Lo spot sul clima che fa paura ai bambini


Un papà racconta alla propria figlioletta la favola della buonanotte. Non parla di mostri o di fate, di luoghi incantati.

Parla di una terra che aveva un clima assai strano. La bimba sembra preoccupata. “C’erano terribili ondate di caldo in alcune parti e in altre tempeste e inondazioni”. “Gli scienziati dicevano che questo era causato da troppa CO2 che andava a finire in cielo quando i grandi usavano l’energia”.

Da Panorama la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

La bistecca che distrugge il pianeta


Sacred cows cover

Image via Wikipedia

NEW YORK – L’impatto ambientale del consumo di carne è molto più devastante di quanto non si sia pensato fino ad ora. Lo affermano gli scienziati americani Robert Goodland e Jeff Anhang, co-autori di Livestock and Climate Change, uno studio pubblicato sull’ultimo numero dell’autorevole World Watch magazine dove affermano che oltre metà dei gas serra (o GHG) prodotti oggi dall’uomo sono emessi dagli allevamenti industriali di bestiame.

Già nel suo dossier del 2006 Livestock’s long shadow (La lunga ombra del bestiame) la Fao aveva attestato come il settore della produzione di carne sia causa del 18% delle emissioni totali di gas serra dovute alle attività umane: una percentuale simile a quella dell’industria e molto maggiore di quella dell’intero settore di trasporti (che ammonta a un 13,5%).

Ma secondo le più recenti rilevazioni effettuate da Goodland e Anhang il bestiame e i suoi sottoprodotti immettono nell’atmosfera oltre 32.6 miliardi di tonnellate di biossido di carbonio all’anno, ovvero il 51 % delle emissioni di GHG prodotte annualmente nell’intero pianeta.

Da Corriere.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]