Italiani ambientalisti, ma…


ragazzi italiani

La Nuova Ecologia e Lorien Consulting presentano i risultati di un sondaggio su crisi economica e ambiente. Cresce la sensibilità degli italiani, ma manca ancora chiarezza sulle strategie necessarie per invertire la rotta

È un risultato contraddittorio, quello che emerge dal sondaggio su crisi, ambiente ed energia condotto dall’istituto Lorien Consulting e La Nuova Ecologia, e presentato a Roma nell’ambito del forum “QualEnergia?” organizzato da Legambiente e Kyoto Club. Gli italiani, stando agli esiti della ricerca, sembrano finalmente interessati ai problemi ambientali, che, al pari delle preoccupazioni legate al lavoro, sono al centro dei loro pensieri.

Il 68,7% del campione, infatti, indica, tra i problemi più preoccupanti, almeno una tra le principali emergenze ambientali (inquinamento, spreco di risorse, accesso all’acqua, approvvigionamento energetico). Le grandi questioni dell’ambiente impensieriscono gli italiani molto più del terrorismo (22,1%) e della casa (4,9%). Solo il rischio di perdere il lavoro (71,7%) preoccupa di più. Una maggiore consapevolezza ecologica, dunque, figlia della crisi e della minore disponibilità di risorse (tanto che il 37,3% del campione dichiara di aver ridotto le spese quotidiane).

Quello che sorprende, di fronte all’accresciuta sensibilità “verde” degli italiani, è la scelta delle possibili soluzioni per uscire dal cul de sac finanziario.

Da Eco dalle città la notizia qui…

Reblog this post [with Zemanta]
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: