Milano – BikeMi: 100 stazioni per le due ruote gialle


Letizia Moratti, Sindaco di Milano

Image by Design Conversation via Flickr

Milano – Esteso il servizio di bike sharing. Quasi mezzo milione di prelievi nei primi 10 mesi di attività. Due utenti su tre sono milanesi, il 33% viene da fuori, con il 10% di stranieri. Il Sindaco Moratti ha inaugurato la nuova rastrelliera in via Borgogna; al suo fianco l’assessore Croci e il Presidente di Atm Catania.

Milano, 28 settembre 2009 – “Abbiamo deciso di allargare questo servizio che ha dato un risultato estremamente positivo.
Sono oltre 11mila gli abbonamenti annuali e circa 10mila i giornalieri, e i prelievi sono stati 480mila in questi primi 10 mesi. Questi numeri dimostrano quanto questo servizio sia apprezzato dai milanesi e per questo lo estenderemo”.

Da Comune di Milano la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Bike sharing : ” Qui in Italia sbagliate tutto”


Unfortunate Accidental Triptych

Image by jasonEscapist via Flickr

Pedro ha rimesso le lancette avanti di vent’anni. E mentre mezzo mondo, affogato nello smog, scopre il bike sharing che lui ha inventato venti anni fa, ieri ha detto chiaro e tondo che «il bike sharing è ormai superato, serve solo per i turisti». Vediamo perché.

Fino ad oggi il “suo” bike sharing era l’avanguardia della sostenibillità. Cosa è cambiato? – Tutto. Quando lo inventai, nel 1989, le biciclette erano un bene costoso. Oggi i cinesi le producono per 4-8 dollari l’una, e se ne trovano ovunque per 60, 100 euro. Il risultato è che 1 persona su 4 ha una bici. Tutte stipate sui balconi, nei garage, mai utilizzate: mi vuol spiegare che necessità c’è, allora, di condividere una bici se già ne possediamo una? Non ha più senso.

Tuttavia la mobilità sostenibile era un problema e oggi lo è ancora di più… – Certo. Perciò le amministrazioni oggi devono chiedersi: una volta che la gente compra la bici, che fare perché la usi?

Come? – Ho presentato il mio progetto a Washington allo staff di Obama, e oggi al ministero dell’Ambiente italiano, perché sto cercando contributi per realizzarlo. Parto da un presupposto: la gente chiede alla mobilità comodità e sicurezza. Comodità: ho brevettato un complesso sistema di stazioni sosta interamente automatizzate. Lasci lì la tua bici, e non in cantina. Allarmi infrarossi, caricabatterie per mezzi elettrici e così via: basta uscire di casa e trovarla pronta: come si fa con l’auto.

E la sicurezza? Guardi: la storia delle infrastrutture non attacca: ci vogliono 20 anni per fare 1 metro di ciclabile… – Se ci sono, è meglio. Altrimenti la massa di bici che scenderà in strada condizionerà le auto, facendole andare più piano delle due ruote. È questa la vera rivoluzione.

Qualche numero per confortare la sua tesi? – Si parla molto del bike sharing di Parigi, con 20 mila bici. Se è vero che una persona su 4 in Occidente ha una bicicletta, a Parigi, che ha 12 milioni di abitanti, ci sono 3 milioni di biciclette. Mettiamo che di queste un quinto sia sensibile alla mia idea: sarebbero 600 mila bici in giro per la città. Che dice, meglio 600 mila o 20 mila? (ANDREA BERNABEO)

Il futuro? È adesso. Nome Pedro Kanof. Vive tra Washington eMilano. Cosa ha fatto: Nel 1989 ha inventato il bike sharing. Oggi però lo considera superato.

Da Metro news la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

«Troppo smog e cemento». Milano fa morire sei alberi al giorno


MILANO - Naviglio della Martesana (01)

Image by Ambrosiana Pictures via Flickr

Milano – Chiuso il Festival dell’Ambiente. L’assessore Cadeo: serve un riequilibrio. Da abbattere 2.400 piante «Ambiente troppo ostile». L’appello degli agronomi: gli alberi, un bene sociale

Per fine anno, con l’aria av­velenata che tira, le piante ab­battute in tutto il 2009 saranno 2.400. Un intero bosco infetto e sfibrato, asfissiato dallo smog e martoriato dalla sosta selvaggia.

Milano fa morire sei alberi al giorno. Segati. Dicono agronomi e botanici che l’am­biente urbano è «particolar­mente ostile al verde», traffica­to, cementificato e densamen­te popolato. La risposta del Co­mune è un mix di tradizione e innovazione, piantumazioni e ricerca. Primo progetto: rifore­stazione e biodiversità su 14 et­tari verdi (parco Argelati, via dei Missaglia e quartiere Ter­razze).

Da Corriere.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Roma – La promessa del Campidoglio: «Libereremo Roma dal traffico»


Interview

Image by stijn via Flickr

ENTRO NATALE LA NUOVA DISCIPLINA DEI PULLMAN. Approvato il Piano strategico per la mobilità sostenibile: 5 anelli intorno alla città, centro storico pedonalizzato.

ROMA – Il titolo è ottimista: «Roma libera dal traffico». Così l’amministrazione capitolina ha chiamato il nuovo «Piano strategico per la mobilità sostenibile» approvato ieri dalla Giunta. Tre volumi per «liberare i romani sequestrati per ore e ore ogni giorno nelle proprie auto», come ha detto Gianni Alemanno. Un piano senza grosse novità rispetto assetti già individuati, che prevede una serie (16) di interventi nel breve-medio periodo, compresa la pedonalizzazione del Tridente, per arrivare nel futuro a cinque «anelli» per la grande viabilità: dal sistema dei lungotevere con la realizzazione dei due sottopassi a Castel Sant’Angelo e all’Ara Pacis, al completamento dell’Olimpico «con tracciati alternativi tra via Cipro e la Circonvallazione Clodia e tra via Prenestina e piazza Zama». Uno di «circolazione intermedia», con il completamento del sottopasso dell’Appia e della Palmiro Togliatti fino a ponte Mammolo, alla «Tangenziale delle Torri» interna al raccordo e al Gra.

Tra le novità futuribili vi è l’ipotesi di far passare una linea tramviaria lungo il Muro Torto, accompagnata «dall’interramento integrale dell’attuale tracciato dei sottopassi di Corso Italia fino al lungotevere».

Da Corriere.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Incentivi bici: 38mila domande in quattro giorni. Ecco l’elenco dei modelli


Shiny New Bike

Image by pkohler via Flickr

Venduta una bici ogni 2 secondi con lo sconto del 30%. Se l’inserimento delle pratiche continuerà nei prossimi giorni con lo stesso ritmo, i fondi potrebbero esaurirsi entro giovedì o venerdì ...»

Da Sole24ore.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Ciclabile sul Corridoio della mobilità Laurentina? Denuncia all’Assessore Marchi


Tevere ciclabile

Image by zio Paolino via Flickr

Onorevole Assessore Sergio Marchi,
eravamo pronti a complimentarsi con Lei, per il corridoio della Mobilità ad Anagnina, dove avete inserito la ciclabile; come previsto dalla legge regionale 13/90 e la legge nazionale 366/98; leggiamo che nel corridoio della mobilità era prevista la ciclabile, non menzionata nell’articolo che abbiamo letta nel sito del Comune di Roma.

Le chiediamo? Dobbiamo farle i complimenti per aver mantenuto un impegno preso nel recente passato: ” nei Corridoi della Mobilità, abbiamo inserito la ciclabile”: oppure dovremo denunciare alla magistratura questa inadempienza di leggi e sopratutto non vogliamo denunciare che l’Assessore alla Mobilità è Inaffidabile. Nell’attesa di una sollecita risposta sul merito, restiamo fiduciosi che l’articolo nel sito sia incompleto, carente sopratutto sulla progettazione e nella realizzazione della ciclabile.

Il mondo sta cambiando, la cultura europea sulla mobilità sostenibile, propone finanziamenti per la realizzazione e progettazione di spazi riservati in sede propiria o promiscua; il comune di Roma ci aveva informati che gli assessori competenti: mobilità, ambiente, lavori pubblici e urbanistica, lavoravano in sinergia, speriamo di vedere questa collaborazione in attività per realizzare quel sogno :”Roma Ciclabile”.

Per conoscenza abbiamo inoltrato questa denuncia, al Sindaco, all’Assessore Ambiente e alla stampa; chiaramente alle associazioni ciclistiche e ambientalistiche, distinti saluti.

Roma, 25 settembre 2009
Maurizio Santoni Portavoce del Coordinamento Roma Ciclabile
c/o Legambiente Lazio http://www.roma-ciclabile.org

Roma, 25 settembre – L’assessore alla Mobilità del Comune di Roma, Sergio Marchi, il presidente e l’amministratore delegato di Roma Metropolitane, Gianni Ascarelli e Federico Bortoli, hanno inaugurato nell’area di via Francesco de Suppਠ(adiacente al nodo di scambio Eur Laurentina) il cantiere dei lavori per i nuovi Corridoi del trasporto pubblico Eur-Mezzocammino Tor de’ Cenci ed Eur Laurentina-Tor Pagnotta-Trigoria . Per leggere questo articolo vai su: Inaugurati i cantieri dei “corridoi del trasporto pubblico” nei quartieri a sud dell’Eur

Da Roma ciclabile la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Camera di Commercio di Monza e Brianza – Contributi alle imprese artigiane per il sostegno al risanamento ambientale


Money

Image by MarcelGermain via Flickr

Le imprese artigiane, i consorzi, le società consortili e le cooperative che, entro il 15 luglio 2010, modificheranno i processi di produzione ai fini della salvaguardia dell’ambiente o introdurranno prodotti a basso impatto ambientale possono beneficiare fino al 30 ottobre 2009 di contributi sugli investimenti effettuati fino al 30% delle spese ammissibili per investimenti minimi di 15.000,00 euro.

Scarica il bando (in formato pdf 191 Kb)
Scarica la locandina (in formato pdf 130 Kb)
Scarica il modulo di partecipazione al bando (in formato pdf 167 Kb)

Da Mbcamcom.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Bonus biciclette, oltre 30mila domande. Ecco l’elenco dei modelli


blue bike in the garden

Image by raysto via Flickr

Per raggiungere il traguardo sulle due ruote è necessario affrettarsi, correre dal rivenditore di fiducia e cercare di aggiudicarsi l’incentivo, prima dell’esaurimento dei fondi

Da Sole24ore.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Treni storici – E’ ripartito il Treno Natura


Steam Train - Treno Natura

Image by ghiandol via Flickr

SIENA – Domenica 6 settembre una bella giornata di sole ha salutato la ripresa dei viaggi del “Treno Natura” dopo la pausa estiva. Complessivamente circa ottanta persone (numero dettato dalla capienza degli autobus usati per i trasferimenti successivi) hanno preso posto sul complesso ALn 773.3504 e 3505, denominato nell’occasione “Treno degli Etruschi” con partenza e arrivo da Siena.

Partito alle 8.30 dalla stazione di Siena, il convoglio ha portato i partecipanti fino alla stazione di Chiusi-Chianciano Terme percorrendo la pittoresca linea in esercizio regolare lungo il territorio delle Crete Senesi e della Val di Chiana. Oltre ai passeggeri saliti a Siena, una comitiva di circa 40 persone è salita nella fermata intermedia effettuata ad Asciano.

A Chiusi, un ricco programma attendeva i partecipanti: al saluto da parte degli sbandieratori e alla visita al borgo di Chiusi e al suo patrimonio storico e archeologico, è seguito il trasferimento in autobus sulle rive del lago omonimo, dove è stato servito il pranzo. Nel pomeriggio, si è assistito alla sfilata storica dei “Ruzzi delle Conche”, che oltre al già citato spettacolo degli sbandieratori ha presentato diversi carri storici ed allegorici a “propulsione umana”. Il tempo bello (anche se ventoso) ha facilitato il successo di pubblico. Lo stesso convoglio del mattino ha poi riportato i partecipanti a Siena, giungendovi verso le 18.40.

L’iniziativa è stata proposta anche ai partecipanti di una conferenza tenutasi nello stesso periodo all’Università di Siena, alcuni dei quali hanno potuto così scoprire questa simpatica alternativa per conoscere la Toscana.  Il successo di pubblico premia giustamente gli organizzatori di queste giornate (che questa volta non hanno avuto il “tutto esaurito” in treno solo per la limitazione dovuta alla capacità degli autobus per gli spostamenti), permettendo di conoscere luoghi ed eventi in un modo diverso dal solito, salvaguardando allo stesso tempo in modo egregio una parte del nostro patrimonio ferroviario storico.

I viaggi del Treno Natura proseguono fino al prossimo 8 dicembre alternando l’utilizzo della “littorina” a quello dei convogli a vapore.

Da Fold la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Incentivi biciclette: partono oggi le richieste


Maquea Tu Bici

Image by Gonzalo Fernández via Flickr

A partire da oggi, venerdì 25 settembre 2009, le richieste di incentivo per le biciclette potranno essere trasmesse; a darne notizia è il Ministero dell’Ambiente che, tra l’altro, ha messo a disposizione su Internet il modulo per mezzo del quale il beneficiario può richiedere l’incentivo.

In questo modo, per conto degli acquirenti, i rivenditori potranno già da oggi inoltrare le richieste e permettere ai cittadini che acquistano le biciclette di poter risparmiare il 30% sul prezzo di vendita con IVA e con un massimale di 200 euro.

Per l’acquisto di una bicicletta a pedalata assistita, l’incentivo è sempre pari al 30% sul prezzo di vendita IVA compresa, ma in questo caso il massimale di sconto fruibile è pari a 450 euro. Le biciclette con l’incentivo possono essere acquistate da ogni cittadino in possesso di codice fiscale, recandosi presso un rivenditore e fornendo una copia di un documento di riconoscimento ed i propri dati anagrafici.

Da Vostrisoldi la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

24 ore di Roma – La pedalata nella Storia


Italia? (Rome, Italy)

Image by Giampaolo Macorig via Flickr

Numerose le iscrizioni dall’Italia e dall’estero per la quarta edizione della 24 ore di Roma, manifestazione di mountain bike Endurance che inserita nel contesto delle manifestazioni sportive volute dal Vice Presidente del X Municipio – Massimo Perifano – è volta a valorizzare il contesto sportivo ambientale e culturale.

La manifestazione si svolgerà come di consueto all’interno del Parco degli Acquedotti – Parco Regionale dell’Appia Antica – nei giorni 25 – 26 e 27 settembre 2009; non mancherà la già storica “Pedalata più bella del mondo” una indimenticabile pedalata libera nel rispetto del codice della strada di 36 km circa nel cuore della Città Eterna alla scoperta delle sue meraviglie.
“Roma Bike Night” è la passeggiata che attraverso le vie e le piazze più belle di Roma, quest’anno si articolerà nel seguente programma ed itinerario:

Venerdì 25 Settembre 2009
_ Ore 13:00 – Partenza dal Parco degli Acquedotti (PRIMO GRUPPO – MAX 50 PERSONE)
Percorso di 60 km circa: Appia Antica, Terme Caracalla, Piramide, Trastevere, Villa Pamphili, Gianicolo, Centro Storico, 7 COLLI DI ROMA, sosta al Circo Massimo e ritrovo con il secondo gruppo

Ore 16:00 – Partenza dal Parco degli Acquedotti. (SECONDO GRUPPO)
Percorso di circa 38 km “PEDALATA NELLA STORIA”: Appia Antica, Terme di Caracalla, Circo Massimo, Bocca della Verità, Isola Tiberina, la Sinagoga, Torre Argentina, Pantheon, Piazza Navona, Castel S.Angelo, San Pietro, Corso Vittorio Emanuele II, Campo dè Fiori, Piazza Venezia, Via dei Fori Imperiali, Colosseo, S. Giovanni, Via Appia e ritorno al Parco degli Acquedotti.

ore 18:00 – Circo Massimo – (TERZO GRUPPO)
i tre gruppi procederanno insieme nella pedalata che attraverso il centro della capitale li riporterà al Parco degli Acquedotti all’appuntamento nello storico circo è previsto ENERGIA AL MAXIMO, grazie all’incontro con la Red Bull che si presenterà con le auto personalizzate per la distribuzione dell’energy drink.

Al rientro della “Pedalata più bella del Mondo” previsto per le ore 20,30 sarà organizzato il classico “Toga bike Party” all’interno del quale verrà organizzato un concerto.

Da Romanotizie la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Roma – Farmer’s Market, un appuntamento fisso all’ex Mattatoio


Carretto di frutta e verdura!

Image by stebox78 via Flickr

Roma, 20 settembre – Dopo il successo ottenuto dalle tre precedenti edizioni, l’appuntamento dei consumatori romani con i prodotti stagionali e locali del “Farmer’s Market” diventa fisso.

A partire dal 19 settembre, il mercato agricolo a vendita diretta allestito negli spazi dell’ex mattatoio di Testaccio (con ingresso da largo G.B.Marzi) diventa settimanale: ogni sabato e domenica i romani potranno fare la spesa scegliendo frutta e verdura, formaggi e salumi e molte altre specialità alimentari direttamente dai produttori locali.

[…]Roma Farmer’s Market
sabato 19 e domenica 20 dalle 9 alle 19
ex mattatoio-Testaccio padiglione 9C
largo Giovanni Battista Marzi

Informazioni su www.romafarmersmarket.com

Da Comune di Roma la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

La Ue a Berlusconi: «Non sono rinegoziabili i tetti di quote di Co2»


Silvio Berlusconi
Image via Wikipedia

Il premier italiano aveva scritto una lettera a Barroso per chiedere di rivedere liimiti. Il piano nazionale italiano sulle emissioni è stato approvato nel 2007.

BRUXELLES – Un nuovo stop a Berlusconi dall’Europa: i tetti sull’assegnazione di quote di Co2 all’Italia «non sono rinegoziabili» ha detto la portavoce della commisione Ue, Barbara Hellfrich, interpellata sulle notizie stampa a proposito di una lettera del premier Silvio Berlusconi al presidente dell’esecutivo europeo Barroso, per chiedere di rivedere i tetti di Co2.

SCADUTI I TERMINI – «I tetti sono stati definiti e adottati dalla commissione attraverso un processo basato sulla legislazione europea», ha detto la portavoce «e non sono rinegoziabili». Il piano nazionale italiano sulle emissioni di Co2 è stato approvato nel 2007. La legislazione europea fissa in un periodo di due mesi i tempi per un eventuale ricorso.

Da Corriere.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Roma – Eventi – Venerdì 25 Settembre 2009 Critical Mass


The 10th anniversary ride of Critical Mass' Me...

Image via Wikipedia

Roma al grido di:  la mobilità è mia e la gestisco io

la Ciclopicnic Entertainment partecipa alla

Critical Mass-486 – interruzione volontaria”

Venerdì 25.9.9 ore 18.30 piazzale delle Masse Critiche
(già piazzale Ostiense)

Da Roma pedala la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]

Incentivi bici: click day venerdì. Per i motorini slitta di 7 giorni


E.T. makes Elliott's bike fly to the forest.

Image via Wikipedia

Slitta di una settimana la partenza della campagna di ecoincentivi del ministero dell’Ambiente per l’acquisto di motocicli e ciclomotori. Mentre gli sconti del 30% per l’acquisto delle biciclette partiranno come annunciato venerdì 25 settembre, per i motorini bisognerà ancora aspettare qualche giorno, perché supportati da un sistema informatico differente.

Moto e bici dunque prendono due strade diverse. Come chiarisce il responsabile della sezione moto dell’Ancma (l’associazione dei costruttori), “per godere degli ecoincentivi sui motocicli e ciclomotori bisognerà che le fatture siano emesse dai negozianti dopo solo dopo quella data. Forse ce la faremo a partire anche con le moto entro fine settembre, al massimo entro il 5 ottobre.

Da Sole24ore.it la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]