei traguardi fissati dalla direttiva dell’Unione europea “20-20-20” che fissa per il nostro Paese un obiettivo del 17% di energia prodotta da fonte rinnovabile entro il 2020 e un miglioramento dell’efficienza, alla stessa data, del 20%.

“Per quanto riguarda le fonti rinnovabili termiche – spiega una nota del ministero dell’Ambiente – il nuovo sistema incentivante promuoverà interventi di piccole dimensioni, tipicamente per usi domestici e per piccole aziende, comprese le serre, fino ad ora poco supportati da politiche di sostegno. Il cittadino e l’impresa potranno dunque più facilmente sostenere l’investimento per installare nuovi impianti rinnovabili ed efficienti (con un costo di alcune migliaia di euro) grazie a un incentivo che coprirà mediamente il 40% dell’investimento e che verrà erogato in 2 anni (5 anni per gli interventi più onerosi)”.

[…]”Lo Stato si prende l’impegno di pagare una quota importante dell’investimento di famiglie e pubblica amministrazione per l’efficienza in campo energetico: parliamo del 40% dell’investimento per cifre che sfiorano i 900 milioni di euro all’anno”, ha spiegato il ministro Passera illustrando il provvedimento intervenendo agli Stati generali della green economy in corso a Rimini. “Abbiamo 700 milioni di euro all’anno per i privati e 200 milioni per le amministrazioni pubbliche per tutto il tempo della durata degli investimenti – ha aggiunto Clini – Le risorse sono reperite sulla bolletta elettrica e sulla bolletta del gas per il tempo necessario”.

Il decreto sull’incentivazione, che sulla scia di quello per il fotovoltaico è stato ribattezzato “conto termico”, è finalizzato a promuovere soprattutto i piccoli e medi impianti con una potenza attorno ai 500 kW, tarati quindi su famiglie, condomini o piccole imprese.

Da Repubblica.it   la notizia qui…

Enhanced by Zemanta

La Regione (Lombardia): un fondo per l’energia pulita


MILAN, ITALY - JUNE 05:  President of Lombardy...
Image by Getty Images via Daylife

Milano – Lunedì sera vertice al Pirellone. Formigoni stanzia 100 milioni di euro per incentivare famiglie e aziende a investire nelle energie rinnovabili

Roberto Formigoni come Barack Obama? «La similitudine ci sta, ma l’ordine dei fattori va invertito. Se è vero — come è vero — che da anni la regione Lombardia investe sulle ener­gie rinnovabili». Così ieri sera si commentava al Pi­rellone la decisione del presidente del­la Regione di stanziare 100 milioni di euro per incentivare famiglie e azien­de a investire nel risparmio energeti­co e nelle fonti energetiche rinnovabi­li. La notizia non è ancora ufficiale. Di certo Formigoni ne parlerà oggi con il «gotha» dell’imprenditoria del­la regione durante una cena di lavoro del tavolo per la Competitività in agenda alle 20.30 di stasera al trentu­nesimo piano del Pirellone.

A tavola siederanno, tra gli altri, Giandomeni­co Auricchio, Alberto Bombassei, Dia­na Bracco, Bruno Ermolli, Giuseppe Fontana, Corrado Passera, Michele Pe­rini, Gianfelice Rocca, Giorgio Squin­zi, Lucio Stanca, Marco Tronchetti Provera.

Da Corriere.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]