Alcatraz: Corso sulla progettazione e installazione di impianti fotovoltaici


e00005192Prendi al volo le opportunità di lavoro nelle ecotecnologie.
Corso sulla progettazione e installazione di impianti fotovoltaici
Presso la Libera Università di Alcatraz (Gubbio)
Prossima data: 9 – 11 gennaio 2009

Programma tecnico dettagliato del corso
• Panorama delle fonti rinnovabili
• Quadro normativo e legislativo
• Certificati verdi
• Titoli di efficienza energetica (D.M. 20/07/04)
• Conto energia (D.M. 19/02/07)
• La radiazione solare e la conversione fotovoltaica
• Configurazione di un impianto fotovoltaico collegato alla rete
• Realizzazione dell’impianto elettrico e scelta dei componenti
• Installazione meccanica e strutturale
• Verifica tecnica-funzionale
• Messa in esercizio
• Manutenzione degli impianti fotovoltaici
• Modalità di connessione alla rete (richiesta al distributore elettrico locale, domanda al GSE, documentazione, specifiche tecniche, ecc.)
• Studio di fattibilità tecnico-economico

Rivolto a installatori, architetti, geometri, ingegneri, manager, rappresentanti. [continua…]

Da Jacopofo.com la notizia qui…

La ricetta di Obama per gli Stati Uniti “Creare due milioni di posti di lavoro”


u17985365Il presidente eletto punta a un piano di salvataggio per l’occupazione. Obiettivi prioritari rendere gli edifici più efficienti da un punto di vista energetico e investire in infrastrutture e scuole.

Chicago, 6 dicembre 2008 – La ricetta anti-crisi di Barack Obama? Un piano di salvataggio che permetta di mettere al riparo oppure creare oltre due milioni di posti di lavoro, rendere gli edifici più efficienti da un punto di vista energetico e investire in infrastrutture e scuole.

Nel discorso radiofonico del sabato del partito democratico il neo eletto presidente statunitense, che si insedierà alla Casa Bianca il prossimo 20 gennaio, annuncerà: “Non ci limiteremo a mettere i soldi per risolvere il problema. Misureremo il progresso attraverso i risultati che otterremo, l’energia che saremo in grado di risparmiare e attraverso la competitività dell’America nel mondo”. [continua…]

Da Quotidianonet la notizia qui…

L’eolico sorpassa il nucleare


ks114640Inizialmente era un sibilo nascosto e quasi impercettibile, dietro all’ideale fragoroso rumore delle centrali nucleari sparse un po’ in tutto il mondo. Fortunatamente le cose stanno cambiando, anzi oserei dire che sono già cambiate se, com’è vero, il 2007 è stato l’anno del sorpasso dell’energia eolica su quella nucleare. Un sorpasso avvenuto su tutti i fronti, in termini di potenza installata ma anche di numero di installazioni. Possiamo dire che il sibilo è cresciuto fino a diventare silenziosamente assordante e che d’ora in poi è destinato a sovrastare il sempre più flebile rumorino prodotto dall’arricchimento dell’uranio.

A quanto pare andiamo verso un futuro più verde ed eco-sostenibile, verrebbe quasi da gridare al miracolo e dire “finalmente l’hanno capita”. Macché, poi accendiamo la tv e sentiamo i nostri governanti che pensano di poter risolvere i problemi energetici del paese, mettendo in cantiere nuove centrali nucleari a fissione e ponendo clamorosamente in discussione la scelta referendaria fatta dagli italiani più di venti anni fa. Evidentemente nessuno gli ha spiegato che per fare una centrale nucleare occorrono dai cinque ai dieci anni per renderla operativa, senza contare i 40-50 anni necessari a qualsiasi investitore per rientrare degli investimenti fatti. In pratica sarà il mercato a bocciare sul nascere qualsiasi idea in tale senso, come dimostrato anche recentemente da gare d’appalto per la costruzione di nuove centrali, andate deserte negli USA almeno fino a quando l’amministrazione statunitense non ha introdotto un incentivo di quasi due centesimi a kWh, in sostanza la stessa cifra prevista per l’eolico. [continua…]

Da Energie-rinnovabili.net la notizia qui…

Edison, forti investimenti fino al 2014 e confermati gli obiettivi


jcn1067[…] Edison, in particolare prevede di realizzare nel periodo 2009-2014 investimenti per 7,2 miliardi di euro, di cui 3,6 nella generazione elettrica e 3,6 negli idrocarburi. Questo il dato più rilevante del piano industriale del gruppo, approvato oggi dal consiglio di amministrazione.

Il piano, che conferma gli obiettivi presentati a fine 2007, punta al consolidamento sul mercato italiano e all’accelerazione dello sviluppo sui mercati internazionali. La posizione finanziaria netta a fine periodo è prevista in linea con il dato attuale, comprensivo degli investimenti sui mercati esteri.
[…] Per quanto riguarda le attività di nuovo sviluppo in Italia e all’estero, si investiranno 2,4 miliardi nell’esplorazione e produzione di idrocarburi nel Nord Africa e in altre aree a elevato potenziale; circa 1,7 miliardi sono destinati alla concessione di Abu Qir, assegnata a Edison nei giorni scorsi.

Edison sta inoltre valutando opportunità di crescita internazionale nella generazione elettrica, con investimenti previsti per 1,1 miliardi; le aree strategiche di interesse sono Grecia (j-v con Hellenic Petroleum) e Turchia (termoelettrico e idroelettrico). Edison investirà inoltre 1 miliardo di euro nelle energie rinnovabili, con aumento da 310 a 800 Mw della capacità installata nel settore eolico, lo sviluppo del fotovoltaico e il potenziamento dell’idroelettrica. [continua…]

Da Milanofinanza.it la notiza qui…

Risparmio energetico: sul 55% cambia anche il «silenzio-diniego»


u18012913Dopo quella annunciata mercoledì nel corso dell’audizione a Montecitorio, il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, apre alla possibilità di altre correzioni sulla nuova disciplina del bonus per il risparmio energetico definita nel Dl anticrisi. Oltre che sulla retroattività della stretta, dunque, si prospettano altri ritocchi al provvedimento in sede di conversione (l’iter partirà martedì prossimo nelle commissioni Bilancio e Finanze della Camera).
In particolare, il titolare di via XX Settembre intervenendo ieri a «Porta a porta» ha fatto riferimento al meccanismo del silenzio- diniego introdotto dal decreto legge 185 per regolare le modalità di risposta dell’agenzia delle Entrate alle richieste d’accesso al bonus del 55 per cento. Istanze che dovranno essere inviate da chi intende realizzare interventi di riqualificazione energetica di case o altri fabbricati nei prossimi due anni. L’incentivo “verde”, infatti, è stato prorogato fino alla fine del 2010. [continua…]

Da ilsole24ore la notizia qui…

Lavoro, la promessa dell’eolico – “Oltre 65 mila posti nel 2020”


200416688-001Uno studio congiunto di produttori e Uil svela le potenzialità occupazionali del settore

ROMA – Tanti posti di lavoro e dove servono di più. Se è vero, come ha denunciato recentemente il segretario della Cgil Guglielmo Epifani, che in Italia sull’occupazione si sta per abbattere una valanga, a tenerla almeno in parte indietro potrebbe pensarci il vento. Il potenziale occupazionale del settore eolico è infatti enorme: da qui al 2020 i lavoratori, tra diretti e dell’indotto, potrebbero arrivare a toccare quota 66 mila, quintuplicando i numeri attuali.

A ribadire la grande opportunità rappresentata dallo sviluppo delle rinnovabili è uno studio congiunto realizzato da Uil e Anev, l’associazione che raccoglie le aziende che operano nell’eolico. “Lo sviluppo delle fonti di energia pulita – spiega il segretario del sindacato Luigi Angeletti – non è solo finalizzato al rispetto dell’ambiente, ma può innescare processi produttivi rilevanti e conseguenti risultati occupazionali positivi”. [continua…]

Da Repubblica la notizia qui..

Ecco l’elenco dei corsi di formazione appena pubblicati (marzo 2007)


1313047Corsi di formazione chiusi!

Corsi con “voucher”. Cosa significa?

Significa che l’ente istituzionale, per favorire la formazione dei lavoratori, paga una quota dell’80% (nel caso di questi specifici corsi che pubblichiamo) sul valore commerciale dell’intero corso organizzato. In questo modo il lavoratore può “formarsi” usufruendo di corsi “di livello” spendendo una cifra molto bassa.

Questi specifici corsi che pubblichiamo non devono avere il permesso del datore di lavoro, poichè sono pensati per essere fruiti fuori dell’orario di lavoro stesso. E’ il solo lavoratore che deve decidere se iscriversi o meno. In pratica come se fossero dei corsi “privati” ma con ben altri costi.. Chiamate pure liberamente (o scriveteci in mail: info@deamaltea.it) per sciogliere ogni dubbio.. e in fretta poichè il tempo per iscriversi non è illimitato.

Abbiamo pubblicato dettagli dei corsi che potete vedere on line:

  1. “Excel Avanzato” – Corso semigratuito (80% con voucher – 20% lavoratore )
  2. “Access Avanzato” – Corso semigratuito (80% con voucher – 20% lavoratore)
  3. “Improving communication skill in english” – Corso semigratuito (80% con voucher – 20% lavoratore)
  4. “Cad meccanico 3D avanzato” – Corso semigratuito (80% con voucher – 20% lavoratore)
  5. “Gestione della sicurezza in azienda” – Corso semigratuito (80% con voucher – 20% lavoratore)