ROMA MOBILITA’: Bici in metrò, firmata la delibera Dal 1° marzo si viaggia sui treni


dos transportes

Image by ·júbilo·haku· via Flickr

L’assessore Aurigemma dà l’ok all’ampliamento degli orari per l’accesso sui mezzi pubblici: dalle 20 e tutto il sabato. Pieghevoli sempre su bus e tram.

ROMA – La «rivoluzione possibile» era stata ventilata il 27 gennaio scorso: ampliamento degli orari di accesso delle biciclette in metropolitana. Cambiano i vertici della Mobilità capitolina e, rispettando i tempi pattuiti, arriva martedì 15 febbraio la delibera firmata dal neo assessore Antonello Aurigemma. Diciassette giorni per realizzare, almeno in parte, quello che le associazioni dei ciclisti chiedono da anni. La tecnica dei ciclisti romani è sempre la stessa, «p.p.p», procedere a «piccoli passi possibili».

PIANO AURIGEMMA – Per questo la delibera di Aurigemma viene vista dalle associazioni come un primo importante traguardo. Punti cardine dell’accordo: adesso è ufficiale, dal primo marzo, le bici pieghevoli potranno essere trasportate su tutti i mezzi pubblici (tutti i giorni, gratis); anticipato alle 20 l’ingresso sulle metro (a, b e Ferrovia Metropolitana Roma Lido). Inoltre: si estende al sabato l’ingresso delle bici sulle due linee della metro per l’intera durata del servizio. E, infine, è allo studio (non risulta allo stato attuale inserito nella delibera) l’installazione di canalette per il trasporto delle due ruote ecologiche sulle scale delle 4 stazioni della metropolitana che non hanno l’ascensore, per consentire ascesa e discesa delle biciclette lungo le scale.

BICI IN METRO DA MARZO – «Finalmente qualcosa si muove anche a Roma – spiega Paolo Bellino del Coordinamento di Traffico si muore – anche se è solo un piccolo inizio almeno è un inizio, dopo anni di totale stasi. Da oltre 14 mesi chiediamo atti concreti e a costo zero all’amministrazione romana per favorire la ciclabilità urbana, come da anni si fa nelle capitali veramente europee. E questa volta, complice anche il cambio della Giunta, un primo passo verso la modernità è stato fatto, per ora timido ma abbiamo fiducia che sia sempre più compresa l’esigenza di alleggerire il traffico veicolare favorendo gli spostamenti in bici». Soddisfazione per l’operato del nuovo assessore: «Antonello Aurigemma ha compreso questa esigenza ed ha lavorato in una direzione che finalmente, ripetiamo, sembra essere quella giusta – continua Bellino –. La nostra intenzione è quella di continuare a spingere per il riconoscimento della figura del ciclista urbano come una soluzione per il decongestionamento di Roma, e non come di un problema per gli altri utenti della strada».

Da Corriere.it   la notizia qui…
Vedi anche… Ditrafficosimuore.org

Enhanced by Zemanta
Annunci

Roma – il Piano Strategico della Mobilità Sostenibile. Documenti della Commisione.


Forum PA - 13 maggio 2009

Image by Forum PA via Flickr

Prima analisi:

  1. la mobilità ciclistica è marginale, quando in europa è prevista come obiettivo al 14%;
  2. non si inserisce un dato importantissimo che la bicicletta entro i 5 km è il mezzo più veloce e il 50% degli spostamenti è inferiore;
  3. a Roma gli spostamenti avvengono 2 volte al giorno, in Europa 4 volte, siamo meno Liberi;

le nostre proposte se realizzate risolvono tutti i problemi, semplicemente con il Biciplan, Intermodalità, Bike Sharing, parcheggi nei cortili condominiali, applicazione delle leggi regionale 13/90 e nazionale 366/98 che prevedono in nuove strade o manutenzione straordinaria di vecchia sia prevista la ciclabile, 10% dei parcheggi alle bici, art. 208 10% delle multe agli Utenti Deboli; mobility manager su esperienza della Fao, oltre 100 lavoratori vanno a lavorare in bici, perchè hanno parcheggio nel cortile, spogliatoio e docce; bici al seguito nei treni e metro in orari compatibili, prima delle 7, dalle 10 alle 12, dalle 14 alle 16 dalle 19 in poi; percorsi di adduzione alle fermate metro e parcheggi bici: Cicloturismo, ciclodromo, collegamento con il mare lungo il Tevere, litoranea, corridoi mobilità,etc.

Roma, 12 ottobre 2009
Maurizio Santoni

Portavoce del coordinamento Roma Ciclabile
c/o Legambiente Lazio
http://www.roma-ciclabile.org

Intervento del Sindaco di Roma Gianni Alemanno:

Se riusciremo in questo intento avremo una città più vivibile sia per i residenti che per i pendolari, per i turisti come per gli operatori economici. E, poiché non crediamo di detenere in questo ambito alcuna verità, acquisiremo fin da subito i contributi propositivi di tutte le strutture, degli enti pubblici e privati, della società civile ed imprenditoriale, dell’associazionismo tutto, nonché degli operatori economici presenti a vari livelli nella città, aprendo un vero e proprio dibattito cittadino che li coinvolga attivamente.

Auspichiamo che la partecipazione dell’Urbe in tutte le sue articolazioni civili e istituzionali apporti contributi utili a migliorare queste nostre idee e a dotare la Capitale, finalmente, di una visione strategica di insieme su come vogliamo che, nel prossimo futuro, sia la nostra città.

Roma libera dal traffico!
Gianni Alemanno
Sindaco del Comune di Roma

Intervento dell’assessore alle Politiche della Mobilità del Comune di Roma

Un traffico più fluido e ordinato significa anche riduzione dell’inquinamento. Per questo il Piano prevede un forte potenziamento delle piste ciclabili, da inserire nei nuovi corridoi della mobilità, e il rilancio dei servizi di car sharing, bike sharing e car pooling. Valide alternative di trasporto atte a ridurre il traffico veicolare privato in una città che deve essere, prima di tutto, a misura d’uomo. Esigenza cui rispondono la progressiva pedonalizzazione del centro storico, l’ampliamento del parcheggio di Villa Borghese e il completamento del sottopasso di Castel Sant’Angelo, progetti che consentiranno di recuperare vivibilità, funzionalità e bellezza nel cuore di Roma.

Sergio Marchi
Assessore alle Politiche della Mobilità del Comune di Roma

Reblog this post [with Zemanta]

Ciclabile sul Corridoio della mobilità Laurentina? Denuncia all’Assessore Marchi


Tevere ciclabile

Image by zio Paolino via Flickr

Onorevole Assessore Sergio Marchi,
eravamo pronti a complimentarsi con Lei, per il corridoio della Mobilità ad Anagnina, dove avete inserito la ciclabile; come previsto dalla legge regionale 13/90 e la legge nazionale 366/98; leggiamo che nel corridoio della mobilità era prevista la ciclabile, non menzionata nell’articolo che abbiamo letta nel sito del Comune di Roma.

Le chiediamo? Dobbiamo farle i complimenti per aver mantenuto un impegno preso nel recente passato: ” nei Corridoi della Mobilità, abbiamo inserito la ciclabile”: oppure dovremo denunciare alla magistratura questa inadempienza di leggi e sopratutto non vogliamo denunciare che l’Assessore alla Mobilità è Inaffidabile. Nell’attesa di una sollecita risposta sul merito, restiamo fiduciosi che l’articolo nel sito sia incompleto, carente sopratutto sulla progettazione e nella realizzazione della ciclabile.

Il mondo sta cambiando, la cultura europea sulla mobilità sostenibile, propone finanziamenti per la realizzazione e progettazione di spazi riservati in sede propiria o promiscua; il comune di Roma ci aveva informati che gli assessori competenti: mobilità, ambiente, lavori pubblici e urbanistica, lavoravano in sinergia, speriamo di vedere questa collaborazione in attività per realizzare quel sogno :”Roma Ciclabile”.

Per conoscenza abbiamo inoltrato questa denuncia, al Sindaco, all’Assessore Ambiente e alla stampa; chiaramente alle associazioni ciclistiche e ambientalistiche, distinti saluti.

Roma, 25 settembre 2009
Maurizio Santoni Portavoce del Coordinamento Roma Ciclabile
c/o Legambiente Lazio http://www.roma-ciclabile.org

Roma, 25 settembre – L’assessore alla Mobilità del Comune di Roma, Sergio Marchi, il presidente e l’amministratore delegato di Roma Metropolitane, Gianni Ascarelli e Federico Bortoli, hanno inaugurato nell’area di via Francesco de Suppਠ(adiacente al nodo di scambio Eur Laurentina) il cantiere dei lavori per i nuovi Corridoi del trasporto pubblico Eur-Mezzocammino Tor de’ Cenci ed Eur Laurentina-Tor Pagnotta-Trigoria . Per leggere questo articolo vai su: Inaugurati i cantieri dei “corridoi del trasporto pubblico” nei quartieri a sud dell’Eur

Da Roma ciclabile la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Roma – Pedala nella storia di Roma con BiciRoma


bici al colosseo

Image by micheleska via Flickr

Roma – Il 27 Settembre parte il primo appuntamento cicloturistico di “pedala nella storia di Roma con BiciRoma” al quale ne seguiranno altri 4 nelle prossime Domeniche di Ottobre.

Il percorso del 27 Settembre è sotto raffigurato e lo percorreremo insieme alla nostra guida che ce ne narrerà i vari aspetti storici.

L’iniziativa è riservata ai tesserati BiciRoma e prevede un contributo di 7€ ad uscita con l’oppurtinità – nelle prime due uscite – di prenotarne 3 insieme a 15€ ( 5 € ad uscita) oltre alla guida turistica sono incluse le audio guide, una bottiglietta d’acqua ed un piccolo ristoro si consiglia l’uso del caschetto percorrendo tratti aperti al traffico e non essendo previsti al seguito ne scorta ne presidio medico.

Prenotatevi nella vostra area personale e vi aspettiamo all’appuntamento per un bellissimo ed interssantissimo giro di circa 8 KM. Appuntamento a Piazza di Porta Capena (vicino metro Circo Massimo) ore 10,00 partenza ore 10.30 rientro previsto 13.

Da Biciroma.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]