Bicicletta, scooter, auto o mezzi pubblici: chi si districa meglio nella ‘giungla’ urbana della capitale?


Bicicletta, scooter, auto o mezzi pubblici, qual’è il mezzo di trasporto migliore per destreggiarsi nella ‘giungla’ urbana della capitale?

Considerando fattori legati al traffico, alla viabilità cittadina, al parcheggio, all’inquinamento ambientale e ai costi, ognuno ha i suoi innegabili vantaggi e svantaggi.

Secondo il Trofeo tartaruga 2010 di Legambinte (nel video), a vincere una sfida del genere è sicuramente la bicicletta, guidata per l’occasione dall’assessore all’Ambiente Fabio De Lillo, che in 20 minuti ha coperto i circa 4,5 km del percorso, seguita dallo scooter con 38 minuti, dall’auto con 44 minuti, e dal mezzo pubblico con 46 minuti e tre cambi d’autobus che ospitava l’assessore alla Mobilità Sergio Marchi.

Chiunque di noi, dopo averli sperimentati più o meno tutti quotidianamente, lo potrebbe definire un risultato annunciato, visto che la bicicletta campionessa di mobilità sostenibile, nonostante ciclabili e bike sharing ancora insufficienti, è l’unico mezzo di locomozione in grado di battere traffico e smog nel minor tempo possibile, con un notevole risparmio economico e vantaggi per la salute, oltre a risentire molto meno di problemi di parcheggio.

Da 06Blog.it la notizia qui…