Energia: i costi di solare e nucleare a confronto


The CNO cycle dominates in stars heavier than ...

Image via Wikipedia

L’associazione non governativa NC Warn ha realizzato un interessante studio sull’evoluzione dei costi di produzione dell’elettricità nella Carolina del Nord, mettendo a confronto i dati del nucleare a fissione e quelli dell’energia solare fotovoltaica.

Se in passato l’energia nucleare aveva costi di produzione per Kwh di gran lunga inferiori a quelli dell’energia solare, negli ultimi anni i costi della prima non hanno fatto che salire e quelli della seconda non hanno fatto che scendere.

E cosi’, secondo questo studio, nel 2010, per la prima volta, i costi di produzione di nucleare e solare sono identici, fissandosi entrambi a 0,16 dollari per Kwh per il consumatore finale.

Da Sostenibile blogsfere la notizia qui…

Enhanced by Zemanta
Annunci

RIMINI. 2 – 6 NOVEMBRE 2010 – SUMMER SCHOOL: MERCATI E STILI DI VITA SOSTENIBILI – 2a Edizione


Diagram showing aspects of sustainable develop...

Image via Wikipedia

Riceviamo e pubblichiamo:

Buongiorno,
sperando di fare cosa gradita e riprendendo comunicazione dello scorso anno, vi comunichiamo che quest’anno si terrà un corso residenziale dal 2 al 6 novembre 2010 sul tema in oggetto in accordo con Ecomondo e Ambiente Festival. Se doveste ritenere interessante l’iniziativa vi chiediamo di divulgarla attraverso i vostri canali.

SUMMER SCHOOL:
MERCATI E STILI DI VITA SOSTENIBILI – 2a Edizione
SUSTAINABLE PATTERNS OF MARKETS AND LIFESTYLE (SPL)

2 – 6 NOVEMBRE 2010, RIMINI

Da Università di Bologna: CIRSA – Centro Interdipartimentale di Ricerca per le Scienze Ambientali la notizia qui…

Enhanced by Zemanta

RIFIUTI – Alemanno dice sì a Legambiente “Nel 2011 stop ai sacchetti di plastica”


Il sindaco di Roma, Alemanno

Image via Wikipedia

Annuncio del sindaco durante la manifestazione conclusiva di ‘Puliamo il mondo’. “Solo borse fatte di materiale riciclabile”. In tutto il Lazio 15mila volontari con guanti e ramazza hanno raccolto 50 tonnellate di spazzatura.

Sacchetti di plastica addio. Nel 2011, nella capitale, potrebbero essere infatti definitivamente banditi, per far posto a quelli più ecologici in materiali riciclabili. Lo ha annunciato il sindaco di Roma Gianni Alemanno, durante lo speciale di Rai 3 sull’iniziativa di Legambiente ‘Puliamo il mondo‘ dal Parco dei Ruderi di Casa Calda, a Torre Maura.

Da Repubblica.it la notizia qui…

Enhanced by Zemanta

MilanoSìmuove: 5 referendum per l’ambiente a Milano


Referendum per l’ambiente,di cosa si tratta, in pillole:

Una campagna referendaria per una migliore qualità della vita e della nostra salute promossa con lo slogan Milano Si Muove.
Nella prima fase (quella attuale) dovranno raccogliersi 15.000 firme a sostegno dei cinque referendum di seguito descritti. Le firme verranno raccolte tramite gazebo sparsi in città la cui lista (in corso di continuo aggiornamento) può essere trovata sempre sul sito ww.milanosimuove.it Appena sarà raggiunto tale quorum le firme verranno consegnate in Comune e la nostra amministrazione sara’ vincolata a sottoporre i referendum a tutti i milanesi.

Il termine per la raccolta delle 15.000 firme scadra’ il 6 Novembre!

I Cinque referendum sono presentati sul sito del comitato promotore in maniera estesa. Qui ne riassumiamo i punti salienti

1) Ridurre traffico e smog
Volete voi …. Potenziare il trasporto pubblico, il raddoppio delle aree pedonali, almeno 300 Km di piste ciclabili, dimezzare le emissioni inquinanti con allargamento alla cerchia ferroviaria del sistema di accesso a pagamento destinando tutti i ricavi alla mobilita’ sostenibile, interventi per la sicurezza stradale dei quartieri residenziali, corsie preferenziali, 10.000 biciclette per il bike sharing …


2) Verde pubblico
Volete voi … ridurre il consumo di suolo destinando almeno il 50% delle grandi superfici oggetto di riqualificazione urbanistica a verde pubblico, assicurare che ogni residente abbia a disposizione un giardino pubblico con aree attrezzate per i bambini a una distanza non superiore a 500 metri da casa …..


3) Risparmio energetico e gestione rifiuti
Volete Voi … la conversione degli impianti di riscaldamento alimentati a gasolio, vincolare i nuovi edifici alla classe energetica di massima efficienza, l’estensione del teleriscaldamento, la raccolta differenziata al 50% come da obiettivi europei ….


4) Expo
Volete voi .. garantire la conservazione integrale del parco agroalimentare che sara’ realizzato sul sito EXPO evitando che expo si trasformi in un’occasione di riutilizzo speculativo di aree oggi non edificabili …


5) Darsena e Navigli

Volete Voi … la risistemazione della Darsena come area ecologica, riattivazione paesaggistica del sistema dei Navigli milanesi ..

Da Milanosimuove la notizia qui…

Enhanced by Zemanta

European Mobility Week 16 – 22 settembre 2010


Comune di Roma

Image by larevolucionindustrial via Flickr

L’European Mobility Week (dal 16 al 22 settembre) è una campagna rivolta alla di sensibilizzazione dei cittadini all’uso del trasporto pubblico, bicicletta, a piedi e ad incoraggiare le città europee per promuovere questi modi di trasporto e di investire in nuove infrastrutture necessarie (ovvero anche piste e percorsi ciclabili).

Purtroppo tranne la Provincia di Roma (che pure non ha ancora chiarito completamente le proprie modalità di partecipazione che appaiono comunque fumose), le altre istituzioni: Comune di Roma, Regione Lazio e Ministeri delle infrastrutture ed eventualmente almeno dell’ambiente non hanno ancora aderito… anche se l’iniziativa inizia domani.

In alto una immagine che sarà utilizzata dai Ciclomobilisti per pubblicizzare l’European Mobility Week 2010, oggi e per i prossimi mercoledì cercheremo di organizzare incontri in strada (per ora all’EUR/Laurentino) durante l’intervallo di pranzo per parlare di bike-to-work e altre problematiche legate al ciclismo urbano.

Inoltre probabilmente martedì alcuni di noi si offriranno per accompagnare persone in bici che vanno al lavoro nella loro stessa direzione, come già fatto nella primavera scorsa per promuovere il bike-to-work day cercheremo di organizzare incontri in strada (per ora all’EUR/Laurentino) durante l’intervallo di pranzo per parlare di bike-to-work e altre problematiche legate al ciclismo urbano.

Inoltre probabilmente martedì alcuni di noi si offriranno per accompagnare persone in bici che vanno al lavoro nella loro stessa direzione, come già fatto nella primavera scorsa per promuovere il bike-to-work day.

Da Romapedala la notizia qui…

Enhanced by Zemanta

Le polveri sottili danneggiano la Cappella Sistina


Musei Vaticani: Braccio Nuovo (inside).

Image via Wikipedia

Troppi visitatori arrecano danno alle pitture michelangiolesche. Per ora nessun ‘numero chiuso’ per i visitatori.

Le tante visite alla splendida Cappella Sistina, capolavoro michelangiolesco e di molti altri artisti del quattrocento, stanno arrecando danni alle sue interminabili pitture. L’allarme è stato dato nei giorni scorsi dal direttore dei Musei Vaticani Antonio Paolucci ex ministro dei beni culturali. Sulle pareti della Cappella infatti si depositano ogni giorno delle polveri sottili ed invisibili che danneggiano le pellicole degli affreschi.

La causa, i quasi 4 milioni di visitatori che ogni anno con il naso all’insù e involontariamente con la loro temperatura corporea e il proprio respiro fanno volare le polveri dove “non dovrebbero”. Troppi visitatori o meglio ancora manca un adeguato macchinario per frenare l’invasione di queste polveri.

Da Abitare a Roma la notizia qui…

Enhanced by Zemanta

Metropolitane milanesi: la linea 4 nel 2011


Logo of future M4 Line of the Milan Metro.

Image via Wikipedia

A che punto sono i lavori delle prossime linee della metropolitana milanese?

Tra prolungamenti delle vecchie linee – MM1 da Sesto a Monza, MM2 da Famagosta ad Assago , MM3 da Maciachini a Comasina – e le linee nuove, cioè la linea 4 e la linea 5 quanto manca? Ancora qualche anno: la previsione però è di arrivare al 2015 e quindi all’Expo con 140 km di rotaie, più che raddoppiando quindi gli attuali 64.

Di solito però è complicato tenere d’occhio come proseguano i cantieri: l’infografica qui sopra, uscita oggi su Repubblica Milano, riassume benissimo la situazione. Volete saperne di più? C’è sempre l’ottima pagina di wikipedia – una voce davvero ben fatta – anche su sottomilano trovate tante info utili. Mappe e moltissimi dettagli sul sito del Comune, per chi vuole un’informazione più istituzionale.

Da 02Blog la notizia qui…

Enhanced by Zemanta