Le polveri sottili danneggiano la Cappella Sistina


Musei Vaticani: Braccio Nuovo (inside).

Image via Wikipedia

Troppi visitatori arrecano danno alle pitture michelangiolesche. Per ora nessun ‘numero chiuso’ per i visitatori.

Le tante visite alla splendida Cappella Sistina, capolavoro michelangiolesco e di molti altri artisti del quattrocento, stanno arrecando danni alle sue interminabili pitture. L’allarme è stato dato nei giorni scorsi dal direttore dei Musei Vaticani Antonio Paolucci ex ministro dei beni culturali. Sulle pareti della Cappella infatti si depositano ogni giorno delle polveri sottili ed invisibili che danneggiano le pellicole degli affreschi.

La causa, i quasi 4 milioni di visitatori che ogni anno con il naso all’insù e involontariamente con la loro temperatura corporea e il proprio respiro fanno volare le polveri dove “non dovrebbero”. Troppi visitatori o meglio ancora manca un adeguato macchinario per frenare l’invasione di queste polveri.

Da Abitare a Roma la notizia qui…

Enhanced by Zemanta

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: