Lido di Roma – Dal 2 al 4 ottobre la quarta edizione di “ANZIO TRA MARE E TERRA” con percorsi enogastronomici, degustazioni, animazione e spettacoli.


01 - Anzio , la luce del porto

Image by XcBiker via Flickr

Il 2, 3 e 4 ottobre il centro di Anzio ospiterà la quarta edizione della manifestazione “Anzio tra Mare e Terra” che consentirà a cittadini e turisti di partecipare a percorsi enogastronomici con degustazioni varie, animazione, giochi, musica, spettacoli e cabaret. L’iniziativa è organizzata dall”Associazione Turistika Mediterranea in collaborazione con gli Assessorati al Turismo, alle Attività Produttive ed alla Pianificazione del Territorio del Comune di Anzio.

“Nel corso della manifestazione – dice il Vicesindaco di Anzio, Ruggero Garzia – sarà possibile degustare gratuitamente un piatto tipico della cucina anziate come le alici a scottadito ed assistere a tutta una serie di spettacoli eventi tra i quali il concerto della nostra Banda Musicale che ringrazio per la preziosa collaborazione prestata”.

“Anzio tra mare e terra, come del resto l’istituzione del centro commerciale naturale al quale stiamo lavorando alacremente, rappresenta – ha detto l’Assessore alle Attività Produttive, Pasquale Perronace – anche un valido tentativo per animare il centro di Anzio durante il periodo autunnale”.

Da Comune di Anzio la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Milano – Bike sharing, centesima stazione ma c’è un buco da 700mila euro


MILANO - Bike MI 26

Image by Ambrosiana Pictures via Flickr

Milano – A quasi un anno dall´avvio (le due ruote gialle sono partite all´inizio di dicembre) i cartelloni montati sono 58 su 200. Clear Channel, la multinazionale che si occupa del sistema, deve ancora ricevere 700mila euro per i mancati incassi. E, si fa capire, se il conto non verrà saldato, ma soprattutto se non ci saranno garanzie per il futuro, difficilmente si potrà andare avanti.

Il primo traguardo è stato tagliato: il bike sharing ha festeggiato la centesima stazione aperta in centro. Con un corredo di numeri in crescita costante: dagli abbonamenti annuali che hanno superato quota 11mila al nuovo record di 4.332 prelievi di bici in un giorno fino ai tanti che hanno deciso di pedalare anche di notte. «Un successo», lo definisce Letizia Moratti. Che rilancia: «Lo estenderemo perché è molto apprezzato». Ovvero: portare quelle 100 stazioni a 350, allargandole a tutta la città e facendo salire il numero di biciclette a cinquemila. Ma sulla strada della “fase due” delle biciclette in condivisione c´è ancora un ostacolo. È il problema legato agli impianti pubblicitari che dovrebbero garantire il costo della gestione del servizio.

Da Repubblica.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

AMBIENTE: VENDUTE 57MILA BICI,PER ORA ESAURITI INCENTIVI


Green bike path

Image via Wikipedia

Sono 57.000 le biciclette vendute in 4 giorni con gli incentivi promossi dal Ministero dell’Ambiente.

Da Roma pedala la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Monte Ciocci: in arrivo il Parco dei desideri


Brutti, sporchi e cattivi

Image via Wikipedia

Il parco, disegnato nel 2002 dai bambini della zona, sarà pronto nel 2011. Costerà quasi 7 milioni di euro e costituirà un ponte di collegamento tra il Parco di Monte Mario e quello del Pineto

Arriverà nel 2011 per i cittadini di Valle Aurelia, Balduina e Trionfale, il tanto sospirato nuovo parco di Monte dei Ciocci. Atteso almeno dal 2002, quando fu inserito nel piano regolatore e reclamato da ben 15 associazioni ambientaliste riunite nel Coordinamento delle Associazioni del Parco del Pineto, che hanno voluto l’area verde di 40 ettari come “ponte di collegamento” con il Parco di Monte Mario e quello del Pineto, per realizzare la grande via verde all’interno di Roma.

Destinato a verde pubblico fin dal 1947 il colle che apparteneva all’ antica famiglia Ciocchi del Monte di Papa Giulio III, è da sempre considerato uno dei più spettacolari punti panoramici della città: da lì si ammira tutto l’ «ager Vaticanus» e un’ inedita visione della cupola di San Pietro. L’area demaniale è compresa tra via delle Medaglie d’Oro, via Simone Simoni, via Anastasio II, via Baldo degli Ubaldi, via di Valle Aurelia e la Ferrovia Roma Viterbo. Al suo interno c’è il famoso “Monte Ciocci” legato, nell’immaginario collettivo, alle scene della baraccopoli del film di Ettore ScolaBrutti, sporchi e cattivi con la memorabile interpretazione di Nino Manfredi.

Si tratta di una meraviglia naturalistica che, dopo anni di abbandono e degrado con le baraccopoli abusive innestate al suo interno, finalmente rinascerà come parco attrezzato per tramutarsi in una delle aree paesaggistiche più belle di Roma. I cantieri sono aperti da pochi giorni.

“I lavori per la realizzazione del parco dovrebbero avere una durata di circa 18 mesi”

Da Comune di Roma la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]