Posteggi per bici in tutti i parcheggi di Milano


Bike and flowers

Image via Wikipedia

In tutti i prossimi parcheggi a rotazione in project financing in città una quota fissa di posti, il 5% del totale, sarà riservata a moto e biciclette, e ci sarà anche uno spazio riservato alla ricarica delle auto elettriche.

E’ quanto ha stabilito oggi il consiglio comunale approvando i nuovi indirizzi per i bandi di assegnazione delle aree comunali per box e parcheggi in project financing. Con il provvedimento, frutto dell’iniziativa consiliare, approvato all’unanimità con 34 voti a favore, nessun contrario e nessun astenuto, l’aula di palazzo Marino ha dato il suo placet (unanimità con 32 voti a favore) anche a un emendamento di Maurizio Baruffi del Pd, che impone che il bando di gara preveda “almeno il 5% del numero dei box destinato a motoveicoli e biciclette, e sia garantito uno spazio attrezzato per la ricarica delle auto elettriche”.

Da Affaritaliani la notizia qui…

Enhanced by Zemanta

Milano – La petizione on line per realizzare il progetto di Renzo Piano


Comune di Milano

Image via Wikipedia

A molti non è andata giù la notizia della “rottura” del patto tra Comune di Milano e Renzo Piano per il progetto per la piantumazione di 90.000 alberi – progetto voluto da Claudio Abbado come compenso per tornare a dirigere alla Scala dopo 24 anni d’assenza (appuntamento già fissato il 4 e il 6 giugno).

Ed ecco comparire la petizione per chiedere al Comune che si impegni
a rispettare il progetto originale dell’architetto Renzo Piano secondo le modalità e i tempi previsti dal progetto stesso. Nella pagina di Facebook gli iscritti sono più di 16000, a testimonianza di un progetto che sta a cuore a molti.

Cari Amici,
l’idea di una colletta civica per mettere a dimora i 90.000 alberi di Abbado a Milano sta raccogliendo crescenti adesioni da parte di singoli cittadini e numerose importanti associazioni. Stiamo allestendo un sito e definendo le modalita’ operative per far partite la cosa nei prossimi giorni. Non si tratta di finanziare progetti e di entrare in polemiche politiche. La ragione che spinge a questa iniziativa civica e’ semplice: una città che non trova spazi e risorse per gli alberi è una città che non trova amore e tutela per sé stessa.

Un caro saluto a tutti,
Enrico Fedrighini
Consigliere comunale di Milano
Capogruppo Verdi

Vedi & firma: PETIZIONE POPOLARE – (Ai sensi dell’art.2 del Regolamento per l’attuazione dei diritti di partecipazione popolare del Comune di Milano).

Facebook: PETIZIONE PERCHE’ IL COMUNE DI MILANO REALIZZI IL PROGETTO DI RENZO PIANO

Da 02blog.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Milano – Polveri sottili di nuovo oltre i limiti. Vertice tra Comune e Regione sul blocco


Comune di Milano

Image via Wikipedia

Continua l’estensione dell’Ecopass agli Euro 4 e 5 diesel senza filtro. La Moratti incontrerà il governatore Formigoni per decidere su un’eventuale seconda domenica a piedi.

MILANO – Dopo la tregua concessa martedì, mercoledì l’inquinamento a Milano è tornato sopra i livelli di guardia. A questo punto torna a farsi avanti l’ipotesi di un nuovo blocco del traffico domenica, prima annunciato, poi dato come improbabile dal vicesindaco De Corato. E continua l’estensione dell’Ecopass agli Euro 4 e 5 diesel. La Moratti nel pomeriggio incontrerà il governatore Formigoni per decidere se Milano bloccherà la circolazione anche domenica prossima.

Da Corriere.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Milano – In bici sui marciapiedi più grandi Palazzo Marino verso il via libera


Ladri Di Biciclette /The Bicycle Thief or Bicy...

Image by mohammadali via Flickr

Il neoassessore Massari: “Ho intenzione di favorire il più possibile i mezzi meno inquinanti, compresi quelli elettrici. E cancellerò per sempre le scritte dai muri”

Primo: piste ciclabili sui marciapiedi larghi. Secondo: aree pedonali in periferia. Terzo: muri puliti dai graffiti, «definitivamente». Quarto: mostre sull’ambiente in piazza Beccaria. Ecco i primi quattro progetti che il neoassessore all’Ambiente, Paolo Massari, ha già deciso come suoi lasciti personali alla città di Milano, lui che sulla poltrona ci è arrivato un po’ tardi, ma ci è arrivato. Ha neppure un anno e mezzo davanti, prima delle elezioni amministrative, ma anche la grinta di uno che non vuole passare inosservato. E l’elenco delle promesse lo snocciola con sicurezza, al telefono, mentre trasloca i suoi scatoloni dall’u fficio da consigliere a quello da assessore in piazza Beccaria.

«Ho intenzione di favorire il più possibile i mezzi meno inquinanti, compresi quelli elettrici. Venerdì scorso sono andato a Palazzo Marino con il segway (il monopattino elettrico in realtà mai decollato), ma anche le bici devono essere aiutate. Per questo proporrò di disegnare strisce gialle per percorsi ciclabili anche sui marciapiedi larghi, dove c’è lo spazio». E i pedoni? «Se ci saranno le strisce non potranno lamentarsi». Si spera.

Secondo progetto: «Sto studiando, in via sperimentale, tre aree pedonali in periferia, in quei villaggetti che la città negli anni ha inglobato.

Da Repubblica.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Milano Premiata per Bike Sharing. Roma Bocciata.


BIKE MI - Bike Sharing Milano (02)

Image by Ambrosiana Pictures (P) via Flickr

BikeMI, il bikesharing del Comune di Milano, è stato premiato come Miglior progetto di mobilità sostenibile 2009. Questo nel corso della quinta edizione del forum dedicato alla mobilità nei centri urbani, oggi a Conegliano Veneto.

Il titolo del convegno è indicativo: “Mobilità (davvero) sostenibile”. Si tratta di un appuntamento collegato al Gran Gala Ciclistico Internazionale, che si è svolto sempre oggi.

Soddisfatto, naturalmente, l’assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente della città, Edoardo Croci. Questo riconoscimento, che fa seguito alla mia nomina a Presidente del ‘Club delle città per il Bike Sharing’, costituisce un importante incoraggiamento per proseguire nello sviluppo del nostro servizio di bikesharing”, ha commentato

Il bikesharing di Milano è un progetto che – a differenza di quello di Roma, che stenta a decollare – ha riscosso un certo successo. Dal Comune fanno sapere che gli abbonamenti annuali sottoscritti sono 12.300, ad oggi.

Da Coordinamento Roma ciclabile la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Con Bikemi cresce la mobilità su due ruote


Caught on the TV

Image by fabiux via Flickr

Milano – In sella il 5% dei milanesi. L’assessore Croci ha presentato la rassegna di video realizzati dagli studenti del Politecnico per promuovere la diffusione della bici in città. Tra i dati forniti sugli investimenti in corso e pianificati: 15.6 mln di euro per itinerari del centro storico, 6.5 mln per la ciclabilità diffusa e 5 mln per il primo raggio verde.

Milano, 17 settembre 2009 – Nell’ambito degli eventi organizzati per la Settimana Europea della Mobilità sostenibile, il Comune di Milano ha presentato “Milano a ruota libera – Promuovere la cultura della bicicletta”, rassegna di video sul tema della bici a Milano, realizzati dagli studenti della Facoltà del Design del Politecnico.[…]

Video dell’iniziativa
Di seguito tutti i video del concorso “Milano a ruota libera – Promuovere la cultura della bicicletta

Video realizzati dagli studenti della Facoltà del Design del Politecnico di Milano sul tema “la bici a Milano”:
* in collaborazione con Politecnico di Milano

Autocrazia Emozioni BiciMi PacBike 1 PacBike 2 Miracolo 100Bici Biker ViviMilano LaScelta ABC DrinDrin 1 DrinDrin 2 DrinDrin 3 DrinDrin 4

Da Comune di Milano la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Milano – Zincar, i liquidatori in Procura


MILANO - Cartello Elettronico Comune di Milano...

Image by Ambrosiana Pictures via Flickr

I liquidatori vanno all’attacco. Angelo Provasoli e Angelo Casò, i due professionisti incaricati dal Comune di sbrogliare la matassa Zincar, hanno deciso di rivolgersi alla Procura. Perché nell’i ncertezza su chi possano ricadere le colpe è sempre meglio giocare d’anticipo e trovarsi dalla parte di chi denuncia.

È arrivata ieri nelle mani del sostituto procuratore Alfredo Robledo, corredata di numerosi allegati, la denuncia-querela “ contro anonimi” dei liquidatori di Zincar. Spetterà al magistrato stabilire chi ha provocato, e come, il buco da 18 milioni di euro nella controllata del Comune, una società voragine partecipata anche dalla municipalizzata A2A (27%), dall’Unione del commercio della provincia di Milano (12%) e dai privati della Comelmar Italia (12%).

La Zincar, dopo aver bruciato buona parte dei fondi ricevuti dal Comune in consulenze è ora sull’orlo del fallimento

Da Repubblica.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]