Londra riscopre i fiumi seppelliti dal cemento


f0008384Varato il progetto per riportare alla luce 15 chilometri di canali nel giro di sei anni
Per secoli gli affluenti del Tamigi sono stati i nervi della fiorente economia londinese. Sulle loro sponde si concentravano mulini, fonderie, concerie. Poi il degrado. E il colpo di grazia stoccato dalla Rivoluzione Industriale. Risultato: i fiumi di Londra si sono trasformati in fogne a cielo aperto. Così, quando vennero inscatolati in bare di mattoni e cemento, i londinesi tirarono finalmente un sospiro di sollievo. E se li dimenticarono. Oggi, però, un colossale progetto di riqualificazione ha intenzione di riportarli alla luce. Diventeranno, infatti, il cuore della «rivoluzione verde» che vuole ridisegnare la Londra del 21esimo secolo.
I progetti già approvati sono 92. Nei prossimi sei anni un mix di risorse pubbliche e private riporterà in vita 14 antiche vie d’acqua per un totale di 15 chilometri. [continua…]

Da La Stampa la notizia qui…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: